Ultime recensioni

martedì 4 ottobre 2016

BOOK TOUR: Neighbors by Stylo Fantome


Things a good neighbor can do for you:

1. Give you a cup of sugar

2. Let you borrow his lawnmower

3. Water your plants while you're on vacation

4. Make your eyes roll back in your head with his tongue

Katya Tocci has never paid much attention to who lives next door - her career always kept her too busy. She's a good girl, working her way to becoming the most sought after cake designer in all of San Francisco.

But even a good girl's gotta cut loose once in a while, right? So one fake dating profile later, and she's ready to tarnish her squeaky clean image. Little does she know, her fun time is closer to home than she ever imagined.

Throw in a neighbor who wants to corrupt her, and another who just wants to own her, and her entire world is flipped upside down.

Who knew neighbors could be so helpful?


Traduzione a cura di Queen Anne

Le cose che un buon vicino può fare per te:

1. Darti una tazza di zucchero

2. farti prendere in prestito il suo tosaerba

3. Innaffiare le piante mentre sei in vacanza

4. Farti girare gli occhi in testa con la lingua

Katya Tocci non ha mai prestato molta attenzione a chi le vive accanto – la sua carriera l’ha sempre tenuta occupata. E' una brava ragazza, lavorare è l’unico modo che ha per diventare il più ricercato cake designer di tutta San Francisco.

Ma anche una buona ragazza deve lasciarsi andare ogni tanto, giusto? Così basta un falso profilo su un sito per appuntamenti, e lei è pronta a offuscare la sua immagine perfettamente pulita. Non sa che il tempo del divertimento è più vicino di quanto abbia mai immaginato.

Presa in mezzo tra un vicino di casa che vuole corromperla, e un altro che la vuole solo possedere, si ritrova con tutto il suo mondo sottosopra.
Mettete insieme tre personaggi, due uomini affascinanti e una donna dalle idee confuse specialmente per quanto riguarda la propria vita sentimentale, e poi aggiungete un’amica sveglia e avrete una storia originale che non potete perdere. La trama è presto detta: Katia, una donna sulla trentina, lavora presso una pasticceria e ama molto il suo lavoro, conta infatti di poter diventare al più presto un cake designer di alta classe. Passa la maggior parte del tempo al negozio consigliando i clienti e la sera torna nel suo appartamento che condivide con Tori, la sua amica del cuore. E questo è quanto. Non ha un ragazzo e non fa sesso da più di otto mesi. Eppure Katia è una bella donna, peccato non sappia valorizzarsi. Infatti il suo modo di vestire costituisce un vero e proprio repellente per gli uomini che sembrano quasi non vederla. Ci penserà Tori a cambiare le cose iscrivendola in un sito di incontri con un profilo del tutto azzardato ma che si rivela efficace. Chi potrebbe farsi scappare una donna che si autodefinisce amante del sesso kinky e delle performance aerobiche, alquanto equivoche, intorno ad un palo? Di sicuro non Liam Edenhoff, l’aitante e affascinante proprietario di un sex club, suo vicino di casa. Il bel Eden, come lo chiamano tutti al club, la invita a trascorrere una serata proprio al suo club, così, tanto per conoscersi meglio. 

