Ultime recensioni

lunedì 30 settembre 2019

IL PRINCIPE SENZA CORONA di Nora Flite


Scotch non è abituata a svignarsela quando le cose si mettono male. Ma stavolta è diverso. Dopo aver tirato fuori la sua migliore amica da un guaio con dei tizi poco raccomandabili, la sua vita è cambiata. Perché ha fatto arrabbiare qualcuno di davvero potente. Qualcuno che adesso la vuole morta. L’unica speranza che ha di sopravvivere è rappresentata dall’uomo più pericoloso e più affascinante di tutto il mondo criminale: Costello Badd. Un tempo il sangue blu della famiglia Badd avrebbe potuto regnare su una nazione. Invece oggi sono una delle dinastie più potenti della malavita e il loro nome è pronunciato con cautela da chiunque frequenti i bassifondi. Quello che Costello sta rischiando per proteggere Scotch va oltre ogni immaginazione. Ma vale davvero la pena di tradire la sua famiglia e voltare le spalle al passato per salvare una cameriera? Non importa quanto lui la desideri, Scotch non è la donna per lui. E deve smettere di desiderarla.
Secondo volume della serie bad boys royals, al centro delle vicende narrate chi poteva esserci se non Costello Badd, il maggiore dei figli Badd?
C’è chi nasce aspettando di ereditare quella corona che ti darà il diritto di esercitare il potere sul tuo regno, lo stesso che per diritto ti appartiene grazie al sangue che possiedi e chi, invece, pur avendo il sangue blu la corona l’ha perduta, solo per guadagnare un regno in rovina, uno per il quale il diritto di nascita è tutto, così come il potere, il sangue e il denaro.
Perché, in fondo, i Badd hanno tutto questo e molto di più.




Sei responsabile di questa famiglia.

   I re devono prendere decisioni difficili e ogni scelta che fanno, soprattutto quando riguarda i loro cari, ricade su di essi. Su di te, Costello.

   La famiglia viene prima di ogni cosa. Sempre.
   A qualsiasi costo.


Alcuni direbbero che i loro soldi non siano puliti, che siano sporchi come chi si macchia di certi peccati, come loro, eppure quegli stessi soldi hanno dato loro il potere di essere famosi. Non in senso buono, però.
E Costello, in tutta la sua vita, mai si è tirato indietro, sempre ha difeso a spada tratta chi stava sotto la sua ala protettrice, cresciuto ed educato per essere un re, anche se senza quello stemma.
Il degno successore di Maverick Badd.




«Scotch… ti ho avvisata. La tua chance di fuggire l’hai avuta prima di entrare qui».


Scotch, questo il nome della protagonista, un nome accattivante ma allo stesso tempo con una fonetica forte, un po’ come lei.
Lavorare nel locale notturno della famiglia dei Badd immaginava non sarebbe stata una passeggiata, ma ciò che le sta per accadere? Ancora meno. Perché?
Lei, che fin da piccola è sempre stata una paladina mancata, la stessa che se c’era da salvare qualcuno si  buttava a capofitto nella mischia, cosa decide di fare? Salvare la sua amica senza, però, immaginare lo scotto che dovrà pagare perché una cosa è certa: con la mafia non si scherza.
Ed è lì che le strade dei due protagonisti si intrecceranno, inevitabilmente.

Qualcuno cerca Scotch, qualcuno di potente, qualcuno che urla a gran voce la sua vendetta e qualcun altro, invece, non smetterà mai di immolarsi per i suoi sudditi, di cercare un modo per salvare tutti, anche a discapito di se stesso e, cosa ancora più importante, finalmente Costello avrà la sua occasione per studiare più da vicino quella cameriera così diversa dalle altre, quella stessa con cui ora sta fuggendo, la cui unica difesa sembra più ridicola dell’accusa a suo carico.

In un’altra vita sarei stato un re.

   Ma quello non è mai stato il mio destino.



Nulla di questo libro è facile e, al contempo, difficile.
Nora Flite ci regala un libro il cui genere può rientrare  in pieno in quello del mafia romance, un genere a lungo discusso. Nonostante ciò, però, lo stile non cade mai nel ridondante, è fluido e scorrevole, le scene che ci offre son capaci di tenerci legate al kindle come se ne valesse della nostra vita.
O almeno per me è stato così.
P.S. La troverete anche al Rare di Roma, nel caso.
E se la incontrate, abbracciatela da parte mia.



Per leggere la recensione del primo capitolo, cliccare sull'immagine!!




Nessun commento:

Posta un commento