Ultime recensioni

Visualizzazione post con etichetta Sean Kennedy. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sean Kennedy. Mostra tutti i post

venerdì 5 maggio 2017

Tigri in fuga di Sean Kennedy



Seguito di Tigerland – Il ritorno

Il giovane Micah Johnson è il primo giocatore di football australiano dichiaratamente gay già all’inizio della carriera. Per Declan Tyler, ex giocatore professionista, fargli da mentore è un compito difficile: il ragazzo, infatti, compie una scelta sbagliata dietro l’altra, cacciandosi continuamente nei guai. Niente, comunque, che Dec non sia in grado di affrontare, visto che lui stesso ci è passato, e lo ha superato, più spesso di quanto gli piaccia ammettere. Inoltre, essere da anni il compagno di Simon Murray lo ha abituato alle tribolazioni e agli ostacoli.
Come sempre, Simon pensa che tutto stia andando per il verso giusto finché Coby, il suo assistente, non gli confessa un segreto che coinvolge la sua vecchia nemesi. I problemi di Simon e Dec si intrecciano e, per risolverli, i due devono intraprendere un lungo viaggio durante il quale affronteranno questioni, riceveranno delle scuse, e andranno a recuperare un ragazzo in fuga per riportarlo sano e salvo ai genitori preoccupati.

mercoledì 28 ottobre 2015

Tigerland – Il ritorno di Sean Kennedy


Dopo una movimentata e a tratti imbarazzante frequentazione pubblica, Simon Murray e Declan Tyler hanno trovato la loro tranquillità. Dopo essersi ritirato dall’AFL, Declan lavora come commentatore di partite di football; Simon produce programmi queer per una stazione televisiva locale.
Nonostante le loro vite professionali siano pubbliche, Simon e Declan riescono a tenere riservata la loro vita privata. Le loro preoccupazioni maggiori vengono dagli amici, che hanno problemi legati alle loro relazioni e all'infertilità, finché Greg Heyward, l’ex compagno di Declan, non dichiara la propria omosessualità per attirare l’attenzione su di sé.
Anche se Simon e Declan sono furiosi con Greg per i suoi capricci mediatici, non riescono a concordare sul da farsi. Declan insiste che dovrebbero rimanere in dignitoso silenzio, ma sia lui che Simon continuano a trovarsi coinvolti nei giochetti di Heyward. Simon e Declan dovranno ancora una volta navigare una tempesta mediatica prima di poter tornare a occuparsi di ciò che è veramente importante: loro stessi.