Ultime recensioni

mercoledì 26 agosto 2015

L'AMORE E' UNO SBAGLIO STRAORDINARIO di Daniela Volontè




Melissa vive a Milano, nella precarietà del ruolo di ricercatrice, ma tutto il resto è per lei una certezza: la famiglia, il coinquilino nonché miglior amico, la quotidianità stessa. È un'imbranata cronica eppure affronta tutti i suoi guai con il sorriso sulle labbra.
Leonardo ha tutto quello che una persona possa desiderare per essere felice: soldi, un buon lavoro, una bellissima donna. Ma dietro tutta questa perfezione si cela un uomo che detesta il proprio ruolo, le aspettative dei genitori e la propria vita, che sente troppo stretta. 
Un oggetto smarrito in un aeroporto milanese, una foto, li metterà in contatto.
Lui è il proprietario dell'oggetto e Melissa lo rintraccia attraverso un social network. Gli invia una serie di messaggi a cui alla fine lui risponde. Da quel giorno ogni parola sarà l'anello di una catena che li unirà nonostante la promessa di non incontrarsi mai. Ma certe promesse sono nate per essere infrante…


E’ con piacere che mi accingo a parlarvi di questo NUOVO bellissimo libro dell’autrice di Buonanotte amore mio, in uscita il 27 agosto, edito dalla casa editrice Newton Compton.

Tutto ha inizio a causa di una malandrina tazza di caffè versata sull’iPad e dall’incanto procurato da immagini che sanno parlare al cuore.

MELISSA: Melissa Riva, originaria di Lomazzo, da anni vive a Milano dove divide l’appartamento con il suo migliore amico, Damiano che è gay e felicemente innamorato di Sasha, un russo alto un metro e novanta, con il fisico scolpito.
Di professione ricercatrice, lavora all’università Cattolica e a tempo perso realizza presentazioni per il lancio sul mercato di prodotti di vario tipo. I suoi genitori, con i quali non intrattiene un rapporto proprio idilliaco, vivono ancora a Lomazzo ed ha una sorella minore, avvocato di successo e un po’ incasinata con il marito. Alle spalle una storia d’amore, durata all’incirca un anno con un tizio che ambiva al grande traguardo di dominarla e incanalarle la vita dentro ai propri binari.
Le giornate di Mel scorrono monotone tra lavoro, casini in famiglia e amici, fino al giorno in cui quella maledetta tazza di caffè s’infrange sullo schermo del costosissimo iPad di Damiano, distruggendolo in modo irrimediabile. Con l’aiuto di Sasha, riesce a sostituire il tablet dell’amico con uno pressoche' identico, acquistato ad un asta aeroportuale di oggetti smarriti e casualmente si ritrova in possesso dei file contenuti sul tablet, prima che venisse formattato. Curiosando tra le varie cartelle si imbatte in una raccolta di bellissime fotografie che la lasciano senza fiato e tra quelle, una in particolare, che sarà il filo conduttore di questo romanzo.
È una foto in bianco e nero e mostra delle onde altissime che si infrangono contro un frangiflutti. L’acqua s’increspa, ma la struttura rimane lì immobile, compatta.

Presa dal desiderio di rintracciare il proprietario o la proprietaria delle fotografie, Melissa avvia una ricerca su google e scopre che la foto che l’ha colpita di più, quella dei frangiflutti, è la copertina del profilo facebook di un tale Leon de Rouc.

