Ultime recensioni

venerdì 13 settembre 2019

BRUCIA PER ME di Shey Stahl

Risultati immagini per burn shey stahl

Milena Wellington, direttrice del Wellington Plaza, potrà anche essere cresciuta in un mondo di privilegi, ma ha lavorato sodo per la sua carriera e non intende permettere a nessuno di scavalcarla. Il problema? La sua vita sentimentale è un disastro, dorme sul divano di un’amica, i suoi colleghi complottano di continuo alle sue spalle e sta stalkerando un sexy e arrogate pompiere, con cui ha avuto un’avventura di una notte.
***
Essere un pompiere non è mai stata una scelta per Caleb Ryan. Il suo destino è stato deciso quando la sua vita è andata in frantumi. Non ha mai deviato dal suo percorso e la tentazione non gli ha mai fatto perdere la strada. Il problema? Le donne servono a uno scopo, ma l’amore... be’, lui non è capace di amare. Almeno finché non incontra di nuovo la sagace e incredibilmente sexy brunetta che ha conosciuto alla vigilia di Natale. È bastata una notte e quella bellezza esotica ha acceso un fuoco dentro di lui... e Caleb non può lasciarla andare.

Che succede quando non si può ignorare la fiamma?
Esce con Hope Edizioni Brucia per me di Shey Stahl, BURN titolo originale dell'Opera. Il romanzo è scritto a pov alterni, i protagonisti sono Mila e Caleb. Caleb è un pompiere. Fine. Con quest'ultima informazione riguardo il protagonista in teoria potrei terminare la recensione, ed è un vero peccato che non basti questo. Io per prima che sono una lettrice non mi piacerebbe avere poche informazioni riguardo un romanzo in una recensione, quindi... non mi resta che fornirvene altre. Quando ho iniziato a leggere il romanzo, la mia prima impressione è stato un WOW, peccato che poi quel WOW lentamente abbia spento la fiamma che ardeva in me. Piano piano mi sono annoiata un pochino. Se vi dicessi che il romanzo mi è stra piaciuto mentirei. L'ultima cosa che mi aspettavo era imbattermi in una storia, per la maggior parte del tempo, erotica. Non fraintendetemi mi piacciono gli erotici, ma se ci fossero descritte, oltre le scene hot, anche scene comuni non mi sarebbe dispiaciuto. Mi rattrista molto esserne rimasta delusa perché i protagonisti erano avvincenti e io ero partita carica, ma la storia è un continuo ripetersi. 
Per tutto il tempo i protagonisti faticano a fidarsi, sentimentalmente, reciprocamente, perché delusi dai loro ex. Solo nelle ultime pagine la Stahl mi è piaciuta tanto quanto all'inizio.
Ed ora vi dirò di loro...

Mila è un bisogno che non posso più spegnere.



C'è qualcosa in lui che non riesco a scrollarmi di dosso.

Mila lavora, come direttrice, presso l'Hotel di famiglia, ai suoi colleghi non è molto simpatica. Primo perché è la figlia del loro datore di lavoro e secondo perché, essendo lei la figlia del titolare, ha ottenuto, dopo gli studi, il miglior incarico senza prima aver faticato molto per ottenerlo. La sua vita sentimentale è un disastro, ha da poco rotto con il fidanzato perché lo ha sorpreso a letto con un'altra e l'ultima cosa che vuole è sesso senza impegno per una notte. Fino a quando non si siede sulle ginocchia di Caleb. Mila ora per non vivere in mezzo a una strada, dorme sul divano della sua migliore amica, ma quanto a lungo potrà durare questa permanenza provvisoria?
Caleb è un pompiere, la sua vita ha sempre girato intorno al fuoco, visto che è stato proprio un incendio a portar via la sua famiglia. Ama il suo lavoro, ha un buon rapporto con la sua famiglia adottiva e con i suoi amici. L'unica cosa che nella sua vita non funziona sono i rapporti sentimentali, l'amore e tutte quelle cose sdolcinate. Gli piacciono molto le donne ma solo per uno scopo, nessun legame o almeno fino a quando non si imbatte in Mila. La descrizione di Caleb mi è piaciuta molto, sia caratterialmente che fisicamente, chi non vorrebbe uno così al proprio fianco e nel proprio letto? In fondo, anche se è un attaccabrighe ed è un po' rissoso, ha dei sani principi.
Non sconsiglio la lettura di questo romanzo perché ogni lettrice è differente, per i miei gusti personali è stato un pochino troppo. Ci si aspetta, forse, di più da parte di un uomo che  di sentire il bisogno di battezzare ogni angolo per fare sesso o avere delle perversioni a riguardo, e invece no! Non fornirò la valutazione hot perché non penso sia necessaria, il titolo del romanzo parla da sé.
Buona lettura!




Nessun commento:

Posta un commento