Ultime recensioni

venerdì 4 dicembre 2015

Intervista Amber L. Johnson versione italiana

Ciao Amber, mi chiamo Fidi e sono l’admin di un blog che si interessa di libri in italiano e in inglese, Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girls.
Prima di tutto vorrei dirti che sono rimasta entusiasta del tuo romanzo e mi congratulo per il tuo successo, è ben meritato.


Ciao Fidi! È un piacere per me parlarti oggi. Grazie per  avermi  chiamato e per tutte le parole gentili che hai detto.

Cominciamo con le domande, va bene?



“For Authentication Purposes” è un romanzo erotico di arguto umorismo. Ho letto che tu vuoi scrivere romanzi di diversi generi il più spesso possibile. Questa è stata la prima volta che hai scritto un erotico? Ti sei sentita a tuo agio?
Io scrivo storie che per un po’ sono state considerate contemporanee che includono scene di sesso. Ma devo ammettere che FAP è la mia prima esperienza di erotica in piena regola. Questo perché l’ho reso noto. A no, non mi sono sentita a mio agio… all’inizio. È stato un azzardo perché non mi ero mai trovata con le spalle al muro scrivendo dei porno prima.

Gli arguti commenti e gli scambi divertenti tra i personaggi contribuiscono a creare un’atmosfera piacevole. Questo non è proprio un romanzo erotico, ma molto di più. Come lo presenteresti ai lettori ancora indecisi?
Il miglior modo per descrivere il libro è che si prende in giro da solo. C’è una parte ironica, una parte comica. Ma principalmente ci ricorda che il sesso non è del tutto serio. Potrebbe essere abbastanza divertente sia parlarne che farlo. E se trovi qualcuno capace di ridere e scherzare durante il sesso, allora molta della pressione che sentiamo, una volta nudi, scompare.

Durante le sessioni di educazione sessuale di Warner, Dawn apprende prima di tutto come dare piacere a se stessa, cosa che io approvo fermamente. Sento che le donne della mia generazione, io ho 30 anni, non lo ritengono abbastanza importante in una relazione e la cosa potrebbe, alla lunga, diventare un problema. Qual è la tua opinione a proposito e come hai pianificato il programma d’insegnamento per Dawn?
Ho molti amici che non lo ritengono vero fino a quando non arrivano ai trent’anni. Dipende da come sei cresciuto, potrebbe essere un taboo o farti sentire in colpa. La maggior parte delle volte il sesso è divertente ma lo è molto di più quando si raggiunge la fine insieme al ragazzo. Volevo che fosse Warner a fare il lavoro per lei. Il suo passato gli ha insegnato che dare e avere piacere è mille volte più hot. Inoltre, non volevo che lui cedesse così presto. Se fosse successo, chissà se avrebbero continuato le sessioni?

Anche se ci sono molte scene di sesso, la trama è intrigante e io ho trovato i personaggi divertenti e adorabili. Hanno dei soprannomi dolcissimi: Bunny per Dawn e Wardo per Warner. Dove hai preso ispirazione per la storia e i personaggi?
L’ispirazione della storia è personale, ma al momento in cui ho cominciato a scrivere il libro ho aggiunto qualcos’altro. E ho cominciato a pensare, ”Vogliono solo oscenità! Diamogli oscenità. Gli daremo tuuuutta l’oscenità.” I soprannomi derivano da uno battuta scambiata con alcuni amici sul soprannome di Andrew Gaefield sui social network. E Bunny è venuto fuori per Dawn proprio per i suoi incisivi grandi che aveva quando era più giovane.

In questo romanzo, impariamo che il sesso è la parte importante in una relazione ma non solo questo. L’amore è ciò che rende il sesso una straordinaria esperienza. Raccomanderei il romanzo a tutte le donne. L’approccio alla nostra sessualità è imperativo. Sei d’accordo?
Direi di sì. Conosco molte persone che hanno una vita sessuale salutare al di fuori di una relazione, ma avere questa connessione- affetto e amore- porta ad un livello di intimità completamente differente. Fidarsi è fondamentale. Volevo che Dawn alla fine imparasse a fidarsi di se stessa e a fidarsi completamente di Warner così da poter provare ogni tipo di esperienza ai più alti livelli.

Non sapevo cosa volesse dire FAP. L’ho capito solo quando sono arrivata alla fine. Sei  molto astuta! Cosa ti ha fatto scegliere questo “titolo”?
Ahaha! Di nuovo, alcune cose sono cominciate per gioco. Delle signore su facebook avevano girato attorno alla parola per una settimana o giù di lì e quando me ne sono accorta sono scoppiata a ridere.  Nel momento in cui ho deciso di scrivere un vero e proprio erotico, ho cercato un titolo che fosse adatto come acronimo. Sono abbastanza soddisfatta per il risultato. LOL.

Dawn Sims, il principale personaggio femminile, vorrebbe essere una scrittrice di romanzi. È il suo sogno ma sappiamo che non è un lavoro facile. Si ha bisogno della giusta ispirazione e si deve saper dominare il soggetto di cui si vuole scrivere. Hai incontrato le stesse difficoltà nella tua carriera di scrittrice?
Oh mio Dio, Si. In fatti ho lavorato al mio manoscritto da almeno tre anni ormai. Ho il libro interamente delineato ma quando apro il documento sul mio computer lo guardo e mi sembra come se non fosse mai accaduto.

Come ti senti quando finisci di scrivere i tuoi romanzi? Hai nostalgia dei personaggi o sono più che altro i lettori che ne sentono la mancanza una volta arrivati alla fine?
Alla fine mi sembra di essermi tolta un peso dalle spalle. Allora inizia la fase della revisione. E poi la pubblicazione. E la vendita. Da quell momento io smetto di dormire e prego che chiunque legga quello che ho scritto si innamori dei miei personaggi come è successo a me. Questo mi rende nostalgica.

Grazie tante per avermi concesso il tuo tempo e aver risposto a queste domande che spero abbia trovato interessanti. Mi scuso per il mio povero Inglese… grazie per la pazienza.
Sei meravigliosa! Grazie tante per avermi intervistato. E per aver letto per il blog tour.



Per leggere la recensione del romanzo di cui si è parlato in questa intervista, cliccare l'immagine!!

Nessun commento:

Posta un commento