Ultime recensioni

giovedì 14 settembre 2017

PER L'ETERNITÀ di Sara Pelizzari



Luna è una ragazza all'apparenza come tutte le altre, all'ultimo anno di scuola superiore e perdutamente innamorata del suo ragazzo.
Ma qualcosa sta per cambiare nella sua vita, un evento di cui lei è consapevole, ma che non aspettava tanto presto...
Riuscirà Luna a restare la stessa, nonostante tutto?
Federico continuerà ad amarla?
Cosa riserva loro il destino?
Scopritelo tra queste pagine che vi porteranno nel Mondo di Luna, per sognare e amare con lei!
Oggi sono qui a parlarvi del romanzo self di Sara Pelizzari intitolato Per l’eternità: Si narra la storia di Luna, una ragazza giovane che sta ancora frequentando l’ultimo anno di superiori. La sua vita si districa in una normale routine fatta di scuola, famiglia e il ragazzo al quale è legata da tutta una vita: Federico, con cui è cresciuta instaurando così una profonda amicizia, niente di più semplice insomma. Finché il rapporto tra i due cambia: entrambi capiscono che il sentimento che li unisce è molto più forte di quel che credevano ed insieme decidono di dare una possibilità al loro nuovo rapporto. Il loro amore cresce giorno dopo giorno, sono una coppia affiatata e oramai credono di appartenersi per sempre, fino al momento in cui la famiglia di Luna si vede costretta a rivelarle prima del tempo un segreto al quale Luna è stata preparata da tutta la vita : lei non è una persona normale, è un essere magico, fa parte della famiglia delle streghe bianche. Con titubanza Luna decide di svelare la cosa a Federico, pregando che lui non l’abbandoni per questo, e in effetti, anche se con non pochi timori, Federico accetta la situazione . Da qui sembra andare tutto liscio, ma c’è un altro ostacolo che si affaccia sulle loro vite: Lorenzo. Quel ragazzo misterioso che appare dal nulla, attirato da Luna come una falena di fronte ad una luce. Bastano pochi sguardi e tra i due sono subito scintille. Entrambi non si spiegano il motivo per il quale sono così attratti l’uno dall’altra e non riescano a stare lontani. E ora Luna è a un bivio: coltivare quel sentimento inspiegabile che l’attira verso Lorenzo, o scegliere Federico, il suo porto sicuro, colui che ha promesso di amarla per tutta la vita.

“Il porto conosciuto che rappresenta Fede mi da sicurezza, l’isola inesplorata che rappresenta lui mi destabilizza”
Purtroppo mi sento di dirvi che questo romanzo non mi ha emozionato, la trama scorre lineare e senza problemi, ma la poca profondità della storia in sè mi ha lasciata perplessa. 
Luna è una ragazza normalissima, un po’ confusa e contraddittoria, caratteristiche in parte giustificate dall’età ancora giovane della protagonista. La storia è surreale, ma ci sta dato il genere del romanzo, che si può classificare come fantasy. Quello che proprio non sta in piedi, a parer mio, è la storia d’amore in sè. Luna è una continua contraddizione, per quasi tutto il libro non riesce a prendere una decisione, o meglio la prende ma non la rispetta. Un momento ammette di amare perdutamente “Fede”  sbandierando ovunque il suo amore, mentre il giorno dopo è tra le braccia di Lorenzo affermando di essere follemente innamorata anche di lui, giustificandosi col fatto che nella vita si possono amare due persone contemporaneamente. 

Cercando di essere il più obiettiva possibile, mi sento di dire che non la penso allo stesso modo e forse questo è uno dei motivi per i quali non ho apprezzato appieno la storia. Ho trovato i personaggi, soprattutto Federico e Lorenzo, senza carattere, entrambi consapevoli di essere eterni secondi hanno sempre assecondato e giustificato le scelte non proprio "giuste" di Luna, rimanendo in disparte a guardare e accettare i suoi continui ripensamenti. A mio parere, l'incoerenza dei personaggi ha reso la storia un po’ ripetitiva e poco credibile, ed è un peccato perché secondo me, con pochi accorgimenti , aveva tutte le credenziali per essere un bel romanzo, ricco di suspense. Comportamenti e atteggiamenti dei personaggi hanno reso il tutto poco veritiero e ai limiti del surreale.  I dialoghi abbastanza immaturi e con scarsissimo spessore non mi hanno fatta entrare in sintonia con la storia. Sono state poche le scene che ho apprezzato: quelle in cui Luna e Lorenzo si dichiarano il loro amore hanno alzato leggermente la soglia della mia attenzione. Le scene sono comunque descritte bene ma quando i personaggi aprivano bocca credevo di essere stata proiettata in un film adolescenziale.

Credo che questo sia un romanzo adatto alle più giovani che credono ancora alle belle favole e al principe azzurro. Nonostante tutto è comunque un libro leggero e scorrevole, completamente distaccato dalla realtà sia per quanto riguarda il genere, sia per i sentimenti che contraddistinguono i personaggi. Una lettura senza impegno che consiglio solo agli amanti del genere.




Nessun commento:

Posta un commento