Ultime recensioni

mercoledì 26 ottobre 2016

L'ANELLO DI BEATRICE di Chiara Cipolla



Emma, ventisette anni, supplente di matematica, delusa dagli uomini, accetta a malincuore l'ennesimo appuntamento al buio organizzato dagli amici. È così che conosce l'affascinante Edward, professore di Storia Antica all'Universita di Oxford, in Italia per un anno sabbatico. Non potrebbero essere più diversi: lei sogna il grande amore, quello che legge nei libri; lui cerca solo avventure senza coinvolgimenti sentimentali. Eppure l'attrazione che li lega è talmente forte, che li coinvolge fin dal primo incontro, e la passione li travolgerà come un treno in corsa. Ci sarà un prezzo da pagare per un amore così intenso?

Emma è sempre stata sfortunata in amore. Con i suoi ex non è andata per niente come sperava, e sinceramente ha voglia di tutto tranne che di ributtarsi in una nuova storia sentimentale.

I suoi amici però non sono dello stesso parere e decidono di organizzarle la solita cena con appuntamento al buio a sorpresa. Quello che Emma però non sa è che questa volta ad attenderla c'è Edward, affascinante professore inglese, in viaggio in Italia per un anno di stop dal suo lavoro accademico.

La conquista con poco. Poesie, complimenti, quegli occhi blu a cui nessuna donna riuscirebbe a resistere; ed infatti Emma rimane estasiata da questo nuovo incontro, rimettendosi in gioco nuovamente, pronta a rituffarsi in una nuova avventura. 



“Hai un dono, Emma” sussurrò al mio orecchio. Fece un ulteriore passo verso di me e avvertii il suo torace sfiorarmi le spalle, un brivido caldo partì dall’occipite e si spense al termine della colonna vertebrale. La sua bocca si spostò sull’altro orecchio “Tu catturi l’anima delle persone, la loro vera essenza. Mi fai paura” 

"Paura? Mi girai disorientata ma subito incontrai i suoi occhi azzurri a pochi centimetri dai miei, ed il suo respiro sul mio. Il cuore si fermò, il cervello pure. Sapevo che mi aveva detto delle cose importanti, eppure stare a pochi centimetri da lui mi faceva un effetto elettrizzante, riusciva a confondermi. Avevo solo voglia di baciarlo e sprofondare in quegli occhi magnetici. Lui non si muoveva, continuava a fissarmi. Ad un tratto si allontanò di qualche passo e i miei neuroni ricominciarono a funzionare…"
“Perché ti faccio paura?” 
“Potresti leggermi dentro” disse divertito. E si allontanò.


Ma quella che all'inizio può sembrare solo un'infatuazione diventerà, giorno dopo giorno, qualcosa di più, facendo capire ai nostri personaggi che sono fatti per stare insieme.

Passano i giorni, i mesi, e Emma ed Edward decidono di fare il grande passo; lei molla tutto quello che ha a Bologna per andare con lui a Oxford. Sa che saranno tempi duri, che sarà tutto molto più difficile senza avere accanto gli amici di sempre, ma niente la scoraggia. Ama Edward e vuole stare con lui per tutta la vita.

“O.k. Vorrei solo poterti abbracciare. Mi manchi tanto” 
“Anche tu... Edward?” 
“Sì?” 
“Io… ti amo” 
“Anch’io mi sa”

Come ben si sa, purtroppo, il destino fa abbastanza schifo, e quella che all'inizio era cominciata come una splendida e romantica storia d'amore, si trasformerà in un finale che lascia il lettore con l'amaro (amarissimissimissimo) in bocca.

"L'anello di Beatrice" è il primo romanzo della serie ideata da Chiara Cipolla. Ambientato tra Bologna e l'Inghilterra, questo capitolo ci porta a conoscere sin da subito i nostri protagonisti e tutto ciò che gli gira attorno. Gli amici di Emma sono ben descritti ed alcuni di essi saranno fondamentali sia per lo sviluppo della storia di questo libro, che per lo sviluppo di quello successivo.


Il finale, a mio parere, è stato straziante e inaspettato (ma no, non vi dico nulla). Ho adorato il crescere dell'amore tra Emma e Edward, anche se in alcuni punti il Signorino avrebbe meritato un paio di pugni in un occhio. L'intensità che la scrittrice ha messo nel raccontare questa storia è stata talmente immensa che, in alcuni punti del racconto, ho sentito io stessa i sentimenti provati da Emma. E poi, diciamocelo, anche l'occhio vuole la sua parte...ed ammetto che Edward è proprio un gran figo!

Concludendo molto velocemente, consiglio assolutamente la lettura di questo romanzo a chi ha bisogno di leggere di un amore forte, passionale e soprattutto intenso, e che ha la pazienza di confrontarsi con un romanzo per niente "Happy Ending" (Guardate il Booktrailer e capirete il perchè).

P.S.: Chiara...parliamone...percheeeeèèè...percheeeeeè percheeeeèèèè??? Io devo sapere...devo sapereeeee come continua la faccenda perché la cosa mi sta tormentando da giorni (piange disperata battendo la testa sulla scrivania).


"...Farò la ruota per te, 

pavone di luce 

sulle ali della primavera..."

Nata da papà siciliano e mamma ferrarese, emigrati in Svizzera alla fine degli anni cinquanta, con parenti sparsi nel mondo, Chiara Cipolla è sempre stata circondata da culture ed interessi diversi. Nata a Bologna, la "dotta" sede della più antica Università del mondo, è laureata in Scienze Statistiche Economiche. Vive con il marito e le due figlie a Bologna, dove lavora presso lo studio di un noto commercialista. Il romanzo "L'anello di Beatrice" parte prima e parte seconda è la sua prima pubblicazione.


Nessun commento:

Posta un commento