Ultime recensioni

Visualizzazione post con etichetta Tabatha Vargo Melissa Andrea. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Tabatha Vargo Melissa Andrea. Mostra tutti i post

venerdì 7 novembre 2014

Little Black Book - Tabatha Vargo / Melissa Andrea

Il mio nome è  Sebastian Black, e voglio comprarti. Posso avere ogni donna che voglio, ma ho scelto te.  
NESSUNA RELAZIONE, SOLO SESSO. 

Questa è la  mia offerta… 
Metterò il tuo nome nella mia AGENDA NERA, e quando ti voglio, ti chiamerò. Quando ti chiamo tu verrai, in diversi modi. Sarà un accordo piacevole per entrambi.

Ci sono solo due regole: 
NON TI NEGARE MAI A ME. 
NON INNAMORARTI DI ME. 

Se farai una di queste cose, ti cancellerò dalla mia agenda e i pagamenti cesseranno. 
Abbiamo un accordo ?  

Sebastian Black è un uomo d'affari senza scrupoli. Dopo aver vissuto un'infanzia difficile, è riuscito misteriosamente a diventare ricco e adesso gestisce un locale notturno di successo, il Clive's. La sua mania di controllo, incentrata principalmente nella sfera sessuale, gli permette di gestire a suo piacimento il rapporto con l'altro sesso, Non desidera una relazione amorosa, non crede nell'amore, ma solo una compagnia casuale per alleviare qualche prurito. Non vuole nemmeno conoscere i nomi delle sue avventure, ci pensa lui a dargli il soprannome appropriato, sempre il nome di un cartone animato. Quando incontra qualcuna che le piace, deve averne la completa proprietà. Si segna religiosamente nella sua agendina nera il soprannome, contatti, qualità sessuali di rilievo. Provvede un pagamento diretto per le loro prestazioni che sono chiamate a fare quando lui decide di contattarle, non ci sono accordi sul giorno e ora. Quando lui le vuole, chiama. Se provano a negarsi anche solo per una volta o percepisce il desiderio della donna di un rapporto più intimo rispetto a quello del sesso occasionale, il nome sarà cancellato dalla lista e i privilegi termineranno. 

Women threw themselves at my cock, like it was made of pure gold. I didn't turn anyone away. Until eventually, I got bored with the same tedious women and their dull positions. Taking matters into my own hands, I started a little black book. Inside my book was a buffet of women who were willing and ready for my call. Each one specialized in something different, and each one was named after a cartoon character of my choosing.