Ultime recensioni

giovedì 14 aprile 2016

QUANDO L'AMORE ARRIVA di Mila Orlando





Quando l'amore arriva bisogna afferrarlo e non lasciarlo più scappare.

Vi ricordate Bea e Luca? Un banale scambio di cellulari aveva legato per sempre le loro vite. È passato un anno da allora, e mentre loro due si rincorrono su e giù per l’Europa, per trascorrere insieme più tempo possibile anche si tratta solo di brevi, romantici weekend, Ginevra, la dolce sposina che era stata piantata all’altare, ora lavora per Bea nell’agenzia Nozze da Sogno. E per lavoro un giorno viene mandata a Positano, dove l’aria è piena d’amore e nessuno riesce a sfuggirvi. Qui incontra l’affascinante Carl, proprietario della villa in cui si svolgerà il rinfresco di un elegantissimo matrimonio. Carl è silenzioso e scorbutico, eppure fa subito breccia nel cuore di Ginevra, nonostante tutte le sue paure. E che dire di Claudio, l’assistente tuttofare di Bea? Anche per lui è prevista una dose di amore… Ma come sempre dopo il lavoro, anzi: dopo il rinfresco! Tra imprevisti sul lavoro e nella vita, battibecchi e tanto romanticismo, ogni cosa cambierà per sempre. E forse è proprio così che tutto andrà al suo posto. Dopo il successo di “Quando l’amore chiama”, un’altra puntata della storia d’amore più romantica ai tempi di WhatsApp.




Chi ha detto che tutto è bene ciò che finisce bene?
Avevamo lasciato Bea e Luca a godersi la loro vita di coppia, anche se con la prospettiva che per il ragazzo ad attenderlo ci sarebbe stato un lungo anno, passato per lo più distante da casa e dalle braccia della sua compagna; Claudio alle prese con il suo lavoro che sembra occupare tutta la sua giornata e Ginevra a leccarsi le ferite.


«Dio, quanto mi sei mancato!» esclamò, piena d’amore.
Luca rispose al bacio schiudendo le labbra e creando un varco con la lingua nella sua
bocca. Strinse le mani dietro la sua schiena minuta, annullando la distanza tra i loro corpi. «Mi
piace questa accoglienza, devo mancarti più spesso.»
«Ah! Non ci provare. Un anno a distanza mi è bastato»

E ora?
L'anno di Luca ormai è finito e Bea finalmente si gode la vicinanza del suo compagno, lasciando l'agenzia nelle esperte mani di Ginevra e Claudio perché, udite udite, questi due ormai son diventati amici per la pelle, al punto che quest'ultimo, rivendendo nella ragazza una parte di lui a lungo celata agli occhi del mondo, si è preso l'impegno di divenire il suo Love Coach, aiutandola con un allenamento personalizzato a buttarsi alle spalle quella triste storia d'amore, quella ferita che nel cuore della ragazza ancora non è ben rimarginata.

Così, i due, si ritroveranno a partire alla volta di Positano, un luogo magico e dal panorama mozzafiato dove ad attenderli avranno una coppia di giovani fidanzati che, in quel luogo sublime, hanno deciso di pronunciare il fatidico sì.

Il problema?
I due fidanzati,  Anthony e Charlotte, sembrano incontrare sul loro percorso innumerevoli ostacoli, partendo da una location mancata, ad un abito da sposa bruciato. Che dire, un disastro!
Sarà proprio durante la ricerca di un nuovo posto che ospiti il matrimonio che la strada di Ginevra si incrocerà con quella del solitario Carl, un quarantenne ormai vedovo, con un pizzico dell'atteggiamento di chi si è rassegnato ad un destino troppo amaro ed un carattere soggetto a innumerevoli sbalzi d'umore.





Chiuse gli occhi per qualche secondo, sentendo i battiti del cuore ritornare normali.
Quell’uomo aveva avuto l’abilità di farle perdere la calma, ma quegli occhi di ghiaccio l’avevano trafitta. 
Vi aveva letto sofferenza e rassegnazione. 
Qualcosa in lui l’affascinava, poi scacciò quel pensiero.
Che ti succede? Prima ti fa arrabbiare e poi pensi a lui in questo modo?







E Claudio? Paradossalmente sarà proprio grazie ai suoi orari improponibili che incontrerà un ragazzo che, dopo tanto tempo, riuscirà a farlo ricredere in quel sentimento dolce amaro, in quel perdersi negli occhi altrui, lasciandosi il resto alle spalle.

Si sa, però, che la lontananza non aiuta, men che meno negli incontri che il destino ci propone lungo il nostro cammino sapendo che, sopra la nostra testa, lo scorrere del tempo continua implacabilmente, incurante del nostro volere. Dunque? Che succederà ai nostri ragazzi?
Riusciranno tutti a trovare il loro spazio per l'amore all'interno della loro vita, o rimarranno a vederselo sfumare come un sogno che via via si dissolve?
E Bea e Luca? Avranno modo di godersi i frutti di quella loro lunga attesa o i dubbi e le insicurezze di lei creeranno una crepa nel loro idilliaco rapporto?

Mila Orlando in quest'opera è riuscita a dar voce a molti aspetti dell'indole umana, partendo dalle insicurezze che nascono in seguito ad una ferita, alle maschere che spesso si indossano per non far vedere le proprie sofferenze e, non meno importante, da come dalle ceneri possano rinascere emozioni capaci di farti rimettere tutto in prospettiva, facendoti sperare in qualcosa di migliore.
Un romanzo che consiglio sicuramente a tutte le sognatrici come me, che sperano in qualcosa che dia un bello scossone alle poche sicurezze che si hanno e, al contempo, capace di farti battere il cuore.



Quando l’amore chiama c'è solo una cosa da fare: rispondere e lasciare il resto in attesa.



Bea è una wedding planner tutta casa e lavoro, Luca un fotografo di moda, innamorato della sua ‘singletudine’. Cosa hanno in comune? Un appuntamento col destino.

Una mattina i due si incontrano - o meglio si scontrano - in metropolitana a Milano, scambiandosi accidentalmente il cellulare. Di colpo una suoneria sconosciuta inizia a suonare, lo sfondo è cambiato, una madre è felice perché la figlia ha ha trovato il fidanzato, un appuntamento di lavoro rischia di saltare… Questo è il rischio se il tuo adorato iPhone è nelle mani di qualcuno che non sei tu! Meglio rivedersi e riportare la situazione alla normalità. 

Ma tra una telefonata e l’altra, una sbirciatina alle foto delle rispettive Gallery e una ai brani delle playlist, Bea e Luca si accorgono di avere molto in comune ancora prima di conoscersi.
Una romantica storia d’amore in cui gli utenti sono felicemente irraggiungibili. 




Mila Orlando, 31 anni, vive a Napoli, ma prima di tornare nella sua amata città ha vissuto tra Roma e Milano per lavoro. Dopo la laurea e il master in Pubbliche relazioni, il marketing e i social network sono il suo pane quotidiano, le parole il suo rifugio notturno. Collabora con econote.it e scrive sul suo blog personale, miawords.wordpress.com. Per la collana Youfeel ha pubblicato “Quando l'amore chiama” e “Chiedimi se ti amo ancora”.

Nessun commento:

Posta un commento