Ultime recensioni

mercoledì 13 giugno 2018

CRUEL AND BEAUTIFUL di A.M. Hargrove & Terri E. Laine




Titolo: Cruel and beautiful
Pubblicazione: Quixote Edizioni
Data di pubblicazione: 23/05/2018
Autori: A.M Hargrove e Terri E. Laine
Genere: New adult/ Drama

Cate Forbes, una studentessa zelante con un futuro pianificato con cura, non sa nulla sull’amore. Quando accetta un appuntamento al buio con un ragazzo che sembra essere una vera delizia per gli occhi, pensa di potersela cavare con una sola notte di divertimento, ma il piano di Cate fallisce subito, quando dà un’occhiata al sexy…
Drew McKnight, l’instancabile specializzando in Medicina e giocatore di hockey che sa cosa vuole: una carriera in Oncologia, e Cate. Malgrado abbia sentito dire che la fantastica bruna sia un po’ incostante nelle sue relazioni, una sola serata insieme non è ciò che lui ha in mente. Determinato ad averla a ogni costo, le mostra con esattezza quello che un futuro con lui potrebbe regalarle.
Però la vita ha altri piani, l’impensabile accade e tutto comincia ad andare in pezzi. Entrambi troppo coinvolti, dovranno combattere la crudeltà e aggrapparsi alla bellezza.
Oggi sono qui a parlarvi di Cruel and beautiful, un romanzo basato su una storia vera, per cui la mia recensione sarà diversa da quelle scritte di solito. Non nascondo il fatto che ancora, a lettura ultimata, non riesco a capire se questo libro mi sia piaciuto o meno. E’ sicuramente una storia, che per gli argomenti trattati, tocca il cuore e fa riflettere. La relazione d’amore tra Drew e Cate è carnale, passionale e senza freni, ed è una costate all’interno del romanzo, infatti per buona parte del libro le scene di sesso sono continue e ripetute, cosa che personalmente non apprezzo eccessivamente, come se i sentimenti possano essere espressi solo attraverso questa componente. Ho trovato i personaggi poco caratterizzati: la loro psicologia è sempre stata soffocata dagli eccessivi dialoghi a volte superflui, che hanno lasciato poco spazio all’introspezione, e quindi non sono riuscita ad immedesimarmi in loro e affezionarmi totalmente alla loro storia. Ed è un peccato perché, per quanto mi riguarda, il libro aveva il potenziale giusto per essere un capolavoro a cinque stelle. La narrazione è unicamente dal punto di vista della protagonista e si alterna tra passato e presente, in un intreccio narrativo ben strutturato che punge nel vivo la curiosità del lettore portandolo fino alla fine del romanzo con una certa suspense. Il prologo di questo romanzo è di per sé un epilogo, che vi catapulterà immediatamente nel vivo della storia, ma è assolutamente fuorviante e disconnesso da tutto il resto, e per questi motivi non riuscirete a smettere di leggere per cercare di collegare gli eventi, e credetemi se non riuscirete a raccapezzarvi, perché l’epilogo vi lascerà senz'altro stordite e con la bocca spalancata.


                                             "-Amo ogni parte di te con ogni parte di me-"

In questo mi sento di fare i complimenti alle autrici che hanno saputo intrecciare gli eventi in modo fluido e perfetto, catturando così la mia attenzione fino all’ultima parola. La mia recensione potrebbe sembrare incoerente, ma vi ho già spiegato che non riesco ancora a capire quanto questo libro mi sia piaciuto. In realtà la storia nel complesso, pur non avendomi coinvolto per la scarsa introspezione, ha saputo emozionarmi in modo diverso, perché tratta temi importanti e delicati e potrebbe essere benissimo la storia di ognuno di noi. Quello che in realtà non ho apprezzato è il modo in cui gli episodi ci vengono raccontati: con una narrazione fin troppo semplice per i miei gusti e poco elaborata. Non nascondo il fatto che forse la traduzione abbia influito in modo negativo in questo romanzo: alcune frasi e concetti erano totalmente disconnessi dal contesto. Ma a parte questo, essendo una storia vera e molto drammatica, non voglio dilungarmi sull’analisi del testo, ma bensì voglio elogiare il coraggio dell’autrice nell’essersi esposta così tanto, mettendo nero su bianco la sua vita personale, raccontandoci in modo diretto e senza indorarci la pillola una realtà a cui purtroppo assistiamo direttamente o indirettamente. Nonostante la prosa non mi abbia incollato alle pagine questa storia merita di essere letta, perché vuole mandare un messaggio ben chiaro e preciso e cioè quello di non arrendersi mai, di lottare fino alla fine, perché nonostante tutto si cade, ma ci si rialza sempre e la speranza è l’unica ancora di salvezza che ci permette di sperare in un futuro migliore, e chissà, magari, come è accaduto alla protagonista, ci permette di sperare nelle seconde possibilità.


"-Adesso vai alla porta e fai il primo passo verso la tua nuova vita, Cate, e promettimi che vivrai. Vivi e basta, Cate, fallo per me.-"

Se state cercando un romanzo d'amore e sofferenza, uno di quelli che nasce come un fulmine a ciel sereno e che in un attimo divampa come le fiamme dell’inferno, forse è il romanzo che fa per voi. Ma assicuratevi di avere uno stomaco duro perché i pugni che riceverete saranno molti. Se state pensando di incappare in una storiella romantica e dorata vi sbagliate di grosso, questa storia  ha un sapore dolce-amaro, non vi risparmierà nulla, vi farà vedere tutte le sfaccettature dell’amore senza esclusione di colpi. Proprio come l’azzeccatissimo titolo di questo romanzo: crudele e bellissimo.



Nessun commento:

Posta un commento