Ultime recensioni

martedì 9 aprile 2019

UN INTERO ATTIMO DI BEATITUDINE di C.H. Parenti



Lui era alla ricerca di qualcosa. Lei aveva bisogno di essere trovata.

Arianna Brandi non è certo una ragazza che passa inosservata: capelli rossi come il fuoco e occhi pieni di rabbia. La rabbia di chi ha già perso tutte le cose che contano davvero: la famiglia, l’innocenza, la voglia di credere nel futuro. Infatti, da quando il padre se n’è andato, sparito nel nulla senza lasciare traccia, la vita di Arianna non è stata più la stessa. Qualcosa si è spezzato, e lei ha cercato rifugio nelle compagnie sbagliate, tra alcol, feste e notti infinite. Le cose cambiano il giorno in cui Arianna viene bocciata e la madre la costringe a lavorare nel bar di un piccolo paese alle porte di Siena.

Per Arianna quello è l’inferno, l’estate peggiore che possa immaginare.

Almeno fino al momento in cui incontra Daniel. Lui è tutto ciò che Arianna non è: timido, riservato, serio. Se ne sta seduto in un angolo del bar con una vecchia macchina fotografica tra le mani, sempre solo. Tra i due l’amore scoppia come una scintilla inaspettata, sorprendente. Lui la trascina nel suo universo misterioso, lei trova il modo di ricucire i pezzi della propria vita. Daniel sembra essersi materializzato dal nulla per salvarla, per portarla via sul suo cavallo bianco come un cavaliere dall’armatura scintillante. Eppure Arianna non sa che il ragazzo che le ha rubato il cuore nasconde un segreto. E che, forse, sarà lei a salvare lui. Dalla penna di un’autrice straordinaria, una storia romantica e indimenticabile sull’amore e sulle seconde possibilità. Quelle che la vita ci regala, sempre e comunque.
La trama e la copertina di questo romanzo non mi hanno lasciato dubbi: lo dovevo leggere. E così, grazie a DeaPlaneta ho avuto la possibilità di farlo.
Arianna è una ragazza di 17 anni che soffre per la separazione dei genitori. Si sente abbandonata come un sacco della spazzatura da quel padre perfetto e tanto idealizzato, sparito nel nulla come se non fosse mai esistita. La ragazza incolpa di tutto la madre, vomitandole addosso tutta la sua rabbia ad ogni occasione. Ed è proprio la rabbia, mista alla sua convinzione di essere una nullità, ad animarla. Così ci troviamo davanti ad una bad girl: frequenta persone poco raccomandabili, conduce una vita sregolata, si concede ai ragazzi senza pensarci troppo.
Ma tutto cambia il giorno in cui viene bocciata: la madre la obbliga a passare l'estate lavorando come cameriera in un bar.

" Non saprei come definire questa sensazione: è come se il ragazzo non mi stesse guardando fuori. Ma dentro."



Ed è proprio qui che Arianna sente addosso lo sguardo insistente di un ragazzo mai visto prima. Daniel è l'opposto di Arianna, ligio alle regole, un ragazzo per bene, di quelli che piacciono tanto alle madri, per intenderci. Se ne sta in disparte, avvolto nel suo mistero, con solo la sua Polaroid a fargli compagnia, mentre scatta delle foto ad Ari con l'intento di catturare la vera bellezza.
Tra i due inizierà una relazione molto speciale, fino a quando il segreto di Daniel non verrà a galla. E qui mi fermo, altrimenti vi racconto tutto e questo romanzo merita di essere letto.

«Quali sono le cose per cui vale la pena vivere, secondo te?»
«Non lo so…» rispondo incerta. «Non credo nemmeno di averci mai pensato.»

«Ti aiuto» mi dice. «Il sole che ti accarezza il viso in un tiepido mattino di primavera, le giornate senza fretta, il rumore del mare in inverno, gli abbracci lunghi e silenziosi, il profumo della pioggia d’estate, le canzoni quando ti tornano in mente all’improvviso.»

Lo scruto in silenzio.

«La bellezza è qualcosa per cui vale la pena di stare al mondo. È questo l’attimo di beatitudine.»





Questa è sì una storia d'amore fresca e autentica, ma è anche molto di più. Arianna riscopre se stessa attraverso gli occhi di Daniel, l'unica persona in grado di vederla davvero. Riscopre la bellezza delle piccole cose, iniziando a prestare attenzione ai dettagli e alle persone che la circondano. Con l'aiuto di Daniel, dei suoi nuovi amici e della sua insegnante di inglese si renderà conto di non essere la nullità che aveva creduto fino a quel momento.
Daniel insegna ad Ari e anche a noi lettori, che la vera bellezza è la vita e vale la pena viverla un attimo di beatitudine dopo l'altro. La loro storia è qualcosa di unico, arriva sottopelle e riscalda il cuore. Quello stesso cuore che ad un certo punto vi verrà strappato dal petto con una tale forza da disorientarvi, verrà ridotto a brandelli. Ma poi, pian piano, verrà ricucito e non sarete più gli stessi di quando, con serenità e leggerezza, avete iniziato il cammino accanto ad Ari e Daniel, mano nella mano.
Era da tanto tempo che non facevo le ore piccole per finire un libro, tale era la voglia di sapere cosa sarebbe successo. Era da un po' meno tempo che non concludevo una lettura in lacrime, ma con una nuova consapevolezza nel cuore. Un dettaglio è stato lasciato volutamente alla libera interpretazione del lettore.
I temi trattati sono diversi, tra cui spiccano l'amore, l'amicizia, la rinascita e le seconde possibilità. La necessità intrinseca dell'essere umano di sentirsi parte di un qualcosa, di essere importante per qualcuno, e quando ciò viene meno, la sensazione di vuoto e smarrimento che lo accompagna. Il bisogno di aggrapparsi a un'idea che ci consoli e ci protegga da quella realtà con la quale, presto o tardi, ci si scontra. E fa male, ci disintegra, ma la sofferenza, al pari dell'amore e della felicità, ci fanno sentire vivi e sono necessari al nostro processo di formazione.
Un romanzo ricco, pieno di spunti di riflessione ma che non appesantisce e scorre via che è un piacere. Vi lascio con una citazione carica di significato, che racchiude il senso di tutto il romanzo: impariamo ad andare oltre le apparenze, a scavare sotto la superficie, potremmo ricevere delle sorprese inaspettate! 

"Guarda nel cuore delle persone, sentilo palpitare: non lasciarti confondere da quello che vedi fuori, in superficie, a volte è solo un colore troppo acceso. Tu guarda bene in fondo, in profondità, vedrai un sacco di sfumature incredibili che a loro volta ti racconteranno storie incredibili."



C.H. Parenti è lo pseudonimo che la scrittrice bestseller Chiara Parenti ha scelto per i suoi romanzi rivolti a un pubblico più giovane. Chiara è nata nel 1980 a Lucca, dove tuttora vive con il marito, il figlio, due gatti, due pesci rossi e una tartaruga. Laureata in Filosofia, è giornalista pubblicista e lavora nell’ambito della comunicazione. Nel tempo libero le piace disegnare, leggere e viaggiare. È autrice di tre romanzi ebook; nel 2017 ha esordito in libreria con La voce nascosta delle pietre, seguito da Per lanciarsi dalle stelleUn intero attimo di beatitudine è il suo primo, bellissimo romanzo per lettrici crossover.



Nessun commento:

Posta un commento