Ultime recensioni

mercoledì 13 marzo 2019

NEVER Non perdermi di Laura Kneidl





Il secondo e ultimo capitolo della serie. Quando Sage è arrivata a Melview, senza un tetto sopra la testa e senza un soldo in banca, aveva alle spalle un passato da scordare e davanti a sé un futuro tutto da scrivere. A chilometri di distanza da casa, sperava di realizzare i suoi sogni, i suoi desideri. E così, in fondo, è stato. L'inaspettato incontro con Luca, poi, le ha regalato una felicità mai provata. Un passo alla volta, è riuscito, infatti, a farsi strada tra le sue paure, insegnandole cosa significhi davvero fidarsi. Vivere. E amare. Ma, all'improvviso, il passato di Sage è tornato, travolgendo ogni cosa. Anche la storia con Luca. Il suo sguardo glaciale e la sua ultima parola sono ancora impresse a fuoco nella memoria e nel cuore di Sage. "Sparisci". Ogni giorno che passa senza di lui, Sage si sente come se le mancasse una parte di sé. Dimenticarlo sembra impossibile, nonostante gli sforzi. Un giorno, però, a sorpresa, Luca si presenta alla sua porta e le chiede di tornare. La situazione è più confusa che mai. Ma, a volte, c'è solo un modo di superare le proprie paure: insieme.
"Sparisci". Terminava così, con questa parola, il primo romanzo della duologia di Laura Kneidl, una parola che ha ferito Sage perché detta dalla persona di cui inevitabilmente si è innamorata, ma Luca in quel momento era ferito e arrabbiato, eppure è bastato ciò per interrompere tutto quello che di bello stava nascendo tra loro. Avevamo lasciato Sage e Luca in Never Non amarmi con un finale cliffhanger, per chi ha letto il romanzo sa di cosa sto parlando. S&K ci ha dato l'opportunità di leggere in anteprima questo romanzo per poterlo recensire. Ammetto che questo, rispetto al primo, mi ha annoiato un pochino perché l'ho trovato ripetitivo in alcune parti ma è riuscito a coinvolgermi comunque; altra nota un pochino negativa riguarda il finale che ho trovato troppo sbrigativo, mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più. E speravo anche in un pov alterno, mi sarebbe piaciuto scoprire i pensieri di Luca, visto che come personaggio mi ha affascinato molto.

Luca mi stava vicino. Troppo vicino. E allo stesso tempo non abbastanza.


Ci desideravamo a vicenda. Ci servivamo a vicenda.

Sage ora non vive più in casa di Luca, sul divano, ma in un motel sporco della zona, non risponde a nessuna telefonata e non fa sapere a nessuno dove si trova. Si crogiola in quel letto con le lenzuola puzzolenti e pensa alle sue paure, ad Alan che per colpa sua ha chiuso con Luca perché non poteva raccontargli la verità. Non poteva raccontargli che il suo patrigno in passato ha abusato di lei e che la minaccia, se dirà una sola parola su tutta quella storia la sua sorellina Nora avrà lo stesso trattamento. Ma Luca, nonostante i litigi con Sage, non è disposto a fingere che il suo cuore non batta per lei e che non sia lei la ragazza che desidera avere. 

"L'unica cosa che so, Sage, è che mi manchi".


Lo volevo davvero. Senza confini e senza limitazioni.

Cosa succederà quando Sage tornerà a casa di Luca e i suoi demoni la raggiungeranno? Riuscirà a confidarsi con Luca o scapperà? E lui sarà in grado di assimilare quella notizia o la allontanerà di nuovo?



Per leggere la recensione del capitolo precedente, cliccare sull'immagine!!




Nessun commento:

Posta un commento