Ultime recensioni

mercoledì 4 luglio 2018

IL MIGLIORE AMICO DEL MIO CAPO di Jana Aston



Lo ammetto: ho una cotta per il migliore amico del mio capo. Almeno non è grave come se fosse il migliore amico di mio fratello. O il fratello del mio migliore amico, o… Lasciamo stare. Mi sono ritrovata in un cliché. 
La cosa peggiore? Il migliore amico del mio capo è anche il suo socio. Il che lo rende quasi il mio capo. Ok, nessun quasi. Gabe Laurent è off limits per me. Totalmente fuori portata. Il che è un bene, visto che posso fantasticare praticamente sempre su di lui e non lo scoprirà mai. Questo, ovviamente, fino a che non ho la geniale idea di rispondere per gioco a un quiz con domande sexy durante una riunione. E non so ancora che le risposte finiranno in mano a Gabe.
Sandra è l’assistente personale di Sawyer Camden (ve lo ricordate, vero? Lo abbiamo conosciuto meglio nel romanzo Questa volta rimango con te), e grazie a lui ha conosciuto Gabe Laurent, nonché socio in affari di Sawyer e a capo del settore Finanziario.
Durante una riunione periodica per verificare l’andamento degli affari, il suo collega e amico Preston, per smorzare i toni noiosi di quanto stanno seguendo, passa a Sandra un foglio con un giochino stupido, ma piccante.

1) Su una scala da 1 a 5, c’è qualcuno in questa stanza con cui vi piacerebbe fare sesso?
2) Chi è? (È anonimo quindi rispondete con franchezza!)
3) Vi prego di condividere le vostre opinioni riguardo le posizioni che vi interessano.
4) Se avete risposto “tutte”, includevate anche quella anale?
5) Questa persona sa che volete fare sesso con lui?

Ma se quello stesso foglio venisse letto da quella persona che tanto le interessa? In questo caso potrebbero succedere due cose: lui ignora con un sorriso da playboy le risposte, o…………. si rende conto che la timida biondina nasconde un lato aggressivo, stuzzicando così la sua curiosità. Sawyer da buon amico gli chiede di lasciar perdere la ragazza, non perché non sia alla sua altezza ma perché la vede come una persona seria, non tagliata per le avventure di una notte. Ma si sa che i consigli siamo bravi a ignorarli. Cosa potrebbe succedere nel caso in cui l’interesse fosse in realtà reciproco?

Una breve novella che non poteva assolutamente mancare nella lista delle storie di Jana Aston, anche perché è la storia che tutte le lettrici del romanzo Questa volta rimango con te si aspettavano. Avete capito bene, dato che a una certa festa di Capodanno Everly ci ha messo lo zampino, e forse per una volta la sua voglia di aiutare due persone a svelare i loro veri sentimenti si è rivelata una carta vincente.
Un romanzo breve dai toni più tranquilli rispetto ai due precedenti, dove diventa impossibile descrivere la dolcezza e la timidezza che caratterizza Sandra. Dalla prima volta che l’ha visto è rimasta colpita da Gabe, un affascinante nerd che ha sempre ammirato da lontano, diventando improvvisamente rossa e imbarazzata quando lui le rivolgeva la parola. E forse è proprio questo uno degli aspetti che più mi hanno colpito di lei. Sandra non vuole apparire e lo fa nascondendo le sue gambe chilometriche in castigatissimi tailleur a pantalone e non osando realmente superare i suoi limiti. Ma l’amicizia con Everly l’aiuterà a superare la situazione d’impasse.
Gabe, come il suo amico e socio in affari Sawyer, è un vero e proprio donnaiolo. Eppure si sa che a un certo punto della vita si ha solo voglia di sistemarsi. E chi meglio di Sandra? Quella timida biondina super efficiente nel lavoro, che nasconde un lato selvaggio una volta dismessi i panni dell’impiegata.

Anche in questo caso ho amato i dialoghi e le descrizioni minuziose, la partecipazione di Everly è sempre molto presente anche in questo romanzo, cosa che ho apprezzato tantissimo perché è in grado di aggiungere un po’ di pepe non solo nella sua vita ma anche in quella delle persone che la circondano. Divertenti le scene di loro due insieme dove emerge tutta la goffagine della protagonista, ma in fondo noi donne siamo così, quando ci piace realmente qualcuno tendiamo a fare gaffe involontarie, la salivazione si azzera e iniziamo a balbettare. Vogliamo parlare poi delle scene hot? Quella dell'ufficio credo le batta tutte! Unica pecca? Troppo breve, mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più su questi personaggi. La loro storia è stata descritta troppo.... velocemente.
Aspetto con impazienza il prossimo romanzo… perché ci sarà, non è vero?

 

Per leggere le recensioni dei capitoli precedenti, cliccare sull'immagine corrispondente!!

 

Jana Aston fa un mestiere molto noioso, ma si ritaglia tutto il tempo che può per scrivere storie d’amore romantiche con cui sognare. I suoi romanzi sono diventati bestseller di «New York Times» e «USA Today». In Italia sono usciti Vado, sbaglio e torno e Questa volta rimango con te con la Newton Compton.


Nessun commento:

Posta un commento