Ultime recensioni

mercoledì 26 aprile 2017

CREDIMI di Calia Read



Sono passate settecentoventi ore da quando Naomi è stata ricoverata contro la sua volontà al Fairfax, un istituto psichiatrico. Da trenta giorni si sveglia in un luogo a lei sconosciuto, vede infermiere entrare e uscire in continuazione dalla sua stanza, viene controllata senza sosta. Eppure fino a un mese prima era felice: aveva Lachlan, il fidanzato di una vita, e Lana, la sua migliore amica. E anche Max, affascinante agente di borsa determinato a sedurla a tutti i costi, per il quale provava un'attrazione tanto intensa e travolgente quanto inspiegabile, e a cui non riesce a smettere di pensare. Ma allora perché si trova lì? Come mai nessuno le crede? E perché tutte le persone a cui tiene sembrano averla abbandonata? Tutte tranne Lachlan. Ad aiutarla a rispondere a queste domande sarà la dottoressa Routledge: con lei Naomi, lentamente e con molto sforzo, tra miglioramenti e ricadute, inizierà ad aprirsi, a rimettere insieme i frammenti del suo passato. Ma la verità che verrà a galla potrebbe essere più spiazzante e dolorosa di quanto avrebbe mai potuto immaginare…
Questo bacio mi sta dicendo: Ricordati di me. Io sono reale.


Mi ascolti con attenzione, la supplico silenziosamente. Mi ascolti bene, ascolti ogni singola parola. E, soprattutto, mi creda. La prego.

Erano le 02:00 quando ho chiuso il Kindle e l'impulso di ricominciare a leggere dall'inizio il romanzo era forte. CREDIMI, primo romanzo che compone la serie Fairfax, mi ha coinvolta dalla prima parola fino all'ultima... Sono stata tentata di scoprire la fine ma ho resistito e ci sono arrivata con il giusto tempo per poi dire un "Lo sapevo!" nel bel mezzo del silenzio della notte. Calia Read, che ho avuto il piacere di conoscere grazie a questa lettura, è una scrittrice che, a parer mio, non vi deluderà. Con il suo talento è riuscita a mescolare molte tematiche forti che la maggior parte delle volte non crediamo possibili. La mente umana è un luogo davvero ignoto... e a volte non è pronta a svelare la verità o semplicemente è stata relegata in un angolo... 
Ma passiamo a parlare dei protagonisti di questa storia, i primi sono Naomi e Lachlan, poi Max e Lana. Sappiate che è molto difficile non spoilerare... ma farò del mio meglio! Naomi è una paziente dell'ospedale psichiatrico Fairfax ma non riesce a capire il motivo del suo ricovero. Da un mese si sveglia in quella stanza vuota dalle pareti bianche priva di quadri eppure ricorda che prima di quei trenta giorni era una ragazza felice. Una ragazza innamorata. Innamorata di Lachlan e di Max. Il suo cuore appartiene a loro e ogni notte non può fare a meno di pensare a loro e di sentirli. Pensa a come la facevano sentire, alle emozioni e alle sensazioni che provava stando accanto e con quei ragazzi.

Quella voce... era profonda, quasi ipnotica, con uno spiccato accento del Sud. Pronunciava ogni parola lentamente, e ogni sillaba che usciva dalle sue labbra sembrava proibita.


Era talmente vicino che riuscivo a cogliere ogni particolare del suo viso: le folte ciglia nere, le pagliuzze castane nei suoi occhi, la piccola cicatrice sotto quello destro. Volevo continuare a guardarlo, scoprire dettagli che alla maggior parte della gente sarebbero sfuggiti...

Lachlan è il più caro e forse unico amico di Naomi, ha cinque anni in più ed è quello che si è innamorato di lei quando aveva solo dieci anni e che non vedeva l'ora che quella piccoletta crescesse per accorciare le distanze, ma l'arrivo di Max la scombussola e non vuole pensare che così facendo tradirà il ragazzo di cui si è innamorata, al quale ha dato il suo primo bacio e vuole solo vivere il momento. L'attrazione tra i due è molto forte anche se in mezzo si metterà la sua amica Lana che le ricorderà che a casa Lachlan la aspetta... Lana nasconde un segreto che Naomi una notte scoprirà e ora teme sia per lei che per la sua amica e ne parlerà con Max che al momento la fa sentire amata e al sicuro. Sarà proprio lui a prendere i giusti provvedimenti. Max è il ragazzo che fa capolino nei suoi sogni più belli, al contrario di una persona che si immette nel suo sogno trasformandolo in un incubo ed è lì che iniziano le crisi di Naomi. 
Qualcuno pronto ad ascoltare la sua storia ci sarà e Naomi sarà pronta a svelarla? Crederanno alle sue parole?

Appoggiò le mani sullo scalino sopra di me e mi fissò negli occhi. Cominciai a tremare. 
«Sto per sco­parti. E ti guarderò mentre urli il mio nome.» La sua voce era talmente decisa che rischiai di venire in quell’istante. Tacque per un secondo. Mi preparai e strinsi il corrimano. Si chinò su di me e sussurrò contro le mie labbra: «Perché urlerai, tesoro».
Poi, con una spinta vigorosa, mi penetrò. Chiusi gli occhi e dietro le palpebre vidi solo frammenti di un’intensa luce bianca. Fare sesso con Max era come baciarlo: veloce, divo­rante, tutto o niente, adesso o mai più. 


Un muscolo della sua guancia si contrasse, il suo sguardo si posò ovunque tranne che su di me. «Naomi...» cominciò, con le mani sui fianchi.
«Be’?» lo incalzai.
Rimasi immobile, i pugni stretti, in attesa che mi rispon­desse. Gli avevo detto la verità e mi meritavo lo stesso tratta­mento. Meritavo che mi guardasse.
Passarono alcuni secondi, che sembrarono anni. E poi i suoi occhi nocciola incontrarono i miei.
«Mi ami?» domandai.
Lachlan era rigido e rimase in silenzio. La paura mi faceva quasi scoppiare il cuore.
Poi avanzò di un passo, quel passo che aspettavo da anni. Coprì la distanza che ci separava e, quando mi raggiunse, mi prese il viso tra le mani. Le sue labbra toccarono le mie.
Avete presente quel bacio unico, inimitabile, quello che can­cella ogni paura, sofferenza, insicurezza e tristezza in pochi se­condi? Quel bacio che ti riporta in vita? Fu quello il bacio che Lachlan mi diede. 

Questo romanzo merita di essere letto, nasconde segreti e un pizzico di "magia" malata... Quando sono venuta a conoscenza dell'uscita di questo romanzo avevo fatto delle supposizioni e ne avevo parlato con un'amica Cosmo e sono fiera di me per averle fatte giuste... CREDIMI tratta un argomento molto forte e delicato, il disturbo di personalità multiplo o più noto come doppia personalità. Leggete questo romanzo perchè una volta finito vorrete riprenderlo dall'inizio... Piccola osservazione... mi sarebbe piaciuto leggere il Pov di Lachlan/Max... maybe someday Calia ce lo regalerà!?


Nessun commento:

Posta un commento