Ultime recensioni

mercoledì 28 marzo 2018

Connessione persa di AE Ryecart



Urban Love Serie, Libro 1

Innamorarsi è stato facile, farlo funzionare è la parte difficile…
Non c’è mai stato un tempo in cui Rick Taylor non sia stato dichiarato e orgoglioso di esserlo. Nascondersi o mimetizzarsi non è un’opzione per lui, che vive la sua vita attraverso il mantra Appariscente in mezzo alla Gente. È un ragazzo Gay immagine con la G maiuscola e non intende cambiare per nessuno.
Quando fa involontariamente coming out, il mondo di Matt Connell va alla deriva. Tagliato fuori dalla sua famiglia e dalla vita che conosceva, Matt porta con sé un bagaglio emotivo pesante una tonnellata, mentre fa i primi passi traballanti nella sua nuova vita di uomo gay dichiarato.
Non dovrebbe essere nemmeno il tipo d’uomo cha sta cercando, ma quando Rick apre la sua porta all’arrogante idraulico dai bellissimi occhi verdi, in una gelida mattina di gennaio, sa che la sua vita non sarà mai più la stessa.
Ignorando ogni segnale di pericolo, ogni campanello d’allarme che vuole metterli in guardia e ignorando ogni avvertimento di amici e famigliari, Rick e Matt si buttano in una relazione passionale e incandescente.
Ma quando nella vita che si stanno sforzando di costruire insieme, iniziano ad apparire delle crepe, entrambi saranno costretti a porsi una domanda: può l’amore da solo essere sufficiente?

Devo ammettere che mi è servito un po’ di tempo per metabolizzare questa lettura. I protagonisti sono indiscutibilmente Rick e Matt, ma gli amici di Rick, e soprattutto Zack, emergono dallo sfondo, armandosi di vita propria e risaltando, ma tutt’altro che positivamente. Ora, è normale leggere di amici che stanno vicini ai personaggi principali, che li sostengono quando ne hanno bisogno e li spronano quando hanno bisogno di una scrollata, ma in questo caso tra Rick e Zack vi è un rapporto molto strano. Sinceramente, se si fosse trattato del mio fidanzato, io avrei dato un bel taglio ai rami secchi cioè agli amici come Zack. Inizialmente ho pensato che un amico così non l’avrei augurato nemmeno al mio peggior nemico, andando avanti l’odio è cresciuto, ma si è intravisto anche qualcosa d’altro che prenderà poi piede nel libro della serie che verrà dedicato a lui.

Insomma, con questa situazione, la mia attenzione è stata parzialmente sviata dal rapporto tra i due protagonisti che vede comunque grande ingerenza dal gruppo di amici.
Rick è un ragazzo dolce e solare, sogna di trovare il principe azzurro (cosa per cui viene preso in giro dagli amici), gay e fiero di esserlo. Matt rimane subito attratto dalla sua allegria, lo vede come un raggio di sole che illumina ogni cosa, la sua salvezza nel mondo d’ombre in cui si è sempre nascosto.

Matt è un personaggio davvero complesso, è davvero difficile mettersi nei suoi panni ed il suo interiorizzare tutto senza parlarne non aiuta di certo nei rapporti interpersonali.
La storia di Matt è Rick non è nulla di particolare ed è proprio questo il bello. Si tratta di vita reale. Due ragazzi che si conoscono per caso, si frequentano, si innamorano ed affrontano i problemi cui potrebbe incorrere benissimo qualunque coppia.
Insomma, un libro che coinvolge molto, fa arrabbiare e sbraitare, ma che alla fine porta a sospirare di sollievo. Uno spaccato di storia vera, ma con quella vena romance dove sai che, nonostante tutto, poi le cose si sistemeranno per il meglio.   


Rick era tutto quello che aveva voluto, per tanto tempo, ma che aveva creduto di non poter mai ottenere. La sua famiglia gli aveva gridato addosso che l'amore che provava era sporco, peccaminoso e sbagliato e che non avrebbe dovuto provare altro che vergogna. Matt non ne aveva mai provata con Rick perché lui lo faceva sentire vivo in un modo che Matt non aveva mai sperimentato prima.


«Ti amo così tanto, tesoro,» disse, prendendo il viso di Rick tra le mani. «Nella mia vita, prima, era come se vivessi nell'ombra e tutto era freddo e grigio. Ma tu, tu sei il calore e la luce del sole. Mi hai riportato alla vita. Se non ti avessi conosciuto, Dio solo sa dove sarei.»


«Lo irrito e lo imbarazzo.»

«Sì, a volte forse. Ma quando ti guarda, perde quella diffidenza che ha. Il suo viso si addolcisce. È piuttosto disgustoso, ma vorrei che qualcuno mi guardasse così. E tu vuoi allontanarlo.»

«Non voglio allontanarlo, ma…»

«Allora non farlo.»

«Non è così facile.»

«Sì, lo è. Matt ti ama e tu ami lui. Non mandare tutto in malora, perché se lo fai lo rimpiangerai per tutta la vita.»



AE Ryecart scrive romanzi MM e Gay Fiction ricchi di angoscia, drammaticità e tensione emotiva. In pratica scrive il tipo di libri che ama leggere.
Avida osservatrice di persone, ambienta nei bar locali la maggior parte di quello che scrive, in mezzo al costante brusio delle macchine da caffè, dove può trarre ispirazione dai caratteri degli altri clienti.
È nata e cresciuta a Londra, e nonostante si sia trasferita in posti più verdi, la città fa ancora parte del suo DNA ed è il motivo per cui i suoi libri sono ambientati nella Londra odierna, offrendo alle sue storie un elettrizzante sfondo metropolitano.





Nessun commento:

Posta un commento