Ultime recensioni

lunedì 21 marzo 2016

L'AMORE E' COME UN PACCO REGALO di Barbara Schaer


Giada ha ventinove anni, lavora come grafica pubblicitaria in un ufficio sull'orlo del fallimento e l'unico sogno che coltiva da sempre è sposare l'uomo che ama e avere dei bambini. 
Tutti i suoi piani, però, falliscono quando il suo fidanzato la lascia all'improvviso. 
Tornata single dopo tanti anni deve decidere cosa fare della sua vita, e fra le sue liste di buoni propositi e i consigli non proprio convenzionali delle amiche e della madre incontra Sebastiano. 
Lui è il classico bello e dannato e non la considera minimamente. Lei è ben decisa a stargli lontana. Ma, complice una notte di follia di cui Giada non ricorda nulla, le loro strade collidono, si intrecciano, si complicano. 
Sebastiano accetta di aiutarla nel tentativo di riprendersi l'uomo che ama e nel frattempo le fa conoscere Michele che, gentile e ricchissimo, potrebbe rivelarsi proprio l'uomo giusto per lei. 
Protagonista di buffe peripezie che le danno una notorietà che decisamente non vuole, Giada dovrà capire cos'è che desidera davvero. Se aggrapparsi al passato, vivere la storia d'amore perfetta e tranquilla che farebbe felice sua madre, o abbandonarsi a quello che segretamente prova per l'uomo sbagliato. 

Dall'autrice di Alis Grave Nil e Onislayer, una nuova, imprevedibile, divertente e romantica storia d’amore.

Non sono solita leggere dei self publishing; non chiedetemi il perché, eppure questo mi ha coinvolta dalla prima all’ultima pagina. Abbiamo un romanzo delicato, dai sapori leggeri; una scrittura fluida, personaggi ben descritti, un romanzo curato dal primo all’ultimo particolare e sono contenta d’averlo letto... dico solo che l’ho iniziato alle 22.30 h e alle 01.30 h lo avevo finito, e... non vedo l’ora di leggere il secondo romanzo di questa serie!

Bacio profondo, bacio avido, bacio che morde, bacio che sfiora, bacio che vola.

La storia, grazie ai personaggi che la compongono che sono semplici comuni mortali, risulta romantica e reale. Ma passiamo con il parlare dei personaggi che compongono questo romanzo. Giada, grafico pubblicitario, alla soglia dei ventinove anni viene messa alla porta dal suo fidanzato Stefano, ora ex. Un uomo su cui aveva riposto tutta la sua fiducia e  tutte le aspettative per il domani: matrimonio, figli, vita insieme, ma purtroppo a Stefano tutto inizia a stare troppo stretto ed è così che, con una balla assurda, dice a Giada che ha bisogno di tempo per pensare, perché ora come ora crede di non amarla. Lei, dal canto suo, ne uscirà distrutta e sarà grazie alle persone che la circondano che riuscirà a farsi forza e andare avanti. Inizialmente alloggerà da sua sorella Giorgia e il marito Max, un marito rockettaro che insegue sogni che non riuscirà mai a realizzare dal momento che è un emerito perdente. Giorgia credo proprio sarà un’altra storia... E poi c’è Ilaria, l’unica amica con cui ha mantenuto i rapporti e sarà proprio lei a farla uscire la sera di Halloween per scatenarsi, benchè Giada non ne abbia proprio voglia. Si ritroverà così a indossare i panni di Trilli, la brutta copia a detta sua! In questo locale verrà spinta da Ilaria ad abbordare un ragazzo.

Per i non addetti questa sera sono Trilli, la fatina zitellosa di Peter Pan, e sono all’affannosa ricerca di un uomo che mi corteggi e mi convinca ad aprire le gambe stasera stessa, con un entusiasmo che decisamente non mi compete.

Sebastiano è un investigatore privato che lavora nell’agenzia di Giorgia, sorella di Giada, con la quale, dopo averla consolata per la delusione di aver sorpreso il suo ex a cena con un’altra donna, dopo tanti Bellini, finirà tra le lenzuola con lui… peccato non ricordi nulla… davvero un peccato! Tra Giada e Sebastiano si instaurerà un rapporto di lavoro: quest'ultimo, infatti, dovrà indagare sull’attuale donna che accompagna e fa battere il cuore al suo ex, e provarci con lei. Giada la conosce bene questa donna, dal momento che appare su dei mezzi pubblici per propaganda pubblicitaria in movimento, e con la quale lei stessa ha avuto un rapporto di lavoro.

Attenta a quello che desideri, bambolina, perché si potrebbe avverare.

Tra Giada e Sebastiano sorgeranno litigi e incomprensioni, entrambi cercheranno di reprimere sul nascere quello che provano l’uno per l’altra, delusioni, battute ironiche, lacrime e la gelosia che fa capolino. Giada non saprà giocarsi bene le carte, e rischierà di perdere Sebastiano non una ma ben due volte, facendo alcune scelte sbagliate… Per fortuna l’amore vince su tutto! Finale forse troppo affrettato e fiabesco, ma nonostante questo, è scorrevole e leggibile.
Consigliato!



Quando non sono con te è come se vivessi a metà, come se i colori fossero sbiaditi e i sapori meno intensi.




Nessun commento:

Posta un commento