Oh my god, I’m actually, really, seriously doing this. Me. Katia Tocci, I’m going into a real live sex club. Holy shit, that is so BAD. ASS.
Katia, seppur scioccata,  accetta e, presa dall’atmosfera audace e sensuale del luogo, si spoglia di tutte le sue remore lasciandosi andare completamente. Insomma, per capirci, tra le braccia di Liam, la dolce e pudica Katia si trasforma nella femme fatale descritta sul profilo. Per lei vale la frase ”famolo strano”. 
I due continuano a frequentarsi ma il loro sembra più un rapporto tra trombamici piuttosto che una relazione vera e propria. Liam e Katia si divertono, parlano, si confidano e ogni tanto fanno del sesso fantastico. Tutto bello e perfetto fino a quando Katia non ritrova una vecchia conoscenza. Wulfric Stone, che ai tempi della scuola era il suo vicino di casa, è da sempre il suo sogno proibito, il bello irraggiungibile che, quando era più giovane, non la degnava di uno sguardo. L’incontro con Wulf scombussola il suo equilibrio, Katia non sa come comportarsi e quando Stone la invita fuori a cena. Tori la incita ad accettare. Si può considerare ancora libera, quindi non c’è ragione per rifiutare l’invito.
Babe, you can do whatever you want. I always wondered why you had so many rules for yourself. Did Liam ask you out again?” Tori asked. “Well…no” Katia was honest.“Okay. Did he get your number?” “No”“Has he had sex with other women in that club?” “I got the impression he had”“So then no harm, no foul. You’re not his girlfriend. Go out with this Wulf guy tonight, who knows, maybe all he wants to talk about is cake. Maybe he wants to eat you out like you’re made your cake.”
Pensate un po’? La cena segna l’inizio di qualcosa di più profondo e Katia finalmente vede realizzato il sogno di una vita. Da sempre innamorata del bel tenebroso, ha la possibilità di cominciare una vera storia d’amore con Wulf. Però come la prenderà Liam? Oh, lui la consiglia, da bravo amico, e gioisce del suo successo. Tutto sembra andare per l verso giusto, tuttavia Katia non riesce a decidersi: chi sceglierà tra Liam e Wulf? La mente le consiglia Mr. Sex Club ma il cuore propende per l’uomo perfetto. Opterà per l’uomo allegro e sexy, che sa farla ridere ed è in grado di esaudire i suoi desideri, o, invece, si butterà tra le braccia di colui che ha tutto sotto controllo, il tipo riflessivo e taciturno ma soprattutto perfetto? 
Why couldn’t you just fall foe Liam? He’s so perfect! He owns his own property, runs a successful night club, is so hot, he burns just to look at him. And is the best thing to happen to the female sex since vibrators.
Posso affermare con estrema sicurezza che questa è una storia divertente e interessante con tutti i requisiti giusti che la rendono diversa. Analizziamo i personaggi. Katia non sa di essere sensuale e quando lo scopre, non si vergogna. Si lancia a testa bassa nell’avventura della donna disinibita, ed è anche fortunata perché incontra due uomini eccezionali, seppur diversi caratterialmente. Da una parte c’è Liam, un tipo solare, sempre allegro e dissacrante. Non ama legarsi eppure adora Katia. Colpito dalla sua spregiudicatezza, inizia a conoscerla giorno dopo giorno, diventando il suo miglior amico. Le rimane accanto quando capisce di essere stato scavalcato. Liam è l’uomo dei sogni, colui che riesce a capirla e a stupirla in ogni momento. È buono, affidabile e un grande amante. 
Dall’altro lato c’è Wulf, l’imprenditore freddo e distante, completamente preso dal lavoro. Per salvare la famiglia, ha cambiato la sua vita rinunciando ai suoi sogni. Dato il carattere chiuso, non riesce a esternare al meglio ciò che prova per Katia ma fa del tutto per tenersela stretta. Rispetto a Liam, Wulf è un dominatore nato, non si perde in chiacchiere ma prende ciò che gli piace e, pur di ottenerlo, non si preoccupa di superare i limiti.


Difficile per Katia arrivare ad una decisione e anche se il cuore sembra averla già presa, la testa le dice di aspettare. Le circostanze e il carattere schivo di Wulf la fanno riflettere. Eppure…
Tutto questo è raccontato con uno stile leggero ma efficace, fresco e a volte esilarante. Non mancano i passaggi più profondi, in cui è facile lasciarsi trasportare dalle emozioni. La chicca però è senza dubbio data dal finale. E qui mi alzo e dico “Chapeau” alla scrittrice. Stylo Fantome ha dato vita ad un romanzo che finalmente supera gli schemi. Partendo subito col botto, la storia prosegue in crescendo in un alternarsi di situazioni tenere e forti che conducono il lettore verso una direzione precisa, quasi scontata. Ed è proprio quando tutto sembra definito che la trama, subisce una sterzata imprevista. Il dramma è dietro l’angolo e il colpo di scena è da brividi.
Ho adorato il romanzo, ho amato l’audacia della protagonista. Ho riso leggendo i dialoghi sagaci tra Liam e Katia e le incursioni esilaranti di Tori nella storia. Mi sono piaciuti i due protagonisti maschili descritti come le due facce di una medaglia: il bianco e il nero, il giorno e la notte; da una parte il caldo e affascinante Liam, dall’altra il freddo e spietato Wulf. Tutto molto bello, non c’è che dire, ma è il finale che lo rende perfetto. “Neighbours” è senza dubbio un libro da non lasciarsi scappare, merita sul serio. 

