Ultime recensioni

mercoledì 13 maggio 2015

THE VAMPIRE COMMUNITY – SIMONA BUSTO


Attenti a quello che chiedete. Potreste essere esauditi!
Una community dedicata ai vampiri, un luogo per divertirsi e incontrarsi, ma giocare con le creature sovrannaturali può diventare molto pericoloso.
E la tranquilla cittadina francese in cui è nata la community viene sconvolta da una serie di misteriose sparizioni.
I messaggi del bellissimo Konstantin seducono la bella Vivienne, dai capelli rossi come il sangue, che ha solo diciannove anni e l’anima di una ribelle.
Solo l’affascinante scrittore Benoit Delapierre si frappone tra Vivienne e l’anima oscura di Konstantin. Ma per quanto tempo riuscirà a impedirle di cadere nella sensuale trappola mediatica del vampiro?



Ancora una volta parliamo di vampiri, creature che personalmente adoro. Questa volta però, dobbiamo dimenticarci i personaggi romantici: in questo romanzo i vampiri sono famelici, cattivi, si nutrono e uccidono senza pietà, nonostante ciò sono in grado di attirare le prede grazie al loro fascino ammaliante.
La protagonista è la diciannovenne Vivienne, che si aggrappa alla fatiscente realtà di una community in rete, per sfuggire a quella che è la sua vita reale, in cerca di conforto, di affetto e attenzioni, per colmare il grande vuoto che sente dentro.
È proprio all'interno della community che incontrerà due personaggi particolari: il primo è Benoit Delapierre, uno scrittore, che consiglia ripetutamente a Vivienne di allontanarsi da quel luogo oscuro e pericoloso in cui essi stessi si sono conosciuti, l’altro è l’affascinante Konstantin, per il quale la ragazza svilupperà un’ attrazione molto forte.

“ provava paura, disgusto, sgomento, anche un’inspiegabile attrazione verso di lui”


La vicenda si svolge in un paesino nel nord della Francia, ai giorni nostri. Si scopre da subito che Konstantin è un vampiro “vero”, non si spaccia solo per tale, un vampiro antico, che sceglie le sue prede utilizzando metodi moderni. Soddisfa la sua sete di sangue in maniera crudele. Ma Vivienne questo non lo sa, e si lascia affascinare dalle parole e dalle attenzioni che lui le rivolge.
“ e si chinò su di lei, scostandole appena il capo a scoprire la gola già segnata da due piccole ferite simili a punture di spillo. I denti di Konstantin si allungarono mentre gli occhi da azzurri diventavano rossi come fuoco. Morse in profondità, mentre le sue mani esploravano il corpo della donna. Lei emise un altro gemito e sorrise ancora, reclinando il capo per dargli modo di cibarsi meglio di lei. “


Al contrario, Benoit è premuroso e protettivo nei suoi confronti, la mette in guardia, le dice di non fidarsi di nessuno, ma un alone di mistero aleggia intorno a lui. Avrà qualcosa da nascondere forse?
Vivienne dal canto suo, è appagata dalle attenzioni che entrambi le rivolgono, e spera che le emozioni che prova, si possano concretizzare in qualcosa di più reale. Perché è di questo che ha bisogno: essere amata.
Tutto scorre in modo apparentemente tranquillo, mentre i membri della community, iniziano gradualmente a diminuire ….. finché gli eventi precipiteranno, sfuggiranno al controllo del lettore, fino all'inaspettato epilogo.

L’autrice descrive in maniera sommaria luoghi e personaggi, ma molto bene le azioni, sono le emozioni, siano esse di desiderio o paura, a farla da padrone. Lo stile è fluido e chiaro, il linguaggio non ricercato.
Inizialmente devo dire che non mi ha catturata, anche se la crudeltà di Konstantin e delle scene descritte, non mi ha lasciata indifferente. Il fatto di non trovarsi davanti al solito vampiro dal cuore tenero, ma anzi bello e dannato nel vero senso della parola, e il fatto che se avessi scommesso sul finale, avrei irrimediabilmente perso, costituiscono i punti di forza del romanzo. Konstantin è un mix di terrore e sensualità, che rendono la storia accattivante.

Ognuno di noi nasconde degli scheletri nell'armadio, e sono rare le persone con le quali riusciamo ad aprirci e mostrare la nostra vera natura. Nella vita reale, come in quella virtuale, bisogna stare molto attenti, non si sa mai chi si potrebbe incontrare. Ma la cosa più importante è che bisogna sapere bene quello che si desidera, perché a volte, potremmo rischiare di trovarlo.
“ non cercateci, state lontani da noi. Quel che osate chiedere rischia di esservi dato”


Se volete leggere una storia di vampiri, un po’ diversa dal solito, questo è il romanzo che fa per voi.





Scrittrice, blogger e amante degli animali, Simona Busto ha iniziato a scrivere molto presto.

Segnalata a due concorsi letterari (premio Artenuova 2004 e premio Bompiani-scrivi.com 2004), dal 2012 pubblica storie vere sulla rivista "Confidenze tra amiche" (Mondadori).
Sempre nel 2012 ha partecipato alla raccolta di racconti "Anime compagne", pubblicazione benefica autoprodotta a favore di un'associazione animalista. In questo libro Simona ha avuto, oltre al ruolo di autrice, anche quello di traduttrice dal francese.
Dal 2013 è coautrice del blog ioleggoconjoy, che si occupa di letteratura e animali.
Sempre nel 2013 ha partecipato alla raccolta di racconti "60 storie d'amore per amore degli animali", autoprodotta in formato cartaceo su ilmiolibro e in formato ebook su amazon. Anche questo libro ha una finalità benefica: i proventi vanno all'associazione animalista ConFido in te onlus, per i cani delle perreras, associazione di cui Simona e anche socia fondatrice.
Ma l'antico amore per il reame del fantastico è rimasto intatto e l'ha spinta, nell'agosto del 2014, a pubblicare il suo primo romanzo "La nave di cristallo", attualmente edito in formato digitale.
Per il 2015 è prevista la pubblicazione del secondo romanzo della saga urban fantasy "The winged", dal titolo "Dark metal".


2 commenti:

  1. Grazie mille per la bella recensione!
    Mi ha fatto davvero molto piacere vedere il mio romanzetto recensito sul vostro blog. :-)

    RispondiElimina
  2. grazie a te per averci dato la possibilità di leggerlo. E' stato un piacere.

    RispondiElimina