Ultime recensioni

giovedì 31 marzo 2016

COME CI FREGA L'AMORE di Lucrezia Scali


Fiamma ha trent’anni, è determinata e ama molto il suo lavoro. Insieme a Mia gestisce una tra le più importanti cliniche veterinarie di Torino. A differenza di Mia, Fiamma è estroversa, non trascura la vita sociale ed è nota per le sue relazioni mordi e fuggi. Nella sua vita non c’è spazio per il vero amore, anzi, sembra proprio poco interessata all'argomento. Nella clinica però c'è un nuovo collega, Antonio. Bello, intelligente, sfacciato e presuntuoso. Nonostante Fiamma ne sia attratta, non intende lasciarsi coinvolgere. Eppure, quando i genitori di Antonio decidono di rinnovare la promessa di matrimonio alle Bahamas e invitano il figlio, sperando di vederlo in compagnia, Antonio chiede a Fiamma di prestarsi a fargli da fidanzata per l'occasione. E Fiamma accetta. Ma una volta lì le cose si complicano non poco…

Ho scoperto per caso Lucrezia Scali quando il suo romanzo, Te lo dico sottovoce, era ancora in versione self. Ho amato la storia di Mia e Diego, ma devo dire che anche Fiamma e Antonio sono saltati subito all'occhio. Così, dietro una sorta di insistenza dei suoi lettori, la nostra Lucrezia ci ha voluto regalare una novella su questa strana e improbabile coppia.
Il racconto inizia su un volo per le Bahamas, il sogno di ogni coppia di neo sposi, peccato che Fiamma stia facendo un “grandissimo” favore ad Antonio, accompagnandolo per il rinnovo della promessa di matrimonio dei suoi genitori. C'è solo un piccolo problema: lei ha paura... ma che dico, è letteralmente terrorizzata dagli aerei. Eppure le tante ore di volo verranno ampiamente ripagate, quando Fiamma si ritroverà in un vero e proprio paradiso.
L'accoglienza è calorosa e viene ben accolta dalla famiglia di Antonio, vedendo in lei la ragazza capace di far mettere giudizio al loro figlio latin lover. L'arrivo in hotel è accompagnato da qualche notizia che lascia spiazzata la ragazza, come per esempio il fatto di dover dividere la camera con lui (dormire nello stesso letto???) e la cena con i parenti... tutta la sacrosanta famiglia al completo. Una notizia che sconvolge le donne di tutto il mondo, figuriamoci Fiamma che deve fingere di essere la fidanzata di Antonio. Ma la bomba viene sganciata dall'arrivo dell'ultima persona che Antonio si aspettava di vedere, Anita, la sua ex ragazza.

Ogni volta che vedevo Fiamma, era come se la mia giornata iniziasse nel verso giusto.

“Il triangolo no, non l'avevo considerato”... e credo nemmeno i nostri protagonisti, ma sappiate che non ho alcuna intenzione di dirvi come andrà a finire, invitandovi a leggere questa novella, che saprà tenervi compagnia un paio di ore, strappandovi tante risate.
La struttura è lineare e semplice, e i dettagli sono molto accurati, al punto tale da avere l'impressione di trovarsi alla Bahamas (magari!!!), sentendo in sottofondo le onde del mare e il richiamo dei gabbiani. L'alternanza dei due punti di vista ci aiuta a capire meglio i protagonisti e a conoscere in maniera approfondita i loro pensieri. La storia prende fin dalle prime battute ed è impossibile non rimanere affascinati da questi due ragazzi che nascondono i propri sentimenti continuando a punzecchiarsi e a farsi battute, ma si sa che gli innamoramenti più belli sono proprio questi, e la loro sarà una storia che farà i fuochi d'artificio.
Lui è il classico bello e impossibile; è consapevole del suo fascino e lo usa sfrontatamente per civettare con le altre ragazze. Eppure è al tempo stesso dolce, gentile e imprevedibile e il suo amore per gli animali gli fa guadagnare diversi punti ai miei occhi.

Guardai le guance di Fiamma che si erano colorate di rosa, mentre il suo viso si abbassava per nascondersi tra i capelli, proprio come il giorno in cui l'avevo incontrata. Era bella, lo era sempre stata, ma solo adesso mi accorgevo che qualcosa era cambiato. Qualcosa dentro di me che non potevo controllare.

Fiamma è l'amica che vorresti avere, quella in grado di prendere in mano le redini della situazione e ribaltarla sempre a suo favore. Con Mia sono legate da una profonda e duratura amicizia, che le ha spinte a inseguire insieme il proprio sogno: laurearsi in medicina veterinaria e aprire uno studio tutto loro (il più famoso di Torino!). E sempre insieme hanno raggiunto un altro importantissimo traguardo: la pet teraphy come terapia ufficialmente riconosciuta all'interno degli ospedali.
È la classica ragazza acqua e sapone che sprizza allegria ed energia da tutti i pori, impossibile non rimanere affascinati dal suo modo di fare, e beh, anche Antonio è stato investito e travolto da questo uragano!!!

In una coppia c'è spesso chi dà di più e chi riceve meno. Per la prima volta ero io quella che offriva di più e ciò significava solo una cosa: ero caduta nella trappola ed ero diventata vittima di quel sentimento chiamato amore.

I miei complimenti vanno all'autrice per essere riuscita a descrivere in poche pagine una storia ironica, romantica e tanto intensa. Mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più, ma è giusto dare spazio ad altri nuovi protagonisti, e chissà che non ci sorprenda con qualche altra nuova storia.
Continua così che vai alla grande!!!


Lucrezia Scali è nata a Moncalieri nel 1986 e qualche anno più tardi si è trasferita a Torino. Il suo amore per gli animali l’ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, dove studia ancora. Dal 2012 gestisce un blog, Il libro che pulsa. Te lo dico sottovoce, suo romanzo d’esordio inizialmente autopubblicato, è stato nella classifica dei libri digitali per oltre tre mesi, finché non è stato scoperto dalla Newton Compton.


Nessun commento:

Posta un commento