Ultime recensioni

lunedì 28 dicembre 2015

BLITZ RELEASE di "Inganno" di Sagara Lux


Blitz Release Sagara Lux



Cover Sagara Lux



Titolo: Inganno

Autore: Sagara Lux

Editore: Selfpublishing

Pagine: 204 (versione cartacea)

Data di pubblicazione: 23 Dicembre 2015

Prezzo eBook: € 2.99 (esclusiva KU amazon)

Prezzo cartaceo: € 9,11
Tutto ha un prezzo.

Iryna non ha altra alternativa che crederlo quando si ritrova con una pistola puntata alla tempia e l’uomo che ha tradito davanti agli occhi. È per questo che si presta a un gioco terribile, perché sa di avere un unico modo per salvarsi: non pensare a quello che le verrà chiesto in cambio.

Ogni gioco ha le sue regole.

Genz non ha dubbi: qualsiasi cosa accadrà tra di loro, Iryna morirà.

Lei, però, non è la donna che crede. Il suo nome e le sue labbra nascondono il più dolce dei desideri e il più crudele degli inganni. È così che riesce a insinuarsi nell’ultimo posto in cui sarebbe dovuta arrivare: dentro di lui.

Nella mente, nel sangue.

Lei possiede la sua anima, lui possiede la sua vita.

Salvare se stessi significa distruggere l’altro. In un mondo senza giustizia e senza perdono scegliere cosa fare appare fin troppo semplice, ma quando si gioca con la morte non esistono certezze e non esiste regola che non possa essere infranta.


amazon

goodreads




BOOKTRAILER



ESTRATTO


La sua voce era bassa. Era il tipo di uomo che non aveva bisogno di gridare per farsi ascoltare; che quando diceva qualcosa te lo sentivi addosso, sulla pelle e nella gola. Tentai di rispondergli, ma all’ultimo non riuscii a farlo. Le sue dita mi avevano raggiunto. Erano penetrate tra i miei capelli, fino a sfiorarmi la cute. Era lì, alle mie spalle. Incombeva su di me come il peggiore degli incubi. Potevo sentire l’odore che aveva addosso – sangue, polvere da sparo – oltre che il suono profondo del suo respiro e la sensazione opprimente dettata dalle sue ginocchia sulla mia schiena.

Anche se avevo paura, non riuscii a fare a meno di alzare la testa e guardarlo. I capelli lunghi e scuri avvolgevano un viso sottile e irregolare. Ora che era più vicino i suoi occhi apparivano ancora più chiari e terribili. Nessun uomo poteva possedere un tale sguardo. Ma forse lui non era un uomo. Non più, almeno. Ad un tratto provai una sensazione strana. Bruciante. Mi sentii cedere, anche se era l’ultima cosa che volevo.

Devi resistere.

Mi sforzai di respirare. Non era la prima volta che mi ritrovavo in ginocchio davanti ad un uomo, in bilico tra la vita e la morte. E mai, mai, mi era capitato di dubitare del fatto che sarei riuscita a salvarmi.

Tranne che allora.

«Dimmi: cosa posso darti in cambio del nome che voglio?»

Fu crudele. Mi sfidò. Giocò con me e con le mie paure.

Sapevamo entrambi che avrebbe ottenuto comunque ciò che voleva; che esistevano decine di modi per farmi parlare e successivamente sparire. Serrai le labbra, allontanando il pensiero di quello che avrebbe potuto farmi. Cose terribili, certo. Cose che mi avrebbero senza alcun dubbio fatto gridare.

«Allora?»

«Cosa accadrà agli uomini che ti hanno tradito?» domandai cauta.

