Ultime recensioni

martedì 24 luglio 2018

THE SLAYER – I portali demoniaci di Daniela Bellisano


«Cacciamo le ombre, le essenze demoniache e i mutaforma. Siamo cacciatori silenziosi e letali, uomini e donne nati con il solo destino di uccidere i demoni. Secoli orsono la nostra razza ha combattuto un’epica battaglia contro il male, ci eravamo quasi estinti, ma ora siamo tornati.»

In una cittadina del Minnesota, perennemente coperta da scure nubi, abita una ragazza solare a cui non è permesso uscire di casa senza la sua migliore amica a farle da scorta. Dana, un giorno, stanca di sentirsi in gabbia, scappa di casa iniziando così il suo viaggio on the road per gli Stati Uniti. Assisterà a eventi che non riuscirà a spiegarsi, come l’omicidio dei due autisti del pullman su una strada desolata nei pressi di Savannah. È proprio in quest’ultima città che Dana deciderà di fermarsi per indagare, a modo suo, sugli omicidi e le scomparse che sembrano essere all’ordine del giorno in quest’antica città. Tra strani incontri, portali magici, scomparse e omicidi, Dana incontrerà due ragazzi che le cambieranno la vita per sempre portandola a conoscenza di un mondo di cui scoprirà fare parte da sempre. Amori, gelosie, incomprensioni, segreti e nuove dimensioni: Dana dovrà affrontare una realtà che non si sarebbe mai immaginata e cadere a pezzi sarà inevitabile. Riuscirà a rimettersi in piedi e affrontare i suoi nemici chiudendo i portali demoniaci per sempre? Questo e molto altro in The Slayer – i portali demoniaci, primo volume della dilogia spin-off della serie Witches’Destiny. È una storia che si può leggere benissimo senza aver letto prima Witches’Destiny e Witches’Origins.

Eccomi di nuovo a parlare di Daniela Bellisano e delle sue storie. Oggi volevo sottoporre alla vostra attenzione  “The Slayer – i portali demoniaci”, che non è il seguito dell’urban fantasy “Witches’ Destiny” che ho avuto il piacere di leggere e apprezzare, ma bensì si tratta di una sorta di crossover tra le due storie; insomma, per intenderci, incroceremo dei personaggi che abbiamo già conosciuto in precedenza. Se volete saperne di più, non dovrete fare altro che leggere anche questo romanzo.

“Dana era uno spirito libero, voleva vivere, viaggiare, esplorare nuovi luoghi, culture e conoscere tanta gente nuova, ma niente di tutto ciò poteva farlo a Stone Town.”


La protagonista di questa storia è Dana, una ventenne che per tutta la vita ha vissuto a Stone Town. Un bel giorno, però, decide di fare un viaggio da sola on the road, lasciando la sua città, la sua migliore amica Sarah e i suoi genitori, senza dire nulla. Dopo varie tappe, il suo viaggio si interrompe a Savannah ed è proprio in questa città carica di mistero e leggende che la nostra protagonista assiste a scene fuori dall’ordinario. Dana fa delle scoperte sconvolgenti, apprende dell’esistenza di demoni e sterminatori di demoni che combattono una battaglia che dura da tanto tempo. Per la sua incolumità viene portata nel covo degli sterminatori e da qui in poi inizia un nuovo capitolo della sua vita, sotto molteplici aspetti.

“La verità fa male. È cruda, amara. Ti colpisce nel profondo e non ti abbandona. Una volta che l’hai scoperta non puoi ignorarla o dimenticarla.”


I personaggi che animano la storia sono ben delineati e caratterizzati, sono capaci di farti battere il cuore e di farti arrabbiare, proprio come le persone realmente esistenti. La storia parte un po’ in sordina, ma una volta che ci sei dentro, non vorresti uscirne mai più. La scelta dell’ambientazione, la città di Savannah in Georgia negli U.S.A., ha fatto galoppare la mia fantasia, tanto da avermi dato l’input per immaginare un bellissimo viaggio attraverso le città americane di cui ho sentito parlare nei libri e famose per il loro misticismo, la storia e le leggende. Amo i libri anche per questo: ti permettono di viaggiare per il mondo senza spendere neanche un centesimo. Ed è proprio da questa città unita a un sogno, che è nata l’idea dell’autrice di scrivere questa storia.

“Non arrenderti mai, bambina mia. Sorridi sempre alle difficoltà”


Anche questa volta il romanzo si conclude con un colpo di scena che vi farà maledire l’autrice, ma vi ricordo che l’omicidio è illegale e per poter leggere il seguito, che deve ancora essere pubblicato, la dolce Daniela ci serve viva! J
Insomma, attendo impaziente! Se vi piace l’urban fantasy e il paranormal romance, aggiungete questi libri alla vostra “To Be Read”.



Nessun commento:

Posta un commento