Ultime recensioni

martedì 21 novembre 2017

DISTACCO PROFESSIONALE (Thorne&Dash Vol. 1) di Silvia Violet


Thornwell Shipton è ricco, conservatore, gay non dichiarato e un incurabile maniaco del lavoro. Una tragica storia d'amore l'ha lasciato terrorizzato riguardo alle relazioni, sul fatto di rischiare il proprio cuore ed essere di nuovo ferito, quindi dice a se stesso che il sesso è meglio se pianificato e a pagamento.

Riley Dashwood è giovane, accomodante e sta bene nella propria pelle. È un fornaio appassionato e un aspirante chef, che lavora come escort risparmiando per la scuola di cucina.

Sono chiaramente fatti l'uno per l'altro.

Quando Thorne ingaggia Dash, è lussuria al primo sguardo. Dopo alcune torride notti insieme, entrambi cominciano a chiedersi se quello che c’è tra loro sia più che fisico, ma la differenza d'età e la resistenza al romanticismo li spaventa, quando si tratta di trasformare la loro relazione da professionale a personale.

Dash spinge Thorne ad ammettere di volere delle cose che si è negato per anni. Cose particolari. Cose tenere, premurose. Cose che lo forzino ad aprire il suo cuore, non solo il suo corpo. Per andare avanti, uno dei due dovrà rischiare e chiedere ciò che vuole davvero.
Buongiorno Cosmo Readers, oggi recensirò per voi un libro, che aspettavo da un pò. Qualche tempo fa mi è capitato di leggerne un estratto e BAM, la mia attenzione è stata catturata immediatamente.

Ma partiamo dalla trama. Conosciamo subito  Thornwell Shipton, un ricco imprenditore di 42 anni, gay non dichiarato, che a causa di un passato amoroso doloroso, decide di non lasciarsi mai più andare a nessun sentimento, per questo motivo, gli unici incontri sessuali che ha, sono a pagamento.

Ingaggia Dash,  Riley Dashwood, un giovane poco più che ventenne, molto sicuro di sé e delle motivazioni che lo spingono a fare l'escort: è il metodo più veloce per guadagnare abbastanza per potersi iscrivere alla scuola di cucina per diventare uno Chef a tutti gli effetti.

Il loro incontro è pazzesco, le scintille tra loro accendono subito un incendio che non sembra sia intenzionato  a spegnersi tanto in fretta.
Ma la differenza d'età e le resistenze di entrambi, Thorne soprattutto non accetta di provare niente che non sia puro desiderio sessuale, si scontrano con il legame sempre più forte che si crea tra loro, legame che richiede altro.


Ma le resistenze di Thorne vengono man mano piegate dalla forza di ciò che sente e desidera.
Riusciranno a superare le barriere che li dividono? Se voleste scoprirlo, non dovete far altro che leggere questa storia che, ve lo confesso, mi ha intrigato parecchio e che ho letto tutto d'un fiato.

Thorne ha suscitato in me sentimenti contrastanti: un momento volevo prenderlo e fargli sbattere la testa contro il muro fin quando non avesse aperto gli occhi, il momento successivo mi faceva persino tenerezza e avrei voluto diventare sua amica per coccolarlo un pò ( come amica, non andate a pensar male!).

"A Thorne piacevano i lussi che il duro lavoro gli aveva consentito, e una doccia extra-large era una delle sue debolezze preferite. Era amarezza, quella sentita nel tono di Dash? Non aveva avuto intenzione di fare lo stronzo, di nuovo. «Non intendevo...» Dash alzò una mano. «Faccio sesso per denaro. È una mia scelta. È maledettamente più divertente delle altre cose che potrei fare per risparmiare soldi per la scuola, fidati.»"
Dash mi è piaciuto molto. Un personaggio davvero interessante, che mostra subito un bel carattere tosto e la capacità di tener testa a Thorne. La sua forza e la sua dolcezza, il suo riuscire a dosare abilmente entrambe, me lo hanno fatto apprezzare e mi hanno fatto tifare per lui quasi da subito.

 "Per una frazione di secondo, Dash sembrò ferito. Thorne non aveva avuto   intenzione di sminuirlo. Non aveva problemi con il modo in cui si guadagnava il denaro, e non sopportava quando gli uomini trattavano le prostitute con condiscendenza e poi le degradavano perché fornivano proprio il servizio, di cui quegli stessi uomini avevano ovviamente tanto bisogno. Dash lo studiò per parecchi secondi. «Quindi vuoi davvero solo che ti scopi e che poi me ne vada.» Lo voleva? Era sempre stato così, con gli uomini che aveva pagato in passato. «Sì.» «Allora il tuo desiderio è per me un ordine.»"
Se vi piacciono le storie con un forte gap generazionale, sono certa che apprezzerete questo libro, che unisce a questa tematica, una parte erotica dirompente, con diversi accenni di dominazione/sottomissione, che rendono la narrazione coinvolgente, senza appesantirla.
A mio parere l'autrice è stata molto brava a dosare sapientemente le parti di cui sopra, senza strafare, ma lasciando che ogni parte scorresse naturalmente, senza forzature, fino a formare un tutt'uno davvero piacevole da leggere e coerente.

Consiglio questo libro agli amanti degli M/M, che apprezzano le storie in cui è presente una forte differenza d'età, che amano le storie in cui l'eros la fa da padrone, senza però togliere niente all'angst della storia. Se amate le storie sofferte, in cui gli ostacoli, veri o presunti, rendono l'happy ending meno certo, e dove i forti sentimenti, le fragilità dei personaggi,  rendono la lettura appassionante e un ottovolante emotivo, sono certa che questo libro faccia per voi.

La mia valutazione è assolutamente positiva. Attendo con ansia il seguito di questa serie, perché, pur non avendo mai letto prima nulla di questa autrice, è riuscita a conquistarmi al primo colpo.


Silvia Violet scrive romance erotico in una varietà di generi che includono il paranormale, il contemporaneo e lo storico. Può essere vista mentre bazzica delle caffetterie in cerca della tazza di caffè più forte e nero che riesce a trovare. Una volta equipaggiata con la necessaria benzina, può felicemente stare seduta per ore a pigiare tasti sul suo laptop. Silvia in genere esce di casa con l'aspetto di una tipica madre casalinga, e i gestori delle caffetterie le fanno domande divertenti del tipo: “Scrivi libri per bambini?” Adora vedere le espressioni sulle loro facce quando comprendono di cosa si occupi realmente. Quando non scrive, Silvia si diverte a preparare deliziosi e peccaminosi piatti, esplorando nuovi modi di cucinare e leggendo alla sua incorreggibile progenie.


Nessun commento:

Posta un commento