Ultime recensioni

giovedì 5 marzo 2020

LA ROSA DEI VENTI #1- Le Gocce di Lazhull di Mirko Hilbrat


La Legione dell'Ovest si muove alla continua ricerca delle Gocce di Lazhull, lasciando dietro di sé una sanguinosa scia di morte. Kruna, il Regno della Notte Eterna, viene assediato con l'intento di recuperare una delle magiche pietre. Intanto nel Reame d'Ametista si svolge il Cerberus, un triennale evento atto a celebrare l'alleanza dei regni più importanti delle terre del Grimorio: Alexandria, Nazela e Reghanor. Rion viene scelto come candidato per l'imminente sfida e, mentre resta coinvolto nel vortice degli eventi che lo circonda, nel cuore del ragazzo s'insinuano una dopo l'altra innumerevoli domande prive di risposta: chi era prima di arrivare ad Alexandria? Chi tentò di ucciderlo lasciandogli un'indelebile cicatrice sulla schiena? Chi è la misteriosa figura in nero che incontra nei suoi sogni? L'intricato mosaico che compone La Rosa dei Venti si plasma in un antico e misterioso passato, attraverso lo Stigma di un mondo, Zaurel, e di tutti coloro che vi sono legati.

#prodottofornitodaScritturaATuttoTondo
#copiaomaggio


Ho iniziato questo libro attratta dalla bellissima copertina e dalla trama, anche se un po' intimorita dalla lunghezza del romanzo.
All'inizio conosciamo subito Rion, il principale protagonista delle vicende, un umano che si risveglia in una grotta, senza ricordi e con una grande cicatrice sulla schiena.

"Il passato fa parte di noi. È grazie a lui se siamo quello che siamo. È un tesoro, a volte pesante da custodire, ma di cui non possiamo privarci."




Ci troviamo a Zaurel, un mondo popolato da diverse creature, come elfi, goblin, vampiri, mannari e altre, in cui l'alleanza tra il regno di Ametista (Alexandria), Nazala e Reghanor è stata creata per combattere contro il Signore dell'Ovest, deciso a impadronirsi di tutte le Gocce di Lazhull (pietre magiche) per accrescere il suo potere. Rion partirà alla volta della città di Kruna insieme ai suoi compagni per proteggere una di queste pietre. Cosa succederà al mondo di Zaurel? Riusciranno i nostri eroi a salvarlo? Per scoprirlo non vi resta che leggerlo.

"Un sorriso può infonderci coraggio nei momenti oscuri, e può infonderlo a chi ci vede sorridere come fosse un'aura benevola." 


Premetto che l'altezza del libro mi aveva spaventata, nonostante la trama rispettasse i miei gusti. Una volta iniziata la lettura mi sono ritrovata in una storia bellissima, scorrevole e coinvolgente. Ci sono molti personaggi e luoghi, ogni capitolo cambia prospettiva, per questo motivo all'inizio ho fatto un po' fatica a ingranare, ma procedendo con la lettura tutto mi è diventato più chiaro e ogni pezzo è andato al suo posto. Tutto è descritto nei minimi dettagli, utili i flashback dei protagonisti per comprendere meglio la loro storia e gli antefatti della narrazione. Un mondo e dei personaggi che il lettore non fatica a figurarsi nella propria mente. Una storia ben costruita, dove nulla è lasciato al caso.
Se siete amanti del Fantasy non potete lasciarvelo scappare.
Attendo con trepidazione il secondo volume della serie.





Nessun commento:

Posta un commento