Ultime recensioni

Visualizzazione post con etichetta KC Burn. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta KC Burn. Mostra tutti i post

mercoledì 1 febbraio 2017

Prendere o lasciare di KC Burn





Storie di Toronto, Libro 3
Il trentacinquenne Rick Haviland è un logopedista rispettato, ma mentre i suoi amici si stanno tutti accasando, lui rifiuta di rinunciare alla sua vita fatta di notti in discoteca e sesso senza impegno. Per lui le relazioni sono pericolose, perché ha un segreto da nascondere. Quando incontra Ian O’Donnell, responsabile commerciale di un sito sensazionalistico specializzato in scandali, Rick crede che le sue regole personali riguardo alle relazioni basteranno a proteggerlo da qualcosa di più dell’avventura di una notte.
Quando Ian fa coming out, stanco del sesso anonimo e di nascondere segreti alla sua numerosa famiglia cattolica, Rick è proprio lì, ed è proprio il tipo d’uomo che a Ian piacerebbe conoscere meglio. La loro attrazione è immediata, irresistibile e reciproca. Ian convince Rick a infrangere sempre di più le sue regole, fino a far crollare le sue difese. Ma qualcuno osserva, qualcuno che desidera il fallimento di questa nuova relazione. Quando il lavoro di Ian diventa un mezzo per svelare il segreto di Rick, le loro carriere e i loro cuori rischiano di uscirne distrutti.

mercoledì 13 luglio 2016

Vero o falso di KC Burn


Serie Storie di Toronto. Libro 2 
Il detective Ivan Bekker sta toccando il fondo. Non solo deve ancora riprendersi dalla rottura col fidanzato fedifrago, ma è stato anche coinvolto in una brutta retata durante la quale ha dovuto uccidere un uomo, e il suo migliore amico ora lotta fra la vita e la morte. Pur essendo sotto indagine per il ruolo giocato nella sparatoria, il suo capo lo spedisce in una missione ufficiosa sotto copertura che dovrebbe aiutarli a risolvere il caso. Il tempismo è fondamentale: solo intervenendo subito hanno qualche speranza di stanare la talpa che si nasconde al dipartimento. 
Privato del sostegno dei colleghi e della propria lucidità, Ivan si ritrova a recitare la parte di un divorziato per avvicinare Parker Wakefield, il ragazzo che gli affitta una stanza. Peccato che Parker – il dolce, ingenuo Parker – non abbia tanto l’aria di un criminale, specie non uno coinvolto nello spaccio di droga per conto della mafia russa. Ivan finisce così per abbassare la guardia; sa che quello che prova non è professionale, ma non riesce a resistere a Parker. 
Per questo, quando si imbatte nelle prove che il giovane è coinvolto in un’operazione illecita, deve fare una scelta: proteggere il loro rapporto, a prescindere dalle conseguenze, o salvare la propria carriera e mandare dietro le sbarre l’uomo che ama.