Ultime recensioni

martedì 24 febbraio 2015

Gioco senza regole - Jaci Burton


Quasi tutti giocano secondo le regole. Ma Gavin e Liz non sono come gli altri...
Vincere a ogni costo. Questo è sempre stato il mantra dell’agente sportivo Liz Darnell. Ora ha tirato le cose troppo per le lunghe e rischia di perdere il cliente più importante: il giocatore professionista di baseball Gavin Riley. Liz sa che avrà bisogno di alcuni inning extra per riconquistarlo e che potrebbe non essere facile, perché ha una cotta per lui da quando l’ha visto per la prima volta. Eppure l’attrazione sembra reciproca.
Gavin infatti è sul punto di cedere... soprattutto quando Liz si offre come parte dell’accordo. Ma per rendere più eccitante la sfida, decide di lanciarle una palla curva per vedere cosa è disposta a fare pur di tenerlo come cliente.
E quando l’amore all’improvviso entra in campo, né Liz né Gavin sono pronti per lo schema di gioco più importante e coinvolgente.





"Gioco senza regole" è il secondo libro della serie Play by play di Jaci Burton.
Il protagonista è Gavin Riley, giocatore progessionista della Major League di Baseball che milita nelle file del Saint Louise Rivers, nonchè fratello di Mick ( il quaterback protagonista del primo libro " Il gioco perfetto").
Rappresenta il classico figo sportivo, un corpo da urlo, affascinante, sexy e un single convinto. E' sempre circondato da bellissime e statuarie donne, ma si tiene alla larga da relazioni stabili e durature.

Elizabeth Darnell è un agente sportivo, conosciuto nell'ambiente come "lo squalo", fredda e senza cuore che antepone il lavoro ad ogni cosa e va avanti come uno schiacciasassi fino a che non raggiunge la meta che si è prefissata. Cura l'immagine di numerosi sportivi tra cui anche quella dei fratelli Riley, almeno fino a quando commette un errore ai danni del fratello di Gavin, Mick, e quest'ultimo la licenzia in tronco rompendo ogni rapporto con lei, di amicizia e lavorativo. A nulla valgono i tentativi di scuse e l'impegno che mette nel sistemare il casino che ha combinato, perdere il più famoso quaterback vincitore del Super Ball, infligge un duro colpo al suo portafoglio lavorativo.
Elizabeth o Liz, teme di essere scaricata anche da Gavin ed è per questo che dopo averlo baciato in un momento di debolezza, cerca di evitarlo buttandosi anima e corpo nel lavoro.

Gavin da canto suo, si rende conto che la sua agente lo sta evitando e in occasione di un importante ricevimento, riesce a fermarla e la convince a seguirlo per poter parlare.
Come ho detto, avevamo già conosciuto Liz dal primo libro e sinceramente l'avevamo già classificata come una grande str..., fredda e calcolatrice, priva di sentimenti o emozioni. Questo era ciò che lei voleva dare ad intendere ai suoi clienti ed anche a noi lettori. In realtà la vera natura di Liz viene fuori proprio da queste pagine e leggendo si scopre una donna totalmente diversa, tanto da farci passare dall'odio ad una profonda stima per colei che è partita da zero e si è imposta con professionalità in ambiente prettamente maschile.  

Gavin si rende conto di non conoscere affatto Liz, se non come il suo agente, ma non può ignorare l'attrazione che avverte e le propone di passare del tempo nella sua casa sulla spiaggia. Lizzy vede realizzarsi tutti i sogni e le fantasie che ha tenuto nascosto per cinque anni, cioè da quando ha incontrato Gavin per la prima volta e si è innamorata di lui. Ha sempre nascosto i suoi sentimenti, lasciando che il loro rapporto avesse solo una natura professionale ma senza smettere mai di amarlo.
" Adesso ti scopo, forte. Userò il tuo corpo finché non ti verrò dentro. E poi giocheremo. Tutta la notte."

" Ora sei mia. Lo capisci? Non la darai a nessuno altro, finché giocheremo insieme. Sei mia."
Lizzy sa che che quello che stanno condividendo finirà presto ma vuole goderne fino in fondo e si lascia travolgere dalla passione. Gavin non si limita ad abbassare la temperatura glaciale di Lizzy ma la fa liquefare letteralmente (e i lettori con lei).
"Credo che valga la pena lottare per te, Elizabeth. Anche se devo combattere te, per combattere per te."
Il rapporto tra di loro va avanti tra alti e bassi ma come avviene spesso non è facile affrontare i propri sentimenti e quando il rapporto si fa più stretto, la paura prende il sopravvento e rischia di allontanarli. Anche il fratello di Gavin ci mette del suo a contrastare questa unione che sembra non reggere le pressioni esterne. 
Nella vita di un uomo (o di una donna), arriva comunque il momento di porsi delle domande importanti e capire cosa si vuole veramente ed è proprio nell'ultimo inning della partita dell'amore che si gioca tutto, perchè solo chi osa può sperare di vincere.

In questo libro fa il suo ingresso un nuovo personaggio, Tyler Anderson un giocatore di hockey dei Saint Louis Ice che entra a far parte dei clienti di Liz. Tipo molto interessante da quel poco che si è potuto vedere e che spero di ritrovare di nuovo, magari già dal prossimo libro.
Personalmente ho preferito questo libro al primo, trovando dei protagonisti con un carattere forte e molto più passionale rispetto a Mick e Tara. Credo che sia doveroso porre un ringraziamento speciale ai coniugi Riley per il pacchetto genetico che hanno trasferito nella loro prole, cavolo, uno meglio di un altro e adesso non resta che attendere il prossimo libro ed imparare a conoscere la piccoletta di casa, Jenna.







Jaci Burton vive in Oklahoma con il marito e la figliastra ed è madre di due figli ormai grandi e di due semi ben educati cagnolini. Quando non sta scrivendo le sue storie ricche di passione, amore e con immancabile lieto fine, passa il suo tempo leggendo, curando il giardino o sudando in palestra.


2 commenti:

  1. Ciao nuova lettrice.. ma omg il blog è bellissimo.. complimenti..
    per il libro.. mmmm mi incuriosisce.. ops la mia tbr è sempre più lunga ahahh

    RispondiElimina
  2. Questo libro è bellissimo ed ho molto rivalutato Lizzy che invece avevo detestato nel primo. Gavin poi....è fantastico!!

    RispondiElimina