Ultime recensioni

venerdì 8 novembre 2019

IL GATTO CHE ARRIVÒ IL GIORNO DI NATALE di Melody Carlson



Dopo aver trascorso molti anni all’estero, Garrison Brown torna a Vancouver pronto a cominciare una nuova vita, ma la morte della sua adorata nonna, appena qualche settimana prima di Natale, mette sottosopra tutti i suoi piani. Garrison, infatti, si ritrova improvvisamente nella condizione di doversi occupare di tutto, compresa l’incombenza di trovare una nuova casa ai sei gatti appartenuti a sua nonna. Una vera seccatura, ma il testamento parla chiaro: la nonna ha lasciato nelle sue ultime volontà istruzioni dettagliatissime per i suoi adorati mici in modo che ognuno di questi finisca tra le braccia del proprietario perfetto, il quale, in cambio dell’adozione, riceverà un generoso compenso in denaro. Il compito di Garrison è quello di trovare le combinazioni giuste, senza fare però riferimento al premio. E chissà che, con l’avvicinarsi della Vigilia di Natale, i sei miagolanti orfanelli non riescano a trovare qualcuno perfetto anche per lui.

Niente batte un bianco Natale e un gatto coccoloso che fa le fusa sulle proprie gambe!
Avendo una predilezione per il mondo felino ed essendo un'estimatrice dell'atmosfera natalizia, non potevo perdermi questa lettura.

Garrison ha trascorso nove anni in Uganda per lavorare alla costruzione di pozzi per l'acqua potabile e, per quanto i suoi obiettivi fossero più che onorevoli, questo ha significato stare per molto tempo lontano da casa e da sua nonna. Una volta tornato in America è stato talmente preso dai troppi impegni da non poterla andare nemmeno a trovare; pensava che avrebbe avuto più tempo, ma la telefonata del suo avvocato ha dimostrato che per alcuni gesti ci vuole molto più che la sola intenzione.
Negli anni in cui è stato via, la nonna aveva trasformato casa sua in una dimora per sei gatti senza tetto che erano diventati la sua nuova famiglia. Nel testamento ha lasciato istruzioni precise per l'adozione dei suoi prediletti; Garrison non può esimersi dal non rispettarle, oltre per meri motivi sentimentali, anche per una precisa disposizione legale che concede a chi adotterà un gatto di ricevere un assegno di diecimila dollari.

"Sembra quasi che debba trovare delle case per dei bambini, più che dei gatti".
"I suoi gatti erano i suoi bambini".

I sentimenti di Garrison, da prima contrastanti e quasi di gelosia nei confronti dei felini che hanno preso un posto così speciale nel cuore di sua nonna, si ammorbidiscono quando inizia a comprendere quanto amore e compagnia può donare un gatto. Cercare una famiglia degna di questo nome per tutti i sei felini si rivela più complicato del previsto. Ognuno di loro ha esigenze particolari che devono necessariamente adattarsi al padrone giusto. Durante la ricerca, conoscerà persone nuove che progressivamente lo riporteranno a sentirsi parte di una comunità, e non è detto che uno dei sei mici si riveli ciò di cui aveva davvero bisogno per completare la sua nuova casa.

Una lettura gradevole di una lunghezza appropriata, ricca di buoni sentimenti, che tanto ci fanno bene dopo aver trascorso un intero anno che non sempre può essere filato liscio come ci si augura all'inizio di uno nuovo. Il valore aggiunto del delicato brusio di fusa in sottofondo sarà di sicuro apprezzato dagli appassionati del genere!




Nessun commento:

Posta un commento