Ultime recensioni

mercoledì 16 dicembre 2015

Luna e stelle di Zahra Owens


Una storia della serie Nuvole e pioggia.

Dopo una tresca con un procuratore distrettuale sposato che lo ha portato allo scandalo e alla radiazione dall’albo, Cooper Nelson ha lasciato una carriera legale ormai distrutta, trovando conforto nel lavoro al Blue River Ranch. Otto anni dopo, durante una delle rare visite in città, Cooper s’imbatte in Kelly Freed, un uomo che si era lasciato alle spalle quindici anni prima per cominciare a lavorare in uno studio legale. Purtroppo, Kelly è in lizza per diventare sceriffo e sua moglie ha una malattia in fase terminale, quindi far rinascere la loro relazione è fuori questione. Cooper sa per esperienza che nascondere la verità porta a rovinare delle vite, perciò rifiuta di essere l’amante segreto di qualcuno.
Nel frattempo, al Blackwater Ranch, gli eventi hanno preso una piega drammatica. Calley, l’amica di Gable, ha un cancro al seno e, per occuparsi dei suoi figli, lui e Flynn hanno bisogno dell’aiuto degli amici.
Cooper e Kelly devono unire i loro talenti per fare in modo che Gable possa essere riconosciuto legalmente come padre dei propri figli e per sistemare gli affari di Calley nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare. Restare lontano da Kelly non è mai stato facile per Cooper, e ora che hanno una causa comune, scopre di non poter fare a meno di volere l’uomo accanto a sé.

L’autrice ci riporta nel bel mezzo dell’Idaho dove ormai i ranch di Hunter e Gable sono conosciuti come queer ranch e dove, nonostante tutto, la gente bigotta abbonda e un uomo come Cooper si ritrova a vivere da eremita dopo essersi trovato ad amare la persona sbagliata per cinque anni e Kelly sposa la sua migliore amica per conformarsi a ciò che la società si aspetta da un aspirante sceriffo.

La storia tra i due affonda le radici nel passato, un passato dove, giovani e pieni di sperante, alla facoltà di legge credevano di avere il mondo ai loro piedi e di potersi amare per sempre.
La realtà, però si sa, non è mai tutta rose e fiori e servono quindi anni e parecchie scelte sbagliate a portare Coop e Kells a ritrovarsi e a dar loro una seconda possibilità.



Nina, moglie di Kelly e carissima amica di Cooper, con il suo ruolo ed il suo atteggiamento positivo nonostante la malattia l’hanno resa davvero un personaggio riuscitissimo e commovente.
Quello che mi piace dei libri di questa serie è che i personaggi conosciuti in precedenza li si ritrova, non solo come cammei, ma a partecipare nuovamente alla storia con le loro vicende personali.

Qui rivediamo Gable e Flynn alle prese con i bambini “regalati” a Calley il cui matrimonio con Bill è ormai naufragato.
Insomma una storia emozionante, ricca d’amore, ma anche di tristezza come solo la vita vera sa essere.




“Mi manchi, Coop,” sussurrò Kelly, pregando che l’uomo non lo sentisse. Le sue preghiere non furono ascoltate, Cooper si voltò.“Avresti dovuto pensarci prima di scegliere lei e non me, Kells.”
.
“Dopo il nostro primo incontro, ho detto a Kelly di corteggiarti. Gli ho letteralmente dato il permesso.”“Perché?” chiese Cooper con tono piatto, sapendo cosa sarebbe seguito.“Perché ha bisogno di te almeno quanto tu hai bisogno di lui.”“Sei sua moglie, per l’amor del cielo.”
.
A scuola, Cooper aveva naturalmente preso il comando. Era più grande, aveva più esperienza e, in sostanza, era molto più sfacciato di quanto Kelly sarebbe mai stato. Ora le carte erano cambiate. Cooper era solo un bracciante al ranch, invisibile, insignificante, e Kelly sarebbe presto diventato lo sceriffo, un uomo abbastanza potente dalle loro parti.Eppure Kelly stava ancora cercando di far capitolare Cooper.
.
Kelly scosse la testa. Aveva gli occhi gonfi e tirava su col naso come se avesse avuto il raffreddore, ma Cooper sapeva che probabilmente aveva pianto. Quando fece un tentativo sciocco di toccare Cooper senza avvicinarsi davvero, l’uomo lo avvolse in un abbraccio. Non smetteva mai di sorprendersi per come quel grosso omaccione potesse sciogliersi così.


Nessun commento:

Posta un commento