Ultime recensioni

lunedì 23 marzo 2015

Se fossi qui con me questa sera - Sara Tessa

Dopo un viaggio durato mesi in giro per gli Stati Uniti, per dimenticare un amore finito male, Bea è tornata a Thousand Oaks, in California, decisa a riprendere in mano la sua vita e a ripartire camminando sulle proprie gambe. Altro giro di boa, come direbbe lei. Ormai ha le idee chiare: l’amore ha un effetto distruttivo, il solo pensiero di venire abbandonata ancora la terrorizza. 


L’unica soluzione possibile è evitare ogni tipo di legame. I secondi appuntamenti sono banditi dalla nuova vita. Ma l’incontro inatteso con Nathan scombina le sue carte… Nathan è un chitarrista introverso, leader di una band in ascesa nell’olimpo del rock. Quella che nasce tra loro è all’inizio solo una timida amicizia. A Bea piace Nathan, ma è diffidente, dubbiosa, e decisa per una volta a non cedere alla tentazione. Ma anche lui è determinato: ad averla. Paura, desiderio di fuga, timore di essere lasciata e bisogno incontrollato della presenza di chi ama: con tutto questo deve fare i conti Bea… È possibile vincere se stessi e imparare ad amare senza soffrire? 



Non avrei dovuto recensire questo libro ma stanotte, non avendo sonno, ho iniziato a leggere  questo romanzo.  E dopo averlo finito ho deciso di voler dare la mia opinione.


Bea è una ragazza che decide, dopo una delusione d’amore, di alzare tutte le sue barriere per non permettere più a nessuno di tradirla o ferirla.
Si circonda della famiglia, una sorella super protettiva e un nipote che è il volto dell’ingenuità fanciullesca, ma attorniata anche da vecchi e nuovi amici, tra cui Nathan che è il protagonista maschile nonché chitarrista di una band famosa.

Nathan si innamora di Bea e cerca di insegnare nuovamente  alla donna di avere fiducia nell'amore e negli uomini. Solo che le cose si complicano e arriva il primo colpo di scena.
**Comunque ho capito e va bene, frequento un ambiente diverso, ma sono un isolano Bea, e, solo perché tu lo sappia, io ho già una donna**
E da lettore innanzi  a quella notizia ti viene proprio da dire…Oddio ha un'altra… e ora?
E poi inizia il delirio. Lei lui e l’altra. La donna tutta di un pezzo che consiglia alla sorella di abbandonare un  uomo sposato si ritrova a dover combattere la stessa battaglia.

**Stop Bea**

Il mantra che si ripete e ribadisce la ragazza quando deve innalzare le sue barriere che stanno un po’ per volta cedendo al cospetto di Nathan.
**Ero così combattuta che per qualche minuto mi trovai a cercare la sua passione, e allo stesso tempo a respingerla**
La guerra che si innesca nell'anima di Bea è un groviglio di emozioni e di ansia. Ansia soprattutto perché qualcosa non torna in questa storia. Ed è la presenza dell’altra donna nonostante l’amore che Nathan prova per Bea.
**Te lo dico con tutto il cuore, a me sembra una grande stronzata tutta questa storia. Vuoi stare con me? Bene agisci, vuoi stare con lei? E allora dillo…**
Ho avuto la sensazione di vivere le emozioni e la disperazione della protagonista. Io probabilmente lo avrei preso a calci. Come può l’uomo che dice di amarti continuare a frequentare un'altra donna?
Eppure succede e  riflettendoci mi sono resa conto che molto spesso, succede anche nella realta’. Amori, tradimenti e lacrime. Eppure sarebbe così semplice essere chiari e amare la persona con cui si vuole dividere il proprio futuro.
Infine il colpo di grazie. L’inizio della fine.

Quando ho letto le ultime parole del capitolo e  i ringraziamenti ho pensato..**Scherziamo? Davvero… Sara come è possibile che hai scelto questa fine?**
Sono andata a cercare su internet e ho visto che è previsto un nuovo capitolo di questa storia e mi sono tranquillizzata un po’, ma posso garantirvi che mi sono rigirata nel letto per tutta la notte con la sensazione di ansia che ho provato. Dopo un risveglio un po’ disturbato per questo libro ho riflettuto e ho capito che probabilmente la Tessa voleva innescare proprio questo procedimento totalmente diverso dal suo libro precedente.
Per questo motivo ho deciso di recensirlo. Avevo bisogno di sfogare tutte le emozioni che da stanotte mi stanno travolgendo.

Sara, probabilmente, non è una lettura per tutti perché emotivamente è molto forte ma ti rivolgo i miei complimenti perché per quanto mi riguarda hai raggiunto il tuo scopo. Devo leggere come la storia di Nat e Bea  evolverà. Volerne leggere il seguito è il risultato finale.
In fondo, proprio come citato, SE SMETTI DI SOGNARE ALLORA STAI DORMENDO!





È nata a Milano, dove vive tuttora. Ha passato la sua vita in attesa che qualcosa accadesse poi, improvvisamente, un uragano si è abbattuto su di lei: L’uragano di un batter d’ali, suo romanzo d’esordio inizialmente autopubblicato, è uscito con la Newton Compton all’inizio del 2014 ed è volato ai primi posti delle classifiche dei libri più venduti. Altrettanto bene è stato accolto Il silenzio di un batter d’ali. Entrambi saranno a breve tradotti in Spagna. Ha una filosofia di vita che cerca di seguire ogni giorno: «Se smetti di sognare, allora stai dormendo». Nel 2014 ha pubblicato la novella Tutti i brividi di un batter d’ali, solo in versione digitale.





Nessun commento:

Posta un commento