Ultime recensioni

mercoledì 22 novembre 2017

L'ULTIMO DISASTRO di Jamie Mcguire


Non sembra passato neanche un giorno dalla prima volta che Abby e Travis si sono scambiati quello sguardo all'università. Da allora nulla è cambiato: la stessa intesa di un tempo brilla nei loro occhi. La stessa dolcezza si legge nelle loro mani che si cercano sempre. Nessuno avrebbe mai scommesso che la loro storia sarebbe durata tanto a lungo, ma quando un Maddox si innamora è per sempre. E Avvy e Travis ne sono la prova. Ora lei è una mamma modello: non solo si impegna a crescere al meglio i suoi due gemelli, ma non esita a rimboccarsi le maniche per aiutare Travis ogni volta che ne ha bisogno. Lui non si risparmia, fa di tutto per proteggere la famiglia, a qualsiasi costo. Il loro è un amore di quelli che capitano una sola volta nella vita, un esempio anche per gli altri fratelli, ora riuniti con le mogli e i figli nella casa di famiglia a Eakins. Eppure, stare con un Maddox non è solo garanzia d'amore, ma anche di tanti guai. Dietro una vita apparentemente perfetta, Travis nasconde un segreto. Un segreto che per anni ha custodito con la complicità del fratello maggiore Thomas. Un segreto che, se venisse a galla, rischierebbe di mettere a nudo un'intricata rete di bugie e di far crollare tutte quelle certezze che finora hanno fatto di lui un modello da seguire. Così, quando si riaccendono vecchie tensioni che minacciano di sconvolgere la tranquillità raggiunta con fatica, Travis si trova a dover prendere una decisione difficile che potrebbe dividere la famiglia per sempre, oppure renderla ancora più forte. Perché quando ci sono in gioco gli affetti, si è pronti a tutto pur di non perderli.
Iniziamo con una premessa: come disse la Regina di questa serie all'epoca dell'uscita di Beautiful Funeral, Jamie Mcguire, non leggete questo volume se prima non avete letto Travis (e non barate, intendo tutta la serie su di lui), Trenton, Thomas, i gemelli e anche Shepley e America.

Perché? 
L'ultimo disastro vede al suo interno tutta la famiglia Maddox, compagne comprese, e anche qualcosa in più. In ordine temporale i fatti narrati avvengono dopo l'epilogo de Il mio disastro sei tu e addirittura dopo l'epilogo di Un indimenticabile disastro.

Dunque, cosa molto più importante non leggete questa recensione se prima non avete letto i precedenti libri, nel dubbio cercherò di fare meno spoiler possibili.





«Voi Maddox siete dei pessimi bugiardi.»
       Piegai il viso in una smorfia di disgusto. «Nessuno mente.»
       «Omettere è mentire», affermò. «Inventare coperture è mentire.»





E' passato molto tempo dal lieto fine che ogni Maddox aveva ottenuto (o poco, dipende in che anno vi siete fermati) ma una cosa è certa, dove vanno loro, là vanno i guai, poiché la faccenda che Travis e Thomas pensavano di aver sistemato... sembra essere tutt'altro che risolta.
Anche se tempo addietro Travis aveva scritto la parola fine a uno dei casi più problematici dell'FBI, non ha tenuto in conto il fatto che la malavita non è così facile da estirpare se non mandando tutti i membri di un nucleo dietro le sbarre. Perché lo dico? Perché se così non fosse vi ritrovereste nella sua stessa situazione.

I Maddox sanno che l'unico modo per uscire indenni da questa ultima battaglia è essere ancora più uniti, aumentare il livello di protezione attorno a loro e, come se non bastasse, una delle famiglie più amate da noi lettori non solo si ritroverà a combattere la lotta più ardua della sua storia, ma anche a combattere per la felicità che ogni suo membro merita.

Una cosa per i fratelli è sacra: la famiglia e non solo quella che con tanta fatica ognuno di loro si è creato, ma loro stessi sono parte di un qualcosa di così grande e unico che è impossibile non vedere l'affiatamento che hanno gli uni verso gli altri, cognate comprese.
Alcuni di loro erano delle vere teste calde e crescendo non è che siano migliorati, oltre al fatto che certe situazioni, se ben ricordate, non erano andate granché giù alle parti lese.
In fondo, però, il sole sorge per tutti dopo la tempesta, anche se a volte il maltempo sembra non lasciarci scampo, e bisogna ammettere che i Maddox son fantastici nel trovare modi per riappacificarsi o per trovare riparo (se vogliamo ricollegarci alla metafora di prima).

C’è sempre speranza. 
Anche nelle situazioni peggiori.
 La vita non è lineare, figliolo. Ogni scelta che facciamo, ogni fattore che ci influenza ci allontana dalla linea su cui siamo, e alla fine di quella linea ce n’è un’altra, anche dopo un disastro.

Ricordo ancora quando in un gruppo americano cercavamo di farci forza mentre leggevamo l'opera originale e devo dire che L'ultimo disastro era riuscito a dividere il pubblico americano, oltre che il titolo originale non dava scampo a dubbi.

Che cosa mi sento io di dire? Non sempre esiste IL lieto fine, ma a volte è un concetto così pieno di sfumature che se non visto in ogni sua parte, sarebbe impossibile da comprendere e se da una parte son felice, quasi, della scelta adottata dall'autrice, una cosa invece trovo difficile da mandare giù, la stessa che molte hanno trovato difficile da digerire (e ci sono le prove a dimostrarlo).

Munitevi di fazzoletti, care Cosmo, perché se salirete su queste montagne russe, L'ultimo disastro sarà capace di strapparvi il cuore in mille pezzi e troverete davvero difficile ricomporlo.



Nessun commento:

Posta un commento