RICCARDO: Leon esiste ma allo stesso tempo non esiste, nascosto com'è dietro al paravento della apparente vita perfetta di Riccardo Ferraris.
Figlio unico di una facoltosa famiglia Torinese, Riccardo è fidanzato con Bianca un'ex modella viziatissima e capricciosa ma che a letto sa dargli quello che desidera di più. Trasgressione e aggressività durante il sesso, sono per lui una valvola di sfogo, un modo per sfuggire, seppur arbitrariamente, al controllo smodato che i genitori hanno avuto sulla sua vita, influenzandone le scelte e giudicando senza sapere i livelli del suo prestigioso lavoro di programmatore. Riccardo e Bianca, prima di fidanzarsi, hanno condiviso esperienze forti, frequentando abitualmente locali in cui il sesso è di casa e non ha molta importanza se il partner è un perfetto sconosciuto, l’importante è trasgredire… sempre e comunque.
Dietro alla facciata di Riccardo, sconosciuto persino al suo creatore, vive Leon.
Ed è Leon che risponde, un po' divertito, al messaggio facebook con il quale Mel lo informa di essere in possesso delle sue fotografie.

Va bene, ti devo dire la verità. A maggio ho acquistato a un’asta al aeroporto di Malpensa il tuo (credo) iPad. Facendo una ricerca con le foto ritrovate sul dispositivo, ho scovato il tuo profilo. Magari tu non c’entri nulla o forse conosci chi le ha scattate, volevo solo dirti che se le rivuoi, posso inviartele tramite email. Fammi sapere. Buon pomeriggio.  
Melissa
P.s. Giusto per la cronaca, le trovo a dir poco meravigliose.
Inizia così, un po’ in sordina, lo scambio epist…, stavo erroneamente per scrivere epistolare in realtà si tratta di qualcosa di diverso, più incisivo di un semplice scambio di lettere. Nell'era del web i pensieri si trasmettono immediatamente dalla tastiera allo schermo e, con la semplice pressione di un tasto, viaggiano nell'etere per riprendere forma su un altro monitor impiegando il tempo di un respiro. Mel scrive e Leon risponde, dai messaggi circospetti e un po’ scherzosi delle prime volte passano a confidarsi piccole cose della loro vita reale. Pur senza mai parlare veramente di se stessi si scambiano emozioni e sensazioni, esternano gli stati d’animo del momento, si sostengono a vicenda nei momenti tristi. Sì, perché la vita continua a scorrere e il tempo passa. Melissa lavora, si preoccupa per Damiano che attraversa momenti difficili, si scontra con la famiglia chiamata a gestire una situazione complicata creata dalla sorella. Leon lavora, viaggia un sacco, si irrita sempre di più con Bianca, litiga con i genitori. Entrambi sempre più spesso si ritrovano ad accedere, a qualsiasi ora, a facebook nella speranza di trovare un messaggio. 
 Le parole di Melissa hanno il potere di rasserenarmi e quando il suo silenzio si fa prolungato, sono io a scriverle per primo, come se volessi cercare una boccata d’ossigeno che solo lei sa regalarmi. Proprio per questo motivo ho iniziato a contattarla sempre più spesso, anche con la scusa di un semplice saluto. Ammetto che non è da me comportarmi in questo modo e spesso non mi riconosco nemmeno in quel che le scrivo. Certo, non affrontiamo mai questioni personali. Su questo punto è come se avessimo un tacito accordo.

Il tempo passa e l’intimità cresce, l’amore ha messo le radici senza che nessuno dei due facesse nulla per forzare le cose fino al giorno in cui, complice un qui pro quo, l’incontro tra Mel e Leon diventa inevitabile e la mia anima romantica ha molto apprezzato il modo in cui si sono incontrati.
E’ l’intreccio tra due cuori e due corpi che trovano facilmente un intesa sessuale, ma Leon non è Leon. Leon è Riccardo, e Riccardo inizialmente ha difficoltà a confrontarsi con la naturalezza e la semplicità di Melissa. 


