Ultime recensioni

mercoledì 22 maggio 2019

MI AMI DAVVERO di Debra Anastasia



Ho imparato a uccidere. E adesso la violenza scorre nelle mie vene. Ho pensato di poter nascondere con i tatuaggi il mostro che vedo quando mi guardo allo specchio, ma mi sbagliavo. Non riesco a impedire che esca allo scoperto.
Il mio soprannome è Mercy, ma non ho pietà per nessuno. Eppure, Becca è riuscita a far scattare qualcosa dentro di me. La guardo da lontano, e lei neppure lo sa. È per merito suo se sono ancora vivo. Il suo coraggio, però, l'ha trasformata in un bersaglio. E mio padre, l'uomo più pericoloso che abbia mai conosciuto, vuole ucciderla. La vita di Becca, adesso, è nelle mani di un mostro. Perché sono l'unico in grado di proteggerla.

Comincio subito la recensione col dirvi che la copertina italiana è decisamente fuorviante, se siete a caccia di una storia d’amore per antonomasia con tanto di cuoricini, rose e fiori girate a largo! 
Questo è un dark romance autoconclusivo con qualche tocco di romantic suspense!

Mercy ha fatto della vendetta contro il padre il suo obiettivo primario, pur di non sentirsi in alcun modo legato alla figura paterna ha sentito l’esigenza di tatuarsi su tutto il corpo uno scheletro; il ritratto che ne viene fuori è decisamente intimidatorio e per un killer professionista incutere timore è fondamentale. Ma sotto questa nera armatura fatta d’inchiostro, c’è un cuore sensibile, infatti, come un’ombra silenziosa veglia sulle persone che considera importanti, sorvegliandole e proteggendole quand'è necessario. 

Mio padre e io avevamo una donna in comune. Lui la odiava, io l’amavo. Ebbi una sensazione di déjà-vu. Ma adesso ero forte.

Becca è una donna irriverente che sprizza spontaneità da tutti i pori, si scontra con la madre che cerca di appioppargli degli uomini affinché convoli a nozze al più presto, la sua vita è un continuo destreggiarsi tra gli appuntamenti al buio organizzati da lei e il lavoro al bar Meme’s.
Fenix, conosciuto nell’ambiente criminale col soprannome di Mercy, e Becca sono apparentemente uno l’antitesi dell’altro, una sorta di yin-yang vivente… Eppure è lampante l’impetuosa alchimia che è scattata tra i due.
I loro destini sono intrecciati a doppio nodo fin dalla più tenera età e ora che si sono ricongiunti il pericolo incombe su di loro e soltanto restando insieme potranno tenergli testa.

E immediatamente al mio cuore malconcio spuntarono di nuovo le ali.

Ho amato il percorso di crescita di entrambi i protagonisti, la connessione che scaturisce da un sentimento così profondo e inarrestabile... Si ride, si piange, ci si emoziona assieme a loro. Ad ogni pagina sentivo l'adrenalina salire a  mille. 
Nix porta sulle spalle il gravoso peso di un passato difficile che lo ha spezzato, ma ciò nonostante riesce a mantenere una sua integrità morale. È pronto a tutto pur di difendere le persone che ama, perfino sacrificare la sua stessa felicità. 

Mi hai dato la forza di combattere.
Mi hai dato una ragione di vita quando non me ne restavano più.
Mi hai detto che lui era un uomo cattivo, ma che credevi nella mia bontà.

Di Becca si ammira fin da subito la grinta e la sua spiccata simpatia anche se con la madre vive un rapporto d’odio\amore, farebbe follie per lei.
Tuttavia in questo romanzo non c’è solo amore e oscurità, riveste una funzione significativa anche l’amicizia, quella sincera non di convenienza capace di superare incolume ogni ostacolo.

È il primo libro che leggo di Debra Anastasia e ne sono davvero soddisfatta, sa scrivere bene e lo si nota dalla fluidità della narrazione e dal giusto rilievo che dà tanto alla naturalezza con cui tratteggia i diversi personaggi quanto allo sviluppo dell’intreccio dato dall’alternarsi dei punti di vista di Nix e Becca che dà un quid in più. L’elemento dark viene fuori non tanto per la presenza di contenuti che potrebbero urtare la sensibilità altrui, bensì per la drammaticità degli eventi. Il rapporto tra Nix e Becca è decisamente tormentato, ma la genuinità dei loro sentimenti gli ha dato lo sprint giusto per superare qualsiasi impedimento. Mi sono davvero goduta questa lettura, non riuscivo proprio a staccarmene tanto da finirlo in un giorno e mezzo, ero presissima DOVEVO SAPERE! 
Ma allora vi starete chiedendo perché non ho dato il massimo della valutazione? Ciò è dovuto alla scelta dell’autrice di inserire alcuni dialoghi tra la protagonista, Becca, e la sua migliore amica, Henry, a suo dire, divertenti, forse per spezzare la tensione non ne ho la più pallida idea… Fatto sta che magari la prima volta possono anche riuscire nell'intento di strapparti un sorriso, ma a lungo andare certe battute sconce da adolescenti in piena tempesta ormonale sinceramente si potevano evitare. Mentre per quanto concerne le scene hot posso dirvi che sono scritte in maniera incisiva senza risultare eccessive o esageratamente volgari.
In “Mi ami davvero” assistiamo a come un semplice atto di gentilezza possa rivoluzionare la vita di una persona e girando l’ultima pagina sono certa che un sorriso farà capolino sui vostri visi e il vostro cuore si riempirà di buone sensazioni.


Debra Anastasia adora inventare nuovi personaggi da descrivere nei suoi romanzi. Ha una laurea in Scienze Politiche ed è autrice di numerosi libri new adult e romance di successo. Vive nel Maryland con suo marito e due fantastici figli.


Nessun commento:

Posta un commento