Ultime recensioni

lunedì 8 luglio 2019

Blog Tour: HANNAH di Cinzia La Commare


Titolo: Hannah 
Autore: Cinzia La Commare
Data di pubblicazione: 29 giugno 2019 
Formato: ebook - cartaceo 
Link d'acquisto: Amazon 

“Non avrei mai scordato cosa mi aveva fatto, ma neanche fino a che punto lo avevo amato”.

A volte scappare non basta. Ad Hannah è stata data l’opportunità per fuggire, Kaelan l’ha lasciata andare, ma la voce dell’uomo che ha amato sembra seguirla dovunque vada. Lei non riesce a dimenticarlo, e sebbene lo voglia non è capace di spezzare quel legame che ancora sente nei confronti di chi ha portato tanto dolore nella sua vita. Il terrore, la distanza, la sicurezza che vorrebbe darle Roy, un coetaneo conosciuto nel periodo più orribile della sua esistenza, ad Hannah non bastano per dimenticare Kaelan. A volte l’unica cosa che puoi fare è tornare.

Prima tappa del blog tour: la psicologia dei personaggi. 

In questo secondo e ultimo volume la protagonista nonché unica voce narrante è Hannah. Fino a questo momento, tutto ciò che sapevamo di lei ci era stato raccontato da Kaelan, l'avevamo vista solo con gli occhi di un uomo molto più adulto (tra Kaelan e Hannah ci sono ben 19 anni di differenza d'età) con obiettivi del tutto differenti da quelli della giovane ragazza per cui alla fine ha sviluppato una vera ossessione. Una dipendenza. 
Kaelan è un uomo che sa manipolare la mente, i desideri, le fantasie delle donne. Affascinante per natura, ha una psicologia talmente complessa da potersi definire pericolosa. Non è un uomo forte come può sembrare - almeno, questo è ciò che sappiamo dal primo volume - ha molte fragilità che diventano difficili da gestire e da tenere a bada quando alla sua doppia personalità - medico di giorno, perverso seduttore di notte - se ne aggiunge una terza: il fidanzato modello di una donna più giovane, intraprendente e con le idee ben chiare su cosa vuole da una relazione.



Alla fine del primo volume, entrambi i protagonisti si ritrovano in un vortice emotivo che cambierà le loro vite. I lettori di "Kaelan" non hanno potuto non chiedersi cosa ne è stato di Hannah, dopo quella drammatica notte.
Ecco perché la ritroviamo nel secondo volume di cui è la protagonista indiscussa. Sono trascorsi due anni e della ragazzina insistente, capricciosa, spavalda sembra essere rimasto poco. Ciò che è accaduto quella notte l'ha cambiata, oppure ha solo sepolto sotto uno spesso strato di paura e confusione la sua vera natura: la ragazza tenace, determinata, sicura di sé.  "Hannah" è un percorso a ostacoli che si divide in tre fasi nella psicologia di una ragazza che ha amato forse l'uomo sbagliato, che nel profondo di sé sa quanto Kaelan lo sia stato ma  che allo stesso tempo è governata da sentimenti contrastanti che la portano a dubitare di chi lei sia davvero.



Hannah in questo secondo volume metterà tutto in discussione: ha perso se stessa quella notte, tanto da non ricordare chi sia stata fino a prima. Il dolore cambia le persone, le fa sentire smarrite, vulnerabili. I sensi di colpa inducono a soluzioni a volte drammatiche, drastiche, ad intraprendere con una certa consapevolezza strade tortuose verso l'autodistruzione. Per ritrovarsi serve coraggio, servono punti di forza, appigli robusti come lo è Omari Iqbal; anche lui uno dei protagonisti di questo secondo volume, sarà l'uomo che condurrà "Hannah", a  volte con accondiscendenza e altre con necessaria risolutezza, nel viaggio all'interno della sua anima. Nel groviglio di emozioni, oltre la barriera dove ha barricato se stessa per paura di scoprirsi diversa da ciò che credeva. Oppure, troppo simile a qualcun altro che credeva distante da sé.
Ma Hannah è forte, per quanto spezzata e combattuta. Deve solo ritrovare il coraggio per guardarsi dentro, per dare risposta alle domande che da quella notte la assillano, per scoprire chi lei sia davvero e accettarsi. Ad aiutarla non sarà solo lo psicologo Omari Iqbal,  decisiva sarà anche la figura di Roy. Un ragazzo suo coetaneo all'apparenza stoico, determinato, rassicurante, presente ma che nasconde nella sua anima qualcosa di molto più complesso. Qualcosa che, oltre alla semplice attrazione, lo spingerà sempre di più a volersi prendere cura di Hannah ad ogni costo persino a discapito della sua incolumità. Anche quando chiunque altro, di fronte a determinate situazioni, lascerebbe perdere. E se Roy non può lasciar perdere Hannah, c'è un motivo. 



Questo è un libro che scava nel profondo della psicologia di ognuno dei personaggi presenti, dalla protagonista alle semplici "comparse" e persino della comunità in cui questo secondo volume è ambientato. È delirante. È angosciante. È emozione, paura, coraggio, smarrimento, speranza, incubo, sogno... "Hannah" è un viaggio nella mente e nel cuore di una donna che ha amato e sofferto tanto. Una donna che vuole rinascere, ma che per farlo dovrà prima capire chi è veramente e accettarlo. 

Se volete sapere di più su "Hannah", il nuovo libro di Cinzia La Commare, consultate il calendario del Blog Tour: 


Nessun commento:

Posta un commento