Ultime recensioni

venerdì 25 ottobre 2019

QUESTO AMORE SARÀ UN DISASTRO di Anna Premoli




Edoardo Gustani è un rampante golden boy della finanza milanese, esperto di fusioni e acquisizioni. Al momento è interessato a rilevare la maggioranza della Health Green, una società che opera nel settore degli integratori e dei prodotti biologici, in difficoltà in seguito a qualche colpo di testa dell'ultimo amministratore delegato. Per portare a casa l'accordo, Gustani deve convincere i membri della famiglia Longo, proprietari da generazioni. C'è solo uno scoglio da superare: avere il parere favorevole di Elena, nipote delle quattro anziane azioniste. Elena non ha più nulla a che fare con la società, da quando il padre le ha preferito il figlio maschio come amministratore delegato. Ha voltato pagina e aperto un centro olistico nel quale le persone possono allontanarsi dal caos quotidiano e staccare finalmente la spina. Edoardo, abituato ad averla sempre vinta, non riesce a credere che Elena non voglia lasciarsi convincere dalle sue validissime ragioni. La sconfitta non fa parte del suo dna. Decide quindi di trascorrere qualche giorno nel centro di Elena. È sicuro di riuscire a farla ragionare sfruttando il suo grande fascino. Ma ci sono imprevisti che nemmeno un cinico e calcolatore uomo d'affari può immaginare...


Torna nelle nostre librerie la regina indiscussa del romanzo romance italiano: Anna Premoli.
In un mondo letterario alle cinquanta sfumature di rosa in cui la penna oltre oceano batte quella nostrana 4 a 1, quest'autrice dimostra quanto può essere comunicativa la nostra lingua presentando una nuova storia d’amore che definirei caleidoscopica.

Nella Milano frenetica e competitiva di oggigiorno, uno studio associato incentrato nella gestione di operazioni finanziarie decide di tentare la quotazione in borsa di una società (Health Green) in crisi e in disperato bisogno di una ristrutturazione aziendale.

Lo Studio è stato fondato da Edoardo, Lorenzo e Ludovico le cui iniziali dei cognomi hanno dato il nome alla loro attività professionale.
Tre personalità diverse i cui pregi e difetti si prestano in modo azzeccato nell’intricato mondo della finanza milanese.
A confrontarsi con l’intelligente Elena Longo, figlia del fondatore della Health Green, nel tentativo di convincerla a vendere le sue quote di proprietà, è lo spietato Edoardo. Motivato dalle molteplici opportunità di crescita e guadagno, si spinge oltre i suoi limiti e accettabili standard di trattative civili per conquistare la testa dura della giovane donna; la variabile che non aveva considerato nel suo piano strategico è proprio Elena.

Spodestata dal legittimo ruolo di Amministratore Delegato della società di famiglia per il quale ha studiato da sempre, affidato invece all’incompetente fratello nonché figlio maschio come vuole la tradizione, Elena decide di allontanarsi dalla città e aprire un centro di disintossicazione da stress in campagna. Meditazione, esercizi joga, decompressione dai ritmi frenetici quotidiani, ha ritrovato il valore delle cose importanti e aiuta la gente a scoprire le gioie di una vita più rilassata, specialmente alle persone come Edoardo.
Nonostante il fascino del completo fatto su misura, la determinazione che arriva dalle sue doti dialettiche e l’ironia arguta e intelligente, non si lascerà abbindolare per vendere le quote dell’azienda di famiglia.
“Potrei fare delle discrete follie per un uomo davvero intelligente. Ecco perché di solito frequento quelli che lo sono solo in maniera limitata.”

Femminista, lei? Perché si sarebbe meritata il ruolo di capo per il quale era pronta e preparata in favore di anacronistici sistemi patriarcali?
Maschilista, lui? Perché ha deciso di rimboccarsi le maniche e concedersi uno stile di vita sfarzoso come premio dei suoi sforzi imponendo a sé e agli altri standard pretenziosi?
“Occhi negli occhi, mano nella mano, ho piena consapevolezza del fatto che questa è una sfida a chi mollerà prima.”
Chiamatelo uno scontro tra Titani perché siamo alla proverbiale “senza esclusione di colpi” di sagacia, ironia e sarcasmo. Tutte caratteristiche molto apprezzate sia da Edoardo che da Elena.
Diventeranno nemici o amici? Colleghi di lavoro o squali senza scrupoli? In ogni caso... questo amore sarà un disastro!
“Più passa il tempo e più mi rendo conto di non essere assolutamente attrezzata per avere a che fare con uno come te.
I protagonisti, Edoardo ed Elena, hanno abbondantemente superato i 30 anni e il loro vissuto ricco di esperienza e duro lavoro si evidenzia dalle loro interazioni e argomentazioni.
Durante la lettura mi tornava alla mente l‘aggettivo “adulto”: i protagonisti, gli scambi di battute, i soggetti dei loro discorsi.
La complessità del loro lavoro è sottolineata dai termini specifici introdotti dalla scrittrice per ovvie ragioni di contesto; alcuni mi erano familiari per mie personali conoscenze lavorative, ma non so quanto possa agevolare la scorrevolezza della lettura per il lettore che non ne ha conoscenza, anche con l’aiuto di un glossario a fine romanzo.

Tematiche contemporanee, personaggi stimolanti, la sempre romantica cartolina di Milano dipinta sullo sfondo, sono questi i punti di forza del nuovo romanzo di Anna Premoli.




Nessun commento:

Posta un commento