Avevo la voce strozzata. Ero agitata. Genz era dietro di me. La sua figura slanciata sovrastava la mia. Non potevo vederlo, ma potevo sentirlo. Il suo respiro si era fatto appena più intenso. La mia domanda aveva solleticato la sua curiosità. Dovevo essere la prima a non averlo supplicato di lasciarmi andare, ma il punto era che temevo – sapevo – che chiedergli di liberarmi non sarebbe comunque servito. Lo conoscevo, così come lo conoscevano tutti: per nome, per fama, per paura. Chi entrava nella sua villa da traditore non ne usciva vivo e una puttana come me, che non aveva esitato a concedersi ai suoi uomini per poterlo spiare, non avrebbe fatto alcuna differenza.

Le sue dita mi lasciarono. Il gesto con cui si allontanò da me fu così improvviso da sorprendermi.

«Perché vuoi sapere cosa faccio ai traditori?»

Perché so che finirò come loro.

TEASER

Teaser1


Teaser2


GIVEAWEY




LA SERIE BROKEN SOULS


#1 Di carne e di piombo, autoconclusivo (23 settembre 2015)

#2 Inganno (23 dicembre 2015)

#3 Riscatto (inedito)

#4 Vendetta (inedito)




IN OCCASIONE DELL'USCITA IN TUTTI GLI STORE, DI CARNE E DI PIOMBO SARÀ IN OFFERTA A 0,99 FINO AL 31 DICEMBRE!

Teaser1




Cubo Libri |
Google Play |
Amazon |
Kobo |
iBooks |
inMondadori



DOMANDE VERONICA

1) Il primo romanzo "Di carne e di piombo" parte a bomba con il rapporto fra Darren e Amanda già delineato. Perché questa scelta di non narrare tutta la fase iniziale del (diciamo) innamoramento di Amanda? Hai per caso un prequel in previsione? (Dimmi di sì!)

Ciao Veronica, innanzitutto grazie per avermi proposto di fare questa intervista, mi sento emozionata ma molto contenta!
Tornando alla domanda diciamo che, anche se a scrivere sono io, in realtà non sono scelgo mai le storie che racconto.
È come se mi si creasse un film in testa… “Di carne e di piombo” è nato così: in media res. Mi è piaciuto subito un inizio così immediato e così coinvolgente, per cui non ho esitato a proseguire la storia e a narrare tramite piccoli spunti le vicende che hanno contribuito a legare insieme Amanda e Darren, nonché il passato di quest’ultimo.
Per ora, con tanti progetti e tante idee in testa, non ho in programma di scrivere un prequel, anche se probabilmente più avanti potrei postare qualche raccontino per i lettori sul mio gruppo facebook!


2) Nel rapporto fra Darren e Amanda in "Di carne e di piombo" la tenerezza tipica dei romance è totalmente assente. Conosciamo la tua idea sui romance classici ma viene comunque da chiedersi, cambierà qualcosa nel secondo romanzo, "Inganno"? 

In tutte le mie storie l’amore ha una parte significativa, in questa serie in particolare ho scelto di cercarlo in un contesto diverso dai soliti e, a parer mio, è stato proprio questo mio desiderio di trovare la luce nel buio a rendere “Di carne e di piombo” così diverso e coinvolgente.
L’amore di cui parlo non è romantico. È vero, carnale, travolgente. Ti cambia la vita e rovescia le tue certezze, ed è per questo che lo amo da impazzire!
In “Inganno” il contesto in cui ci troviamo è lo stesso, per cui le cose non cambieranno. Le emozioni non mancheranno e nulla verrà dato per scontato, a partire da ciò che si nasconde dietro alle più dolci parole d’amore.


3) Il titolo del tuo primo romanzo può essere interpretato in modi differenti, puoi raccontarci qual è però l'interpretazione originale?

