Ultime recensioni

martedì 20 marzo 2018

A BIT OF MY HEART di Cecilia K.


A bit of my heart
5 marzo 2018
Cecilia K.
Contemporary Romance

Puoi amare qualcuno il cui passato è avvolto dal mistero più fitto?
Puoi amare qualcuno che sembra vederti solo come una sorella?
Ma, soprattutto, c’è spazio per altre storie quando un pezzettino del tuo cuore sa già a chi appartiene?
Raven lo scoprirà quando la sua relazione con un bellissimo, ricco e capriccioso imprenditore newyorkese subirà una battuta d’arresto.
Quando chi l’ha sempre protetta riuscirà finalmente a dichiararsi, superando i propri timori. 
Stringere a piene mani la felicità sembra un desiderio che aspetta solo di essere afferrato e custodito gelosamente, ma Raven non ha fatto i conti con la brama di possesso e il delirio di onnipotenza del suo ex ragazzo.
Ossessione, ricatto e un passato doloroso graffieranno a sangue una storia d’amore che ha atteso a lungo per poter venire alla luce e che ora non ha nessuna intenzione di soccombere.
A bit of my heart di Cecilia K. è un romanzo che mi ha piacevolmente sorpresa. Una storia accattivante e ben scritta. Questo romanzo segue il percorso emotivo di Raven, una ragazza ventenne alle prese con la sua personale battaglia interiore. La morte prematura dei genitori l'ha totalmente devastata, facendole mancare la terra da sotto i piedi. Raven non riesce a superare questa perdita, ma fortunatamente accanto a lei ci sono due persone che la sostengono, aiutandola quotidianamente a risollevarsi dal baratro in cui si trova: River e Kai. Entrambi sono l'unica famiglia che le è rimasta, con la sola differenza che River è a tutti gli effetti suo fratello, mentre Kai è il loro migliore amico, quel ragazzo che molti anni prima è stato affidato alla loro famiglia e che ha sempre vissuto sotto il loro stesso tetto. Raven era solo una ragazzina quando ha incrociato per la prima volta gli occhi di Kai, e da quel momento un minuscolo pezzettino del suo cuore ha cominciato a battere solo per lui, silenziosamente e in segreto.


"Maledizione, nonostante provi a togliermelo dalla testa, a lasciare inascoltato quel pezzettino di cuore che si è innamorato di lui, Kai riesce sempre con pochi gesti a incantarmi."

La storia di Kai e Raven è dolce e genuina, non è solo una storia d'amore, ma di fratellanza, unione, condivisione e conforto, è una storia che nasce in sordina e che cresce attraverso gesti profondi e parole dolci. Entrambi sono consumati dal desiderio di poter esprimere liberamente il loro sentimento, ma la paura di non essere corrisposti e il timore del giudizio di River li tiene paralizzati in questa situazione di stallo. Raven, ormai rassegnata a questa situazione decide di nascondere a se stessa quel piccolo angolo di cuore che è innamorato di Kai e affronta la sua vita come meglio può. Lavora giorno e notte per contribuire al sostentamento della propria famiglia e nel suo tempo libero frequenta Ezra, il suo ragazzo, o per meglio dire, la sua ossessione: la loro relazione fatta esclusivamente di sesso è l'unica arma che Raven possiede per esercitare il controllo sulla propria emotività, l'unica cosa che la rende libera e indipendente, l'unico modo per evadere dalla realtà opprimente che molto spesso la circonda. Il loro è un amore malato e possessivo. Ma quando Raven se ne renderà conto sarà troppo tardi per tornare indietro, troppo tardi per uscire da una situazione a dir poco pericolosa. E solo in quel momento dovrà prendere la decisione più importante della sua vita: proteggere chi ama, nonostante tutto, e nonostante se stessa.


"Mi abbraccia piano, perchè le sue costole ancora urlano per il dolore, si china per baciarmi ma una smorfia gli deforma il viso così, istintivamente, mi alzo sulle punte e lo bacio io. 
Delicatamente perchè ho paura di fargli male. 
Dolcemente perchè sto per affondargli il coltello nel cuore."

Lo stile dell'autrice fluido e scorrevole ti cattura fin dall'inizio, una delle cose che ho apprezzato maggiormente sono state la psicologia e la caratterizzazione dei personaggi, entrambe delineate e descritte fino al minimo dettaglio, una componente a mio avviso molto importante, poiché ti fa entrare in sintonia fin da subito con i protagonisti, creando con loro, quella sorta di connessione. E cosi è stato per me. Ho apprezzato veramente tutti i personaggi principali di questa storia, ognuno di loro aveva qualcosa di sé da raccontare e per questo ognuno di loro ha lasciato una piccola traccia dentro di me. Le emozioni che l'autrice ci presenta attraverso la sua penna sono evidenti e tangibili, soprattutto quelle descritte nella dolcissima storia d'amore tra Kai e Raven. In questo romanzo viene anche trattato un tema delicato, che purtroppo ci riguarda da vicino e in particolar modo riguarda le donne: La violenza. Non fisica, ma quella più infida e subdola: la violenza psicologica. Un tema che è stato un po' il fulcro di questo romanzo e che l'autrice ha trattato con dovizia di particolari e con tatto. Ho apprezzato in particolar modo il percorso di crescita di Raven: un percorso difficile, a volte permeato di errori giustificabili e non, ma comunque necessari per delimitare il passaggio dalla fase adolescenziale a quella più matura in cui necessariamente ci vede tutte protagoniste. Questo è un romanzo che ha tutti gli ingredienti per definirsi completo: con la sua giusta dose di pathos e suspence tiene sempre alta la soglia d'attenzione del lettore. E' un romanzo che non parla solamente di una semplice storia d'amore, ma mette in risalto valori come la fratellanza, l'amicizia e la famiglia, rendendolo in qualche modo un po' più ricco e profondo.



Nessun commento:

Posta un commento