Ultime recensioni

sabato 1 agosto 2015

Intervista a Paola Violetti







Ciao Paola, un grazie sentito per la tua disponibilità a questa piccola intervista. Cominciamo dal presente: a Gennaio 2015, hai sostituito Marzio Biancolino (nome tanto amato da far sospirare alcune lettrici anche a distanza di mesi) come editor dei Romanzi Mondadori. Non deve essere stato facile assumerne le redini. Eppure ci sono state, fin da subito, alcune novità importanti, come l’idea di ripubblicare alcuni tra i più famosi romanzi ormai introvabili. Quali pensi siano stati i cambiamenti più eclatanti de I Romanzi nel corso del semestre appena trascorso?
Già, sostituire Marzio non è stato per niente facile, soprattutto in un momento di grandi cambiamenti come questo... Comunque sì, negli scorsi mesi abbiamo lanciato alcune nuove iniziative. Visto l’ottimo riscontro dei supplementi Oro Introvabili, a partire da quest’anno abbiamo pensato di trasformarli in una collana vera e propria, I Romanzi Introvabili, che ripropone grandi classici del romance pubblicati in passato da altri editori. Anche sul fronte digitale abbiamo deciso di arricchire il nostro catalogo, recuperando in ebook alcuni romance editi negli anni scorsi e ormai reperibili soltanto nel mercato dell’usato.

Parliamo un po’ di te. Ti ho conosciuta nel corso della VER, a Firenze, grazie all'autrice Mariangela Camocardi. Sono stata colpita dalla tua disponibilità e voglia di fare, insieme alla giovane età. Puoi descriverci le tappe che ti hanno portata a diventare editor?
Subito dopo un master in editoria ho cominciato a collaborare con gli Oscar Mondadori. Essendomi laureata in letteratura inglese, mi sono occupata, come redattrice, soprattutto di classici inglesi e americani. Nel frattempo traducevo romance per le collane dei Romanzi. Alla fine del 2012 sono passata in forza alla squadra editoriale occupandomi, come editor, di narrativa femminile, per gli Oscar prima (in particolare seguendo la collana Bestsellers Emozioni) e per gli Omnibus poi. Da gennaio di quest’anno mi è stato affidato tutto il mondo del romance, in edicola e in libreria.

Alcune delle novità più importanti dei Romanzi Mondadori riguardano un notevole sconto dei Romanzi Classic per gli abbonati. C’è anche un piccolo aumento di prezzo per i cartacei e gli ebook. Puoi spiegarcene le ragioni?
Purtroppo, per l’editoria questo è un momento molto complicato, e non mi riferisco solo ai libri distribuiti in edicola. Negli ultimi anni, a fronte di un costante calo dei lettori c’è stato un aumento esponenziale dell’offerta, in particolare dopo l’avvento del self-publishing. Allineare i prezzi a quelli del mercato è stata una decisione difficile ma necessaria per la sopravvivenza delle nostre collane. Non sono stati però toccati gli abbonamenti, che sono quindi diventati molto più vantaggiosi.

Trovi che il self-publishing abbia cambiato in peggio le sorti dell'editoria? Mi riferisco anche alla scelta dei prezzi legata al self, spesso molto competitiva.
Senz'altro il self-publishing ha cambiato le regole del gioco. Non necessariamente in peggio: tra i libri autopubblicati ce ne sono di molto belli, e quindi, per un editor, è un mondo interessante per scoprire nuove voci. 
Purtroppo, però, la qualità di queste pubblicazioni è molto disomogenea, e spesso nelle classifiche degli store online entrano romanzi self-published il cui pregio principale è il prezzo basso, prezzo con cui un editore “tradizionale" - che deve sostenere costi maggiori - difficilmente può competere. Succede così che romanzi di qualità, che meriterebbero di ottenere maggiore visibilità, fatichino a emergere in mezzo a tanti titoli, praticamente gratuiti.
Tra le novità delle ultime settimane, l’idea di far confluire le Emozioni nei Classic. Anche qui, una scelta ragionata.
L’idea di far confluire i romanzi storici delle Emozioni nei Romanzi Classic ha due motivazioni: da un lato rendere più compatta, dal punto di vista editoriale, la collana Emozioni, che d’ora in avanti ospiterà solo romance contemporanei; dall’altro rafforzare i  Classic, reintegrando alcune punte di diamante che erano state destinate alle Emozioni.

Una domanda per le aspiranti autrici. Credo abbiate a portata di mano diversi manoscritti, quotidianamente. Cosa rende un romanzo speciale e ‘pubblicabile’, tanto da attirare la vostra attenzione?
Le proposte, italiane e straniere, che riceviamo quotidianamente sono moltissime. Nei romanzi che leggo cerco soprattutto una trama avvincente, che si legga tutta d’un fiato, e uno stile che sia scorrevole e al tempo stesso curato. Possibilmente con un pizzico di senso dell’umorismo e la giusta dose di sensualità.

Uno sguardo al futuro: cosa ha in serbo per le lettrici il gruppo dei Romanzi Mondadori? Ci sono sorprese all’orizzonte?
Una delle novità in cantiere è il restyling del blog. Il nostro intento è quello di trasformarlo in un “luogo” più confortevole in cui scambiare opinioni sui libri che amiamo, rendendo più semplice, per chi naviga, orientarsi all’interno del nostro ricchissimo catalogo.

Grazie, Paola, per la tua incredibile pazienza e disponibilità. In bocca al lupo per la tua carriera!
Grazie a te!



Paola Violetti
Nata nel 1978 a Orzinuovi, in provincia di Brescia, dopo essersi laureata in lingue e letterature straniere alla Statale di Milano e aver frequentato un master organizzato dalla Fondazione Mondadori, ha cominciato a lavorare nel mondo dell’editoria. Vive a Milano con Nigel, un grassissimo gatto grigio.

Romanzi Mondadori, il blog



Nessun commento:

Posta un commento