L’interpretazione originale è molto semplice. Gli elementi intorno a cui ruota la storia sono due: la passione tra Darren e Amanda (il richiamo della carne, in pratica) e il mondo oscuro da cui Darren stesso proviene. Il piombo rappresenta il suo passato e il suo presente; è il materiale con cui si fabbricano le pistole e le manette di chi è rinchiuso in carcere.
Con il titolo ho voluto dare l’idea di quello che avrebbe atteso i lettori (ovvero suspense, tensione, passione e azione). Per gli altri titoli della serie Broken Souls vale lo stesso: “Inganno”, “Riscatto” e “Vendetta” sono infatti tutti titoli rappresentativi di ciò che aspetta il lettore.
Chi ha già letto “inganno” saprà bene a cosa mi riferisco ;)


4) Parli di plagio alla fine del romanzo, come se l'idea fosse stata "soffiata" da altri. A cosa (o chi) ti riferisci?

Prima di divenire un libro, “Di carne e di piombo” è stata pubblicata a capitoli su un sito di scrittura amatoriale. Le visualizzazione sono state tante, l’interesse riscosso è andato oltre ogni mia più rosea immaginazione, ma come sempre insieme alle cose belle sono arrivate anche quelle brutte.
La mia storia è stata infatti copiata interamente e riproposta da un altro utente su wattpad. Si è trattato di un plagio a tutti gli effetti e la cosa mi ha dato molto fastidio.
La prima volta che è accaduto mi sono limitata a chiedere che la storia venisse rimossa. La seconda idem. Alla terza mi sono alterata. Ho tolto tutte le mie storie (perché ne ho scritte parecchie) da internet e nel giro di qualche mese ho pubblicato “Di carne e di piombo” in versione self su amazon. Volevo che fosse chiaro che era mia e pubblicarla mi è sembrato il modo migliore di difenderla.
Come dico sempre io, dalle esperienze peggiori talvolta nascono le occasioni più grandi, grazie quindi a colei che mi ha plagiato perché se non lo avesse fatto non sarei qui.


5) Il tuo è chiaramente uno pseudonimo e Sagara Lux un personaggio interessante. Ma... chi si cela dietro la sua "maschera"? 

In realtà sono una persona come tante, che ama perdersi in mille storie diverse e che usa la scrittura per esorcizzare molte delle situazioni che si porta addosso. Probabilmente non mi vedrete mai, ma chi mi leggerà potrà capire molto più di me di quello che mostro tutti i giorni.



DOMANDE BARBARA

1)        Ho letto sia "Di carne e di piombo" sia "Inganno" in anteprima; i tuoi personaggi sono sempre forti e complessi, che travolgono per la loro crudezza. A chi o cosa ti ispiri per caratterizzarli così bene?

Nei miei personaggi c’è tanto di me. Di solito vengo definita “bianco o nero”, o mi si ama o mi si odia perché non ho le vie di mezzo. Quando voglio qualcosa mi do da fare per ottenerlo e non mi lascio piegare da nessuno. Oltre a questo credo fermamente che ciascuno di noi sia il risultato della propria indole e del contesto in cui è cresciuto.
Tutti i miei personaggi hanno dovuto lottare per sopravvivere, perché il mondo di Broken Souls non accetta patteggiamenti. O combatti, o soccombi. Non so bene a cosa mi ispiro, so che Darren, Genz, Amanda, Iryna, J.C…. Sono tutti nati così nella mia testa ed è anche l’unico modo in cui sono riuscita a “vederli”.


2) Spoiler "Inganno" - Ho amato i personaggi di Iryna e Genz, per la loro forza e fragilità insieme, cosa mi devo aspettare dal seguito? Troveranno il modo di andare oltre ciò che li divide?

Il seguito è tutto da scrivere, per cui non so nemmeno io cosa potremo aspettarci!
Credo che il filo che li ha lentamente legati in “Inganno” non sarà facile da recidere. Qualcosa li unirà per sempre, bisogna vedere se quel qualcosa basterà e soprattutto bisogna capire cosa farà Genz una volta che si troverà di nuovo Iryna davanti dopo quello che è successo tra di loro.
Lui non è uno che perdona, questo l’ho detto più volte, ma non bisogna dimenticare che Iryna per lui è stata un’eccezione in tutto.
So già che mi faranno penare, ma che alla fine ne uscirò… riscattata!


