Ultime recensioni

giovedì 12 marzo 2015

GIRL ONLINE- ZOE SUGG

Con lo pseudonimo Girl Online ogni giorno scrive un blog. Nascosta dietro al suo nickname, Penny condivide i suoi pensieri e le sue emozioni più vere sull'amicizia, l'amore, la scuola, la sua famiglia un po' assurda e quei terribili attacchi di panico che condizionano drammaticamente la sua vita. Proprio quando le cose stanno davvero prendendo una brutta piega i genitori le organizzano un viaggio a New York. Qui incontra Noah, bello, anzi bellissimo, e per di più chitarrista eccezionale. Penny si innamora per la prima volta e racconta ogni minuto di questo sogno sul suo blog. Ma anche Noah ha un segreto: talmente grosso che rischia di far saltare la copertura di Penny e rovinare per sempre l'amicizia con il suo migliore amico.
Romanzo di un’ autrice emergente. Per molto tempo ha scritto soltanto sul suo blog, ma alla fine ha avuto il coraggio e la possibilità di pubblicare un suo libro. Dopo soltanto una settimana dall’uscita, è “schizzato” ai vertici delle classifiche.

La storia ha come protagonista Penny. Ragazza di quindici anni… OPS, volevo dire quasi sedici, vive a Brighton, sua madre organizza matrimoni, suo padre ha una passione per la cucina e suo fratello frequenta il college. Classica adolescente alle prese con i problemi della sua età… La scuola, la sua migliore amica che sembra ormai non capirla più e la prima cotta. Nulla di strano insomma, se non fosse che soffre di attacchi di panico. Accanto a lei però c’è Elliot, suo migliore amico da sempre, e il suo blog, un posticino in cui riesce a essere se stessa. Lì, anonimamente, racconta di se, di ciò che la circonda e la fa stare bene o male.
Accade però che a sua madre viene affidato un lavoro a New York, e vuole che la famiglia vada con lei. Inizialmente Penny è restia, ma dopo uno sfortunato incidente a scuola che la mette in imbarazzo davanti a tutti, decide di andare con lei. A farle compagnia in questa nuova avventura ci sarà Elliot. 


La ritroviamo così a NY.
E si sa, New York è la città dove accadono le grandi cose, ed è qui che incontra Noah, il bel Noah.

“Sai cos’è una complicazione narrativa?” dice Noah spegnendo il motore. Scuoto la testa. “E’ il momento all’inizio di un film in cui al protagonista succede qualcosa che gli cambia per sempre la vita. […] Credo che tu per me sia questo” […] “La mia complicazione narrativa”.

Lui vive a NY, lei in Inghilterra, a separarli vi è l’oceano.
Ma quando incontri l’amore, perché non lottare per custodirlo? Ed è ciò che vogliono fare entrambi fin quando i segreti non verranno svelati e la nostra protagonista si ritroverà sola ancora una volta.
Cosa nasconderà Noah? Come reagirà Penny quando tutti scopriranno che in realtà Girl online è lei?

Il Principe Azzurro non ha lasciato perdere con Cenerentola, no? Ha continuato a cercala finché non sì è ricongiunto con lei e con la scarpetta. Perché quando trovi qualcuno a cui piaci così come sei, e ti piace esattamente così com’è, devi fare tutto quello che puoi per non perderlo.


Immergetevi in quest’avventura e lasciatevi guidare da Penny e Noah in una NY che pochi conoscono davvero.
Quando ho saputo che questo libro sarebbe stato pubblicato in Italia, i miei occhi si sono trasformati in due sfere luminose… Non vedevo l’ora, e in parte la mia eccitazione è stata ripagata.
La storia ha un inizio abbastanza lento e soltanto verso la metà, con il viaggio a NY, le cose iniziano a farsi interessanti. Da quel punto in poi si entra nel vivo, fino al finale, a mio parere, un po’ troppo affrettato. Durante la storia non ci sono molti colpi di scena e il lettore riesce addirittura a prevedere alcuni avvenimenti. Ma il tutto è talmente piacevole, che non vi ho badato più di tanto.

Se dovessi utilizzare un aggettivo per descrivere Penny, beh, direi sfigata! Poverina, le capitano di tutti i colori.
Noah invece è dolce. Ha perso entrambi i genitori e vive con sua nonna e la sua sorellina che adora. E’ un ragazzo che attraverso la musica riesce a raccontare di se.
I personaggi secondari accompagnano il racconto conferendogli quel pizzico in più.
Con uno stile pulito, semplice, Zoe ci racconta questa storia, da cui il lettore può trarre numerosi insegnamenti. Il primo passo per superare una paura è quello di accettarla.
Consiglio quindi questo romanzo, una lettura che vi accompagnerà piacevolmente in queste giornate uggiose.

Ogni volta che postate qualcosa online, avete due possibilità. O postate qualcosa che aumenta il livello di felicità del mondo o postate qualcosa che la fa diminuire.






Zue Sugg, in arte Zoella, è nata nel 1990, è tra le blogger più seguite al mondo. Ha vinto numerosi premi tra cui, l’anno scorso, il Nickelodean Kids Choice Award.





1 commento:

  1. Non sapevo bene cosa aspettarmi da questo libro, ma dalla recensione posso capire che forse merita la lettura :) comunque era già nella mia WL ^^

    RispondiElimina