Peccato non poter dare più di cinque stelline, perché il romanzo per me ne vale ben dieci. Complimenti, Stylo, piacere di averti conosciuta.
Consigliatissimo!





It was no joke.
Liam had been waiting in the lobby for her at nine o'clock, sharp. Liam Edenhoff – “but everyone calls me Eden” – he'd introduced himself again to her before guiding her out to a taxi he'd had waiting.
She felt a little nauseous. She'd chugged down another half bottle of wine, and some crème de menthe, before heading downstairs to meet him. She'd almost talked herself out of going, but she'd made the mistake of telling her roommate Tori about the whole fiasco. Apparently, Katya owed it to women everywhere (and Tori in particular) to explore this opportunity to its fullest. She'd all but been shoved out the apartment, the door slammed and locked in her face.

“Nervous?” Liam Eden-whatever-his-name-was asked her as the cab slowed to a crawl.
“Nope,” Katya's voice sounded overly loud.
“Liar. Tonight is gonna be an interesting night, angel cake.”
“Stop calling me that.”
“What's your last name?”
“None of your business.”
“Okay then – when the gang bang starts, I'll tell them to call you Katya X.”
She couldn't stop the blush from happening that time. Liam burst out laughing, then soothed the sting by grabbing her hand.
Even when they got out of the cab, he didn't let go of her. Normally, she would've been uncomfortable with a stranger assuming such a familiarity with her, but this time, she was thankful for it. She held onto him tightly as they walked down a crowded street. Then they turned into an alley, and his gang bang joke didn't seem so funny. He led her to a plain door, above which a simple, small, neon sign spelled out “The Garden”. Outside were several small groups of people, chatting and smoking. Some of them called out greetings to him, all of them using his nickname, but a large and scary looking bouncer addressed him very properly.
“Hey, Mr. Edenhoff, wasn't expecting you in tonight. Any problems?”
“Nope, just bringing a friend to show her the place, let her see what I do for a living.”
All the blood was quickly rushing from Katya's limbs, pooling somewhere in her stomach. None of this was a joke. He really did own the place, that much was obvious.
As Liam led her through the door, though, Katya actually felt a surge of confidence. She was still nervous, still more than a little scared, but she was okay with it. Liam seemed like a nice guy, he wasn't going to take her into some dark room and insert foreign objects into her orifices. She could leave whenever she wanted to, whenever it got too uncomfortable. Everything was fine, and for once, she was doing something exciting. She'd een have something interesting to talk about at work the next day.
Finally.
$25 Amazon Gift Card 
a Rafflecopter giveaway



Neighbors by Stylo Fantome is NOW AVAILABLE & FREE ON KINDLE UNLIMITED!


ONLY $0.99
**limited time only**





Crazy woman from a remote location in Alaska (where the need for a creative mind is a necessity!), I have been writing since ... forever? Yeah, that sounds about right. I have been told that I remind people of Lucille Ball - I also see shades of Jennifer Saunders, and Denis Leary. So basically, I laugh a lot, I'm clumsy a lot, and I say the F-word A LOT.

I like dogs more than I like most people, and I don't trust anyone who doesn't drink. No, I do not live in an igloo, and no, the sun does not set for six months out of the year, there's your Alaska lesson for the day. I have mermaid hair - both a curse and a blessing - and most of the time I talk so fast, even I can't understand me.

Yeah. I think that about sums me up.






Nessun commento:

Posta un commento