3) Trovo che tu sia bravissima nel rendere bene la psicologia dei personaggi. Amanda è una psicologa... C'è qualcosa di autobiografico che ti aiuta in questo?

In realtà non ho nessuno studio di psicologia alle spalle, soltanto una grande passione.
Ho lavorato e lavoro tuttora a contatto con le persone. Mi piace capirle con uno sguardo e fare caso ai dettagli, come il modo in cui si muovono, le parole che usano per esprimersi o il modo in cui si mostrano agli altri…
Credo che sia un perché a tutto, soprattutto ai comportamenti degli uomini e nelle mie storie tento sempre di andare a fondo della questione. Non è semplice e richiede tempo, ma è come se sentissi il bisogno di capire i miei personaggi per farli vivere davvero e così impegnarmi non mi pesa :)

4) Pur essendo un'amante dell'happy ending canonico, ho trovato entrambe le storie talmente travolgenti che non ne ho sentito la mancanza. Cosa a tuo parere rende diversi tuoi romanzi?

Ammetto candidamente di non essere in grado di valutare il mio lavoro.
So che quando leggo quello che ho scritto mi emoziono, cosa che non mi succede con tutte le storie. So che finché non ho finito di scrivere una storia i suoi personaggi mi tormentano di notte, ma non saprei dire cosa mi rende diversa!
Probabilmente chi mi ha letto ha le idee più chiare di me, di certo c’è solo che anche io faccio fatica a trovare letture sull’onda delle storie che scrivo, quindi magari qualcosa di diverso c’è davvero…

5) Quanto tempo ti ha richiesto l'elaborazione delle trame. Cosa consiglieresti a chi come me, ha il sogno di scrivere un libro originale? Quali sono gli elementi a cui dai più rilevanza?


Premesso che non mi sento assolutamente portata a dare consigli, l’unica cosa che mi sento di dire è che metterci il cuore – e farlo completamente – da a qualsiasi scritto un valore aggiunto. Bisogna fidarsi dell’istinto e rileggere mille volte con occhio critico quello che si ha scritto. Se possibile bisogna affidarsi a persone capaci di consigliarti e criticarti in maniera positiva.
Per me la psicologia dei personaggi è una cosa fondamentale. Prima di cominciare a scrivere vedo di inquadrarli bene. La storia è la risultante dei loro caratteri e delle loro pulsioni.
L’elaborazione della trama dipende (ahimè) dal tempo che ho a disposizione. Per “Di carne e di piombo” ci sono voluti anni, per “Inganno” mesi, ma metà del lavoro era già fatto perché alcuni personaggi erano già nella mia mente da tempo.

6) Spoiler "Inganno" - Mi ha intrigato molto anche il personaggio di Jesus, lo ritroveremo? Troverà il modo di ottenere ciò che desidera?


Jesus… Parliamone davvero, perché al principio di “Inganno” non era nessuno, mentre da un certo capitolo in poi è diventato il mio personaggio preferito!
Non so nemmeno come sia accaduto, so solo che nel momento in cui mi sono resa conto che la “J” di J.C. stava per Jesus tutto ha avuto un senso. Non so se riuscirà ad ottenere quello che vuole, però sono certa che ci riserverà altre sorprese perché anche se non è uno dei protagonisti è una delle colonne portanti dell’intera storia e la sua storia non ha nulla da invidiare a quella di Genz e Iryna.

L'AUTORE

Sagara Lux


Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.

Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.

Se volete, potete trovarla qui.




Pagina Facebook |
Gruppo Chiuso |
Amazon |
Goodreads |
Google+ |
Youtube


Per leggere le nostre recensioni, cliccare le rispettive immagini!!




2 commenti:

  1. sono proprio curiosa di leggere inganno

    RispondiElimina
  2. Oddio che intervista da sballo!
    Però, Sag, non è vero che sei o bianca o nera, perché io ti odio e ti amo insieme XD

    RispondiElimina