Ultime recensioni

lunedì 10 ottobre 2016

Blog Tour: PER SEMPRE CON TE di Katie McGarry



Da più di un secolo, ormai, un uomo in sella a una motocicletta è sinonimo di sex appeal e di libertà.
La magia delle due ruote incanta e conquista, insomma. Che ne dite, quindi, di dare un’occhiata un po’ più da vicino a questo mondo calamitante?



La comparsa dei primi MotoClub avviene in Europa, e non negli Stati Uniti, come invece verrebbe più facile pensare, all’inizio del XX secolo. 
Inizialmente le attività dei biker (questo è il nome degli appartenenti ad un club di motociclisti) ruotavano prettamente intorno all’organizzazione di manifestazioni sportive e dimostrative.
Solo alla fine della Seconda Guerra Mondiale queste organizzazioni cominciarono a mutare il proprio stile di vita cedendo al richiamo dell’illegalità, specialmente oltre Oceano. Nonostante la propria natura criminale, però, i bikers decisero di seguire una filosofia basata sul concetto di famiglia e fratellanza, nel pieno rispetto dei propri membri. Niente riempie più d'orgoglio un biker che indossare il Back Patch (lo stemma ricamato sulla parte posteriore del gilet di pelle) del proprio club, detto anche MC.
La scelta della forma del Back Patch è assolutamente libera, nella maggior parte dei casi si tratta di un logo unico, con il nome del club in alto e la località di provenienza nella parte bassa del gilet.
Nella parte anteriore del gilet si possono altresì trovare altri “adesivi”: sul petto l’abbreviazione del proprio ruolo all’interno del Club e accanto alle tasche i simboli che indicano se quel determinato membro del club porta con sé delle armi.
I motociclisti fuorilegge sono chiamati anche “unpercentisti”.
A testimonianza della loro condizione di criminali, portano un adesivo sul gilet con tale definizione, ad indicare la loro appartenenza all'1% dei motociclisti che non rispetta le leggi e le regole sociali in generale.


Riguardo i ruoli all’interno del club…
Non può mancare il Presidente, ovvio. A seguire il suo Vice, immediato successore in caso di morte.
Altro membro essenziale per un Club è il Segretario Tesoriere, incaricato della gestione delle finanze derivanti dai versamenti delle quote associative, è colui che redige inoltre i verbali delle riunioni.
Il Sergente alle Armi è il braccio del Presidente. A lui vengono affidati l'ordine e la disciplina del gruppo. A causa del suso ruolo è anche detto “Il Castigatore”. Un altro dei suoi ruoli (anche se meno legale) è la pianificazione delle missioni punitive contro le bande di motociclisti rivali.
Al Road Captain è affidata la gestione della logistica e delle corse motociclistiche.
A seguire, per chiudere il cerchio, i Full Members (o fratelli), i Prospect (gli aspiranti membri in prova per un periodo di circa sei mesi).

Alta condizione necessaria per far parte di un Club è il possesso di una motocicletta (generalmente una HarleyDavidson) oltre che il rispetto delle regole e la fedeltà incondizionata nei confronti dei membri del proprio Club.


Eh sì, è davvero un mondo a parte e assolutamente affascinante, tanto più che sempre più autori e produttori cinematografici hanno deciso di seguire questa direzione.
Una serie TV in particolare ha conquistato il cuore di molti followers (il mio di sicuro).
Sto parlando della serie TV Sons of Anarchy che ha come protagonista il meraviglioso Charlie Hunnam, nei panni di Jax Teller, Vice Presidente di un club motociclistico fuorilegge, il “Sons of Anarchy Motorcycle Club, Redwood Original” (SAMCRO) con sede nella città immaginaria di Charming, situata nella Valle di San Joaquin in California.


Il Club Sons of Anarchy, fondato negli anni sessanta dai motociclisti John Teller e Piney Winston, amici e veterani della Guerra del Vietnam, vede il suo primo vero periodo nero nell’anno 1993 quando, alla morte di John Teller dovuta ad un incidente stradale, la presidenza del passa a Clay Morrow, il quale decide di seguire una strada diversa da quella immaginata in origine, portando i SOA a diventare un Club più violento e usando come fonte di sostentamento il traffico illegale di armi.
La presidenza del club non è però l’unica cosa che Clay eredita dal giusto John Teller. Egli infatti, alla morte dell’amico, sposa la sua vedova, Gemma, adottando il figlio Jackson (Jax… mille cuori per lui!).
Nella prima puntata della serie, durante il trasloco nella sua nuova casa dopo l’arrivo del figlio Abel, Jax trova il manifesto, scritto sotto forma di diario, scritto dal padre, nel quale John Teller descrive i suoi ideali e i suoi timori sul futuro del club, molto diversi da quelli che Clay ha cominciato ad instillare durante la sua leadership.


Non può mancare il travagliato triangolo; Jax infatti è combattuto fra i sentimenti che sente ancora di provare per la dottoressa Tara Knowles (protagonista principale della sua prima vera storia d’amore) e i doveri di padre che lo spingono a considerare l’idea di riformare la sua famiglia con la sua ex moglie, Wendy Case.
In mezzo a tutto questo, i SAMCRO devono dispiegare tutte le loro forze per contrastare i MAYANS, gruppo rivale di etnia messicana.

Se ancora non vi ho convinto ad iniziare questa serie TV, mi giocherò il jolly: ecco a voi il protagonista, Jackson “mille cuori per te” Teller.


SEGUITE ANCHE LE ALTRE TAPPE DEL BLOG TOUR, i personaggi di questa emozionante serie vi aspettano. Difficile rimanere delusi da Katie McGarry ;-)

14 commenti:

  1. Bellissima tappa....Non conoscevo la storia dei biker però mi hanno sempre affascinata! Grazie anche per il consiglio della serie tv inizierò senz'altro a guardarla!

    RispondiElimina
  2. Eh i motociclisti hanno sempre il loro "fottuto" fascino. Scusate il francesismo ma quando ci vuole, ci vuole XD

    RispondiElimina
  3. Troppo interessante, devo leggere questi libri! 😍

    RispondiElimina
  4. Ho sempre amato i motociclisti ♡.♡
    Le sue ruote hanno un tale fascino su di me!

    RispondiElimina
  5. Per quanto mi possa piacere un uomo su una moto, ho troppa paura di salirci XD

    RispondiElimina
  6. I motociclisti mi hanno sempre affascinata, specialmente se sono belli e sexy ^_^

    RispondiElimina
  7. Quando ho letto i due libri della Thunderoad avevo SAMCRO in testa, ok, Jax <3
    Bella tappa ;)

    RispondiElimina