Ultime recensioni

venerdì 20 settembre 2019

BLU D'INCHIOSTRO di Isabella Vinci


"Caro amico lontano, ho pensato a lungo a cosa scriverti, a come risponderti. Sono confusa e arrabbiata ed è il momento più brutto della mia vita, ma ho capito una cosa. Non so più chi sei e forse non l'ho mai davvero saputo. Sono giunta a questa decisione. Non ti scriverò più."
Gabriele è affamato della più piccola briciola di vita al di fuori dell'ospedale. Sofia è la ragazza che ama e che non ha mai visto, con cui si scambia lettere fin da quando è bambino, mentre lui è la colonna portante di lei, sua guida nei momenti più bui, suo migliore amico e sua anima gemella. Si può amare così intensamente qualcuno che non hai mai incontrato? La persona che l'ha spinta a vivere davvero, a viaggiare, a sperimentare e a inseguire il suo sogno. Anche se si ostina a non volerla incontrare in una camera sterile di un triste ospedale. Sofia è convinta che nessuno avrà mai il suo cuore come lo possiede Gabriele, finché non si scontra letteralmente con Leonardo, misterioso, a tratti freddo come il ghiaccio, taciturno e bello come un dio dannato, sembra portare il peso del mondo sulle sue spalle. E arriva il momento in cui ha bisogno di chiarezza e di un contatto reale, perché ha bisogno di capire. Perché se Gabriele le ha insegnato qualcosa, in tutti quegli anni di fitta corrispondenza fatta di lettere, email e messaggi, è che la speranza non muore mai. Non importa quanto questa sia pericolosa e possa toglierle tutto in un singolo istante. Non le resta che smettere di sperare e iniziare a seguire la strada che le indica il cuore. Sempre che non sia troppo tardi.

"Lettere su lettere, scritte con una penna blu. Inchiostro blu"



Gabriele e Sofia sono amici di penna fin da piccoli, sono cresciuti insieme e condividono tutto.
Gabriele ha una malattia autoimmune che non gli permette di uscire dall'ospedale né di avere contatti con nessuno, a malapena possono entrare i suoi genitori. Gli anni passano e durante l'adolescenza Sofia vorrebbe avere un contatto fisico con il suo amico, purtroppo è lui che conduce "i giochi" e spesso decide di non rispondere. Si sono visti solo per foto e a Sofia sembra bastare. Finché la vita della ragazza viene sconvolta dalla morte prematura del padre e tutte le sue certezze crollano. È arrabbiata col mondo intero anche con Gabriele, che si sente una nullità, è una condanna la malattia e la sua unica ragione di vita è Sofia e non può fare niente per darle conforto se non usare quell'inchiostro blu su carta bianca. Ma le parole a volte non bastano e il silenzio di Sofia è davvero assordante per Gabriele.
La loro storia a distanza procede, il loro è un amore delicato e particolare anche se Sofia vive la sua vita parallela, si iscrive all’università alla facoltà di immunologia per studiare e fare ricerche. La sua vita sociale si ravviva grazie alle sue nuove amiche e all’assistente del professore che la prende in giro per un po’ facendole credere di essere innamorato di lei solo per rubarle dei dati. Complimentoni!!! Tutto prima o poi torna indietro e infatti l’autrice ha aggiunto una grande stoccata vincente nei confronti del dottorino. È stato un momento davvero esilarante. Ci tenevo a raccontare questo episodio perché spinge Sofia a iscriversi a un corso di autodifesa e per puro caso si imbatte in un allenatore dal fisico strepitoso. Leonardo conosce Sofia da sempre attraverso le lettere e le foto di Gabriele ma nessuno dei due ragazzi osa svelare il loro segreto. In compenso Gabriele organizza un viaggio per Sofia, in giro per l’Europa con un itinerario ben preciso da seguire, tutto spesato da lui come regalo di laurea. Un’avventura con i fiocchi a cui si uniscono le sue amiche e come vuole il destino partiranno con loro anche Leonardo e un suo amico. I fantastici 5 vivranno delle emozioni fortissime, torneranno a casa con il bagaglio più pesante di ricordi. Leo e Sofia avranno degli incontri-scontri, l’attrazione tra di loro si tocca con mano ma lui è sempre restìo a lasciarsi andare e cambia spesso umore. A Sofia sembra di impazzire e non sa mai come comportarsi, lui è peggio di una donna. Ecco, vi confesso che la questione del segreto mi ha disturbata parecchio. Gabriele ha sempre preso le decisioni per tutti, Sofia non doveva andare in ospedale a trovarlo, Leonardo non doveva rivelare il segreto, finchè prende la decisione più drastica di tutte. Quando ormai la vita lo sta abbandonando, scrive a Sofia che non possono più sentirsi pensando di proteggerla….da cosa? Alla fine lei soffre  tutto il dolore del mondo. Lui non voleva la sua pietà e l’ha tagliata fuori pensando di fare la cosa giusta, ha messo a rischio Leonardo che era diviso tra l’amore fraterno e l’amare Sofia di nascosto.


