Ultime recensioni

giovedì 10 dicembre 2015

Segnalazione Les Flaneurs Edizioni : Nulla si dissolve di Maria Capasso


La vita di Alice scorre tranquilla: ha una famiglia che ama e un lavoro stabile. Un giorno arriva una strana telefonata dall’ospedale di Parigi, e la vita di Alice non sarà più così scorrevole. Un passato che ritorna. Alice ha custodito il ricordo di Stefano come una monaco buddista che cura il suo tempio per anni, non rivelando mai a nessuno. Un viaggio improvviso. Un’amica la seguirà senza fare domande, perché l’amicizia sa attendere il momento giusto. Un tuffo nei ricordo dove Alice per la prima volta racconterà a qualcuno di Stefano. Una cicatrice che porta un nome. Ma Alice non conosce tutto di Stefano, e lei ancora non lo sa. Una tremenda verità avvolgerà la sua esistenza. Le persone non sempre quello che sembrano. Anche quelle più vicine.
Eri la risposta a ogni mia domanda, e ora cosa sei? Non ho più risposte, ma questionari incompleti. Una parentesi. Un profumo lontano. Il sogno ricorrente, un punto interrogativo. Ancora non sei un punto affermativo. Mi mancheresti: se tu fossi un punto decisivo, sarebbe come una fine di te. E io non riesco ad andare punto e a capo, se tu non sei con me. Sei la mia frase incompiuta. Il libro sul comodino che non riesco a finire. Sei tutte le cose che non ho portato a termine. Eppure quando ti penso, mi completi la giornata. Anche se distante, sei sempre sincronizzato nei miei pensieri. Come vento mi sfiori. Mi consumi piano piano, e poi mi rimetti al mondo.

Maria Capasso, napoletana, classe 1992. Da piccola ha coltivato la passione per la lettura, nata a nove anni con “La fabbrica del cioccolato”. Crescendo è nato anche l’amore per la scrittura e la letteratura. Collabora con la rivista scientifica “Espressivamente” di Perugia scrivendo racconti a tema e prossimamente curerà la rubrica dedicata alle recensioni. Ha collaborato col blog di “Leggere a colori” scrivendo racconti brevi e recensendo libri. Su Facebook, gestisce la pagina “Il coraggio dei sogni” che offre visibilità agli autori emergenti. Ama il cinema e la musica, i musei e le città nostalgiche che profumano di pioggia. Segni particolari: è perdutamente innamorata di John Keats.


Nessun commento:

Posta un commento