Ultime recensioni

lunedì 16 settembre 2019

CHE NESSUNO S'INNAMORI di Paola Russo


TITOLO: Che nessuno si innamori
AUTORE: Paola Russo
AMBIENTAZIONE: Boston
GENERE: Romance contemporaneo
SERIE: NO

Virginia è una dinamica e solare ragazza di circa trent’anni che si è trasferita a Boston subito dopo il diploma per inseguire i suoi sogni.
Dorian è un affascinate e austero imprenditore prossimo ai quaranta che dirige con successo l’azienda da lui stesso fondata.
Una sera i due si conoscono casualmente in un locale. Dopo una breve e sgradevole conversazione, Virginia spera vivamente di non incontrare più quell’uomo in vita sua. Invece, la sera stessa, si ritrova a inciampare sul suo corpo esanime. A gran fatica lo carica sulla sua auto e lo trasporta al più vicino ospedale. Estremamente provata, se ne torna a casa convinta che quello sarà di certo il loro ultimo incontro.
Invece, due mesi dopo, Dorian si presenta nell'atelier in cui lei lavora intenzionato a ricompensarla molto generosamente per avergli salvato la vita… ma intende farlo alle sue condizioni.
Da quel momento in poi le loro vite s’intrecceranno in modi assolutamente imprevedibili.


Virginia Johnson ha ventisette anni, quasi ventotto, e lavora in un atelier di alta moda a Boston. Non si può lamentare della propria vita ma di certo non immaginava di trovarsi davanti un miliardario che le offre la possibilità di fare qualcosa di significativo per lei in segno di ringraziamento.

«Davvero Virginia, non ho secondi fini, desidero solo poter fare per te qualcosa di veramente importante.» La ragazza rimase ammutolita.

Dorian Gregory ha trentotto anni e vive da sempre secondo un rigido codice che lo ha reso ciò che è. Non ha tempo per le relazioni sentimentali, poiché non può permettersi il lusso di distrarsi dagli obiettivi che si è prefissato. Virginia è un imprevisto che non aveva calcolato.
Si conoscono in un bar, poi lei gli salva la vita. Sì, avete letto bene.
Come fa? Beh, non vi resta che leggere il libro.

«Mi ha frainteso. Non volevo dire che mi stai disturbando, ma solo che non sono il tipo d’uomo che gradisce che le donne gli offrano da bere.»
Virginia sgranò gli occhi. «Lei è gay?!» chiese meravigliata.
L’uomo la guardò sconcertato. «No, non sono gay. Intendevo solo dire che preferisco essere io a offrire da bere alle donne e non il contrario.»

Ora veniamo a noi e a cosa penso dei personaggi.
Finché non si conosce bene Virginia, direste di lei che è una bambina immatura e la classifichereste tra quelle persone che non vorreste avere sulla vostra strada per non cadere nella tentazione di lanciarle qualcosa in testa. Poi però, quando diventa chiaro il quadro di insieme, tutti i suoi atteggiamenti iniziano ad avere senso ed in qualche modo la si perdona. Fisicamente è una bella ragazza, anche se a quanto pare non rientra nei canoni di bellezza di 
n: occhi verdi e capelli castani/biondi/rossi (le piace cambiare). Lavora dalla mattina alla sera. Ha un grande sogno, ma teme il fallimento. Ha un grande vuoto nel cuore, a causa di una persona che fa parte nella sua vita, ma non ne ha mai parlato. Dorian è Dorian. Uomo alpha per eccellenza, ma non del tipo che ti porta ad odiarlo perché dietro un suo comando non c’è alcuna ragionevole motivazione. Lui è autoritario perché sa di cosa sta parlando e sa cosa è meglio per Virginia. Io l’ho amato. Ho amato il suo mettersi sempre a disposizione, il suo esserci, la sua dolcezza, le sue attenzioni. Insomma, ci vorrebbero più Dorian al mondo. Anche se Virginia non lo sopporta.

«Giusto per saperlo, Virginia» chiese con tono sprezzante. «Per caso anche il tempo atmosferico e le congiunzioni astrali ti procurano del disagio nei miei confronti? Perché se fosse così, ti avviso subito che non ho alcuna capacità d’influenzare le correnti oceaniche e nemmeno i movimenti dei pianeti.»

Vi dirò, all’inizio non mi ha preso molto, poi mi sono accorta che, mentre leggevo, avevo uno stupido sorriso sul viso. Poi ho pianto e mi sono emozionata. Poi ho sorriso ancora, ho sospirato, ho riso di gusto, e ho pianto di nuovo. Insomma, vi consiglio di leggere questo libro perché è un caleidoscopio di emozioni e vi garantisco che è molto altro ancora rispetto a quello che vi ho raccontato. C’è Mike, ci sono le lezioni, quando Virginia chiede a Dorian di… e Dorian risponde che… 
Ci siamo capite, no?
Buona lettura Cosmo!

Nonostante una vita felice, Paola Russo ha sempre sentito che le mancava qualcosa. Quando comincia a dare libero sfogo alla sua creatività attraverso la scrittura, riesce finalmente a colmare quel piccolo ma persistente vuoto che le impediva di sentirsi pienamente realizzata. Se potesse lanciare un messaggio al mondo sarebbe senz'altro: “Trovate la vostra passione, coltivatela, e sarete più felici”. Con lei ha funzionato.


Nessun commento:

Posta un commento