Potete immaginare la reazione di Sofia, la rabbia e l’incomprensione si sono impossessate di lei e di me. E quando ha scoperto il segreto e tutto ciò che era successo? Le è crollato il mondo addosso, è caduta nell’indifferenza e nell’apatia. Per fortuna che la passione per il suo lavoro non è venuta a mancare e viene mandata oltreoceano per effettuare ulteriori ricerche.  
Le sembrava che la matassa del suo cuore iniziasse a sbrogliarsi, ma incontra Leonardo in aeroporto che le confida che ha da mandarle dei dvd da parte di Gabriele. Così le ferite di Sofia si riaprono e mese dopo mese le arrivano le lettere di Leonardo e con esse i dvd di Gabriele che aveva registrato per lei dal letto dell’ospedale. Sofia è chiaramente sopraffatta dalle emozioni e si rende conto che non vede l’ora di ricevere un’altra lettera di Leonardo e in cuor suo ha perdonato Gabriele. Si ameranno sempre e per sempre.
Grazie a quell’inchiostro blu su carta bianca riscopre l’amore per Leonardo e anche per loro il caro ragazzo ha in serbo qualcosa.

La narrazione è divisa in quattro parti, dalla buon vecchia carta da  lettere la comunicazione si evolve passando alle email che sono molto più veloci e istantanee. Dopo un periodo di silenzio in cui Gabriele si stava curando il rapporto dei ragazzi entra in silenzio stampa, lui non svela mai il perché della sua assenza e Sofia ci rimane male, così lui cambia approccio e si dedica al digitale riuscendo a scalfire il cuore della sua bella.

"«Tu non sei solo partecipe. Tu sei la ragione principale del mio sorriso.»

Dopo l’ennesima mancanza di risposta, questa volta da parte di Sofia, sconvolta dalla sua relazione amorosa, Gabriele decide di passare al livello successivo e la chiama. Ascoltare le proprie voci e un ulteriore approfondire il loro incredibile rapporto. La quarta parte si chiama “Occhi negli occhi”, le videochiamate che mandano in estasi Sofia vedersi faccia a faccia per accorciare ancora di più le distanze. L’ultima chiamata video per dirle che non potevano più sentirsi, le parole di Gabriele sono state terribili ancora una volta lui ha deciso per lei. Così tutto finisce.  Le lacrime di Sofia, gli ultimi respiri di Gabriele che  spezzano il cuore di Leonardo.
Due cuori rotti da riparare, solo il tempo e i dvd di Gabriele sapranno rincollare i pezzi.

La voglia di sapere il finale mi ha spinta a leggere all’impazzata, ovviamente non ero mai d’accordo con le scelte di Gabriele però si è riscattato con Sofia anche se le ha causato mooolto dolore. Diciamo che si è salvato in corner. Si alternano momenti di tristezza infinita a scene divertenti di due adolescenti che scalpitano per vedersi per poi perdersi nell'amore puro, quello che unisce due anime per sempre.

"C’era Gabriele in tutto e per tutto. Erano diventati un prezioso tesoro, a cui cercava di tenersi aggrappata con tutte le sue forze, perché in un certo senso glielo avevano restituito. Le avevano restituito la persona che era stata il suo migliore amico, la sua guida e il suo primo amore. Le avevano donato altri giorni da passare con lui. Eppure non poteva fare a meno di sentire che mancava qualcosa. "




Nessun commento:

Posta un commento