Ultime recensioni

mercoledì 2 marzo 2016

Intervista a Brittainy C. Cherry

Ciao Brittany,
mi chiamo Fidi e sono l’admin del blog italiano Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girls. Adoro leggere in inglese e i tuoi libri mi hanno semplicemente catturata. Significa davvero tanto per me che tu abbia accettato di rispondere alle mie domande. Adoro i tuoi libri, li rileggerei sempre.
Ho così tante domande da farti, per cui non perderò altro tempo!



Per prima cosa, vorrei sapere come tutto ha avuto inizio. Quando hai scoperto che scrivere romance/new adult sarebbe diventato una parte importante della tua vita? 
Ho scritto il mio primo romanzo quando avevo sedici anni, per cui ho sempre saputo che queste storie erano la mia vita. Soltanto dopo che mi sono laureata, però, ho iniziato a perseguire la carriera di scrittrice.

Per quanto riguarda le cover, quanto sei coinvolta nella scelta? Preferisci lasciare la questione a un esperto o ti piace avere l’ultima parola? 
Lavoro con una bravissima cover designer, che trasforma tutti i miei sogni in realtà. Io scelgo le immagini, lei fa la sua magia, e non ci fermiamo fino a quando siamo entrambe contente.

Le tue bellissime storie hanno lasciato un segno nel mio cuore, ma dove trovi l’ispirazione per scrivere? Mi piace scrivere storie che raccontano di gente comune—un ragazzo normale, con un lavoro normale, che ha avuto qualche difficoltà nella vita. Trovo ispirazione da chiunque incontro per strada, dalla gente nei negozi, dalla gente che legge libri. Tutto riesce ad ispirarmi!

È magico il modo in cui sai usare le parole, hai un talento davvero eccezionale. Quali sono stati i tuoi studi? Sei una scrittrice autodidatta? Sei troppo gentile! All’università ho studiato arti teatrali e scrittura creativa, quindi credo che questo mi abbia aiutato molto. In più, ci sono molti scrittori nella mia famiglia, per cui penso che scrivere sia un po’ nel mio sangue.

I diversi POV sono sempre una scelta saggia e molto interessante. Cosa si prova ad entrare  nella mente di un uomo? 
È pauroso! Faccio davvero molta fatica. Ma ora posso semplicemente chiedere al mio fidanzato e lui mi risponde, “No. Un uomo non direbbe mai questo.” Haha!

Puoi confermare che “Loving Mr. Daniels”, sarà il tuo primo libro tradotto in Italia? Ho sentito qualche voce di corridoio, ma vorrei la notizia ufficiale direttamente da te. 
Sì! E poi ci sarà “The Air He Breathes”!

Trovo i tuoi romanzi sorprendentemente istruttivi, soprattutto per i teenagers. Avere quell’età è complicato e come dici in “Loving Mr.Daniels”: “Essere un teenager è un dono e una maledizione. È l’età in cui smetti di credere alle favole e scopri che Babbo Natale non esiste, ma una parte di te si chiede ancora “E se…”. C’è un messaggio che vuoi trasmettere alle nuove generazioni? 
Non abbiate paura di perdervi, per un po’. Sfidate voi stessi. Seguite il vostro cammino. Siate voi stessi, e permettetevi di trasformarvi nella persona che volete diventare.


“Loving Mr. Daniels” parla della storia d’amore tabù tra un professore e la sua alunna. Ho adorato Daniel e Ashlyn. Sono una coppia splendida e tutte le difficoltà che dovranno superare, li rendono ancora più forti. Vuoi parlarci ancora un po’ di loro? 
Daniel e Ashlyn mi sono molto cari. Sono due anime perse che ritrovano l’amore e la speranza l’uno nell'altra. Secondo me, l’idea che l’amore possa essere trovato anche nei giorni più bui, è un concetto bellissimo.

“Art and Soul” è un altro romanzo indirizzato al pubblico più giovane. È una storia travolgente e dolceamara. L’analisi dei tuoi personaggi è come sempre impeccabile. Come hai fatto a svilupparli nella tua mente in modo così chiaro? Col tempo, sono i personaggi stessi a dirmi chi sono. Faccio uno schema caratteriale di ogni personaggio, e poi vado a fondo nelle loro menti per capire come agiscono, cosa pensano e chi sono.

“Art and Soul” non sono solo soprannomi, ti va di spiegarci qualcosa in più? 
Art e Soul (o Aria e Levi) sono due giovani ragazzi che hanno contro il mondo. Devono imparare a capire chi sono, mentre combattono contro i problemi degli adulti. Sono dei bellissimi personaggi, secondo me, ed è stata un’esperienza magnifica, scrivere di loro.

“The Air He Breathes” è un romanzo completamente differente. I personaggi sono adulti e i loro stati d’animo più complicati. Hanno la possibilità di essere di nuovo felici, ma senza prima soffrire ancora una volta. Credo che aiuterebbe i lettori, se potessi spiegargli il significato del titolo. Ti dispiacerebbe? 
“The Air He Breathes”, ovvero “L’aria che lui respira” (ndt), significa imparare a respirare di nuovo, dopo che hai perso il tuo intero mondo. Significa dare importanza ad ogni singolo respiro che fai, imparando a vivere la vita un respiro alla volta.

Sarebbe fantastico vedere i tuoi romanzi sugli scaffali delle librerie italiane. Pensi che possa accadere presto? 
Certo! Appena l’editore le pubblicherà, li potrete trovare nelle librerie!

Che ci dici riguardo ai prossimi progetti? Qualche indiscrezione? 
Sta per uscire un nuovo romanzo, il 25 marzo, intitolato “The Fire Between High & Lo”.

Spero che ti sia divertita durante questa intervista.
Per me è stato un onore. Non vedo l’ora di leggere i tuoi prossimi romanzi.
Un grosso in bocca al lupo!

Grazie.


Per leggere le nostre recensioni dei libri di questa autrice, che molto presto troveremo negli scaffali delle nostre librerie, cliccare sulle rispettive immagini!!

Nessun commento:

Posta un commento