Ultime recensioni

venerdì 2 febbraio 2018

I GUARDIANI DELLO SPAZIO E DEL TEMPO di Alessio Sardella


Aiko è una ragazza normale, anche se a volte le basta desiderare una cosa per farla accadere, come per magia. Quando aveva poco più di tredici anni studia in Italia, e da quel momento ha dovuto cavarsela da sola. Ora è una giovane studentessa universitaria che sta per affrontare la sua prima sessione d'esami, ma la sua Vita cambia irrimediabilmente quando un'alta donna bionda si presenta a casa sua e le offre l'opportunità di entrare nell'Ordine dei Guardiani dello Spazio e del Tempo. Il viaggio iniziatico di Aiko è appena cominciato.
Ciao Cosmo!

Oggi vi parlo di un libro auto pubblicato e tutto italiano: “I guardiani dello spazio e del tempo” di Alessio Sardella.
La protagonista principale della storia è Aiko , una studentessa universitaria all’apparenza normale, ma che in realtà cela dentro di sé un grandissimo potenziale.
Un giorno come tanti, sulla sua strada compare una donna che le propone di entrare a far parte dell’Ordine dei Guardiani dello Spazio e del Tempo. E da quel momento la sua vita cambierà. Perché Aiko ha la magia e affinché impari ad usarla è necessario che conosca tutto ciò che deve sapere sul Tempo e sullo Spazio. Così inizia la sua settimana di addestramento basata non tanto sulla teoria, quanto sull’esperienza diretta di ciò che ha appreso; incontrerà diversi personaggi, diversi maestri ed ognuno di essi le insegnerà qualcosa, aggiungerà un tassello importante al suo percorso di apprendimento.

“Sono una Guardiana dello Spazio e del Tempo e sono qui per offrirti la possibilità di unirti a noi.”

Sulla trama non voglio dilungarmi oltre, ma ci sono dei motivi per cui dovete leggere questo romanzo. Innanzitutto se pensate che il genere fantasy rientri tra i vostri preferiti,  se anche voi credete nella magia. Ho trovato geniale la spiegazione che la donna dà ad Aiko sull’esistenza della magia e sulla nostra capacità di fare accadere ciò che vogliamo. Lo straordinario, la consapevolezza … non è mio compito rivelarvi troppo, ma se sono riuscita a incuriosirvi almeno un po’, non potete lasciarvelo sfuggire.

“Come ti ho appena dimostrato al mondo esiste la magia e ogni essere vivente ne è dotato, ma non tutti sono in grado di utilizzarla.”

Il libro è breve, scorrevole e scritto in maniera eccellente, non solo per quanto riguarda la forma ma anche la struttura della storia. Il romanzo si dipana nell’arco di due settimane, ogni capitolo porta il titolo del giorno della settimana a cui fa riferimento. E ogni giorno scopriamo qualcosa di nuovo insieme alla protagonista, grazie a un narratore onnisciente che ci racconta la sua storia e ai dialoghi esplicativi lunghi ma necessari alla comprensione delle vicende.
L’iniziazione e l’addestramento di Aiko altro non sono che la metafora della vita stessa, infatti il viaggio si presenta proprio come un percorso di conoscenza  e quindi rivelatore, ma anche di crescita sia fisica che interiore. Lungo la strada si troverà a dover superare prove e ostacoli, e spesso dovrà improvvisare, nonostante tutta la teoria e le istruzioni che le sono state impartite. E non è dunque questa la vita?

“Non puoi affidamento su qualcosa di esterno a te, devi essere comunque in grado di poter contare esclusivamente sulle tue forze.”


E ricordatevi che anche se la magia non la vedete, non vuol dire che non esista, non è forse così nelle relazioni e nella vita di tutti i giorni? Non è forse vero che il pensiero positivo ha quasi l’effetto di un vero e proprio incantesimo?
Complimenti all’autore per questa piacevole avventura che mi ha regalato tanti spunti di riflessione.



Nessun commento:

Posta un commento