Ogni cellula del mio corpo reclama questa donna. Sono in lei, mentre si muove prima piano, poi in modo più deciso. All’inizio mi impongo  di non spostarmi di un millimetro per il timore di rovinare tutto, poi mi scosto quel che basta per sentirla di più. È lei ad accelerare il ritmo senza smettere di accarezzarmi e baciarmi tra i capelli, sulla fronte. Quando le labbra si posano sui miei occhi, i miei sensi esplodono. Ansimante, rimango stretto al suo petto tutto il tempo necessario per riprendermi. Questo è l’amore di un angelo che rischia di bruciarsi le ali scendendo nel mio inferno.
Da qui in avanti siamo alle presa con la nascente storia d’amore tra i due protagonisti, non vi anticipo niente, dico solo che la storia è bellissima, non mancano i colpi di scena, i momenti tristi e quelli ironici, il sesso e la tenerezza. L’autrice ha disegnato due personaggi molto interessanti ed ha saputo rendere sulla carta il succo del loro essere: Riccardo con le sue paure, il lato oscuro che teme un giorno prenderà il sopravvento e il complicatissimo rapporto/non rapporto con Bianca. Melissa con la sua dolcezza, il pragmatismo, la capacità di dire e fare sempre la cosa giusta, la cosa giusta per Riccardo, per gli amici, per la famiglia. Se posso fare solo un piccolo appunto alla Volontè è proprio su questo fatto. Mentre proseguivo nella lettura mi sono ritrovata a pensare che Melissa fosse troppo perfetta, ma forse è solo invidia per il modo creativo e non disfattista con cui Mel affronta ogni cosa.
Cerco le mani di Riccardo e le vedo strette attorno ai fianchi di una rossa. Bellissima, sorridente. Merda! E se fosse la donna con cui ha appena rotto? Alzo gli occhi e vedo il mio riflesso nella vetrina. Osservo di nuovo la rossa e poi me. Mi allontano nervosa. La mia testa è abituata a ragionare per immagini e mi sembra che tutte quelle foto abbiano un comune denominatore, così torno a scorrerle velocemente e, infatti, noto che lui non sorride in nessuna.
Belli, a volte divertenti e a volte intensi, i messaggi che i protagonisti si scambiano via facebook, mi sarebbe piaciuto postarveli tutti ma, a parte che non sarebbe bastato lo spazio a mia disposizione, vi avrei tolto il piacere di scoprire giorno per giorno un piccolo pezzo in più di poesia.

Il libro è scritto in prima persona e nell’ormai modaiolo stile del pov, un capitolo per Melissa ed uno per Riccardo, ma il passaggio tra l’una e l’altro è ben dosato e non risulta pesante nella lettura, anzi invoglia ad arrivare al capitolo seguente giusto per assimilare subito l'altro punto di vista.

Quindi amiche di ROMANCE AND FANTASY FOR COSMOPOLITAN GIRLS abbiamo una bella storia coinvolgente, scritta in maniera impeccabile, nessun refuso degno di nota (complimenti a Daniela e al suo editor), quale modo migliore per riempire questo ultimo refolo d’estate, che immergersi nella lettura di una appagante storia d’amore? 






Daniela Volontè è nata a Como, ha una laurea in Economia e Commercio e una in Scienze della Comunicazione, e tra l’una e l’altra ha lavorato come impiegata. Il suo sogno era diventare correttrice di bozze, per poter conciliare lavoro e famiglia. Scrive per passione, ma lo fa a tempo pieno perché vi dedica ogni minuto libero della sua giornata. Nata come Self publishing si è presto fatta notare per il successo dei suoi libri. Con la Newton Compton ha pubblicato Buonanotte amore mio, che ha ottenuto un grande successo di pubblico, restando stabilmente ai primi posti delle classifiche, e L'amore è uno sbaglio straordinario.

BIBLIOGRAFIA:
Self Publishing
  • INSEGNAMI A VIVERE
  • RICORDAMI CHE SONO FELICE
  • L’AMORE NEI PICCOLI GESTI
Newton Compton Editore
  • BUONA NOTTE AMORE MIO
  • L’AMORE E’ UNO SBAGLIO STRAORDINARIO


2 commenti:

  1. Ciao, io non posso che esservi grata per questa bellissima recensione che mi ha lasciato a bocca aperta... quindi perdonate la banalità di ciò che sto per scrivere... ma GRAZIE, GRAZIE DI CUORE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, niente di regalato, il libro è bello e merita.

      Elimina