Ultime recensioni

lunedì 30 settembre 2019

LEGATI DALL'ONORE di Cora Reilly



Nata in una delle principali famiglie mafiose di Chicago, Aria Scuderi fatica a trovare la sua strada in un mondo in cui non c’è nessuna possibilità di scelta.
Aria aveva solo quindici anni quando i suoi genitori l’hanno promessa a Luca “la Morsa” Vitiello, il figlio maggiore del Capo della mafia di New York, per assicurare la pace tra le due famiglie. Ora che lei è diciottenne, il giorno che ha temuto per anni, quello del matrimonio con Luca, si sta avvicinando minaccioso. Aria è terrorizzata all’idea di sposare un uomo che conosce a malapena, soprattutto uno che ha ottenuto il soprannome la Morsa per aver strangolato una persona a mani nude. Luca potrà anche essere uno degli uomini più ricercati di New York, grazie al suo bell’aspetto, alla ricchezza e al carisma da predatore che irradia potere, ma le ragazze dell’alta società che si gettano ai suoi piedi non sanno ciò che Aria sa: la sua nomea di cattivo ragazzo non è solo un gioco, perché sangue e morte si annidano dietro gli affascinanti occhi grigi e l’arrogante sorriso di Luca. Nel mondo di Aria, un bell’aspetto esteriore spesso nasconde un mostro all’interno; un mostro che può tanto facilmente ucciderti quanto baciarti.
L’unico modo per sfuggire al matrimonio sarebbe scappare e lasciarsi tutto alle spalle, ma Aria non riesce a sopportare il pensiero di non rivedere mai più la sua famiglia. Nonostante la paura, decide di procedere con il matrimonio. Aria è cresciuta tra predatori come Luca e sa che persino i più freddi bastardi hanno un cuore, e lei ha tutte le intenzioni di farsi strada in quello di Luca.
Non ricordo quando è stata l'ultima volta che ho letto un romanzo così, e probabilmente dal momento che non lo ricordo dev'essere passato tanto tempo. E lasciate che vi dica che questo merita tutto il tempo. Cora Reilly arriva in Italia con il suo Legati dall'onore, primo romanzo che compone la serie Mafia Chronicles, grazie a Hope Edizioni. Mi aspettavo una storia cruda, che mi avrebbe fatto storcere più volte il naso vista la tematica e invece è intensa, affascinante, bellissima. Ma non è solo la storia a esserlo, anche i personaggi, sia i protagonisti principali sia quelli secondari.


Sembrava qualcuno che non perdeva mai il controllo, a meno che non fosse lui a volerlo.


Il suo atteggiamento protettivo mi eccitava e mi spaventava in parti uguali.

La mia paura per quanto riguarda i Mafia romance sono i soliti cliché che vi troviamo all'interno, temo sempre un po' che la storia d'amore tra i protagonisti non ci sia, in Legati dall'onore è presente, forte e perfetta. Tutto è equilibrato e inserito al posto giusto, l'autrice non ha avuto alcuna fretta di concludere la storia di Luca e Aria, ma si è presa il tempo necessario per darle importanza.
Luca e Aria sono cresciuti in fretta, le loro origini sono italiane, siciliane. Appartengono a due famiglie importanti, ma quella di Luca, i Vitiello, ha sulla scala un'importanza più elevata. Luca diventerà il Capo dei Capi. A soli 11 anni aveva già ucciso un uomo, gli uomini della sua famiglia, come quelli di altre famiglie mafiose, sono stati istruiti per essere dei criminali della peggior specie e New York è casa sua. Luca è un uomo rispettato nella cerchia, a soli ventitré anni ha ottenuto molta stima da chi lo circonda. Non teme  di uccidere e sporcarsi le mani di sangue se deve, nessuno osa fargli un torto. Ma la Mafia russa è pronta a colpire, sta studiando la vendetta da anni...
Aria aveva solo quindici anni quando suo padre, per il bene della Famiglia, l'ha promessa in sposa... Sapeva che prima o poi sarebbe successo, erano le sorti. Ed essendo donna non aveva alcuna voce in capitolo. Per l'onore doveva legarsi a Luca Vitiello. Lo stesso che non vuole impegnarsi ma che vuole divertirsi con le donne. Ora che ha compiuto diciotto anni ed è stata prigioniera per tre anni, attendendo il giorno della sua fine, Aria è impaurita e, nonostante le sue sorelle, si sente sola e indifesa. Come affronterà Luca, lo stesso con cui dovrà consumare la prima notte di nozze?

Il mio cuore gli apparteneva anche se lui non ne aveva uno da darmi in cambio.


Forse amare è un rischio, ma sono disposto a correrlo.

Luca è sempre stato descritto come un mostro e Aria dovrà passare con lui il resto della sua vita finché morte non li separi, perché solo il sangue può dar fine a tutto.
Ho amato entrambi i personaggi, nonostante il romanzo sia narrato da un unico pov, non ho sentito la mancanza dell'altro perché la Reilly è stata davvero in gamba nel descrivere tutto quello che gli occhi di Aria vedevano, la mente gli suggeriva e il cuore provava. Aria è una giovane donna destinata a un giovane grande uomo, malgrado l'identità di questo e le cose che fa, è una brava persona. Sarà difficile fidarsi l'uno dell'altra, rispettarsi e onorarsi, ma Aria ha fatto una promessa e ha tutte le intenzioni di mantenerla, ma non è pronta per andare fino in fondo, dove tutta la Famiglia Vitiello si aspetta. E Luca mostrerà ad Aria un lato della sua persona che non ha mai fatto vedere a nessuno... E l'amore, quello vero, è a un passo dal per sempre, è a un passo dal non essere combinato.
Ho fatto alcune ricerche terminato il romanzo e sono molto contenta di aver scoperto che alcuni personaggi saranno protagonisti a loro volta di una storia. Ognuno era destinato all'altro. Questa serie, se continua così e se i prossimi libri saranno belli quanto il primo, merita di essere letta.




Nessun commento:

Posta un commento