Ultime recensioni

venerdì 13 dicembre 2019

L'ANGELO DI NATALE di Eli Easton




Serie The Christmas Angel #1


Quando John Trent, membro del corpo di polizia Bow Street Runners, trova la splendida statuina di un angelo che galleggia nel Tamigi, non può smettere di pensarci. Ne rintraccia l’artista, un giovane scultore malinconico e tranquillo. Ma né l’angelo né il suo scultore sono pronti a uscire dalla vita di John. Quel maledetto angelo si rifiuta di lasciarlo in pace e non si comporta come dovrebbe fare un oggetto inanimato.
Alec Allston è rassegnato a dover vivere senza amore. Tutto ciò che desiderava era creare un dono speciale affinché una piccola parte di sé potesse rimanere per sempre con il suo amato, nobile e irraggiungibile. Tuttavia, quando quel dono continua a ripresentarsi nella sua bottega tra le mani di un cacciatore di taglie scarmigliato e muscoloso, Alec è costretto a rivedere la sua attitudine a considerare l’amore solo come un ideale etereo.

#prodottofornitodaTriskellEditore
#copiaomaggio
“L’angelo di Natale” apre la serie The Christmas Angel presentando la nascita della statuina dell’angelo natalizio che farà da filo conduttore per gli altri libri. Si tratta di una novella natalizia dolce ed emozionante, molto diversa per ambientazione dalle altre a cui ci aveva abituato questa autrice, ma non per questo meno riuscita. I toni fantastici catturano l’atmosfera un po’ magica che si respira sempre a Natale e, il poco realismo dei personaggi passa in secondo piano, catturati dalla loro storia tenera e romantica.
Il pov alternato permette di approfondire i personaggi di Alec, timido ed introverso e di John, più spigliato e alla mano. La Londra di metà settecento è ben descritta anche se per alcuni atteggiamenti dei vari personaggi, a volte, si respira un’aria più moderna.
Insomma, una storia ideale per trascorrere qualche piacevole ora delle vacanze natalizie all’insegna del vero romanticismo dove l’amore cresce alimentato da un dolce e discreto corteggiamento in un libro dal gusto un po’ retrò di cui avevo sentito la mancanza.




Voleva essere toccato, baciato, amato, fisicamente, da quell’uomo. Da John Trent. Come il buon cibo alla sua tavola, come le risate dei suoi amici, John era ormai radicato del tutto nel suo presente, nel profondo della sua vita. E lo affascinava completamente.

Per la prima volta nella vita, Alec non si sentiva sprecato, ma utilizzato tutto, dentro e fuori, dal sesso alla mente, fino al suo immenso affetto. Per la prima volta, si sentiva davvero vivo.


Eli Easton è stata in momenti diversi e con nomi diversi la figlia di un ministro di culto, una programmatrice di computer, una designer di videogiochi, l’autrice di storie su misteri paranormali, una scrittrice di fan fiction, una coltivatrice diretta e una gran dormigliona. Adesso sta vivendo una nuova e felice incarnazione, questa volta come autrice di storie m/m. In quanto avida lettrice di tale genere, è felice quando un autore, nelle sue storie, riesce a combinare qualità letteraria, umorismo, bollenti scene sexy e dolcezza strappalacrime. Si è ripromessa di impegnarsi il più possibile a raggiungere il meglio di questa combinazione. Attualmente vive in una fattoria in Pennsylvania con suo marito, tre bulldog, tre mucche e sei galline. Tutti loro (eccetto il marito) sono femmine, cosa che spiega gli uomini nudi che hanno preso la residenza nei suoi ultimi lavori.



Nessun commento:

Posta un commento