Ultime recensioni

lunedì 19 novembre 2018

PUNTANDO ALLE STELLE di Sarina Bowen



Titolo: Puntando alle stelle
Autore: Sarina Bowen
Data di pubblicazione: 16/11/2018
Quixote Edizioni
Genere: New adult

La snowboarder professionista Stella Lazarus è da sempre innamorata del migliore amico di suo fratello, ma l’unica volta in cui ha provato a dimostrarglielo è stata rifiutata più in fretta di quanto ci si metta a dire “concorrente squalificato”.

Fino a una felice notte a Tahoe, quando Stella riesce ad avere il suo uomo. 

Ma è davvero così? La mattina dopo, Stella e Bear si svegliano con una notizia orribile, una di quelle che ti fanno correre a casa, in Vermont, direttamente tra le braccia dei sensi di colpa e degli obblighi familiari.

Per tutta la vita, Bryan “Bear” Barry si è attenuto a tre regole fondamentali: il suo amico Hank è destinato alla gloria, la sorella di Hank, Stella, è off-limits e lui sarebbe sempre stato in grado di gestire i percorsi tortuosi che la vita gli avrebbe messo davanti, ma nello spazio di due soli giorni tutte le sue convinzioni vanno in pezzi.

Bear non riesce a credere di aver commesso un simile passo falso con Stella e anche nel caso in cui il suo migliore amico non stesse giacendo a pezzi in un letto d’ospedale, le sue azioni sarebbero state comunque imperdonabili. Determinato a fare di meglio, si dedica alla guarigione del suo amico, rinunciando all’unica persona che abbia mai amato. E l’unica di cui abbia davvero bisogno.
Oggi sono qui a parlarvi di ‘Puntando alle stelle’ di Sarina Bowen, un romanzo che mi ha sinceramente colpita e ammaliata. I protagonisti di questa storia sono i fratelli Lazarus: Stella ed Hank, e il migliore amico di quest’ultimo, Bear. Tutti e tre vicini di casa e amici fin dai tempi dell’infanzia, condividono giornate innevate nella fredda Vermont e una passione spasmodica per lo snowboard, passione che per loro diventerà un vero e proprio lavoro e li vedrà protagonisti di innumerevoli gare e competizioni. Ma non tutto va sempre come prestabilito: c’è chi vince, chi perde, e chi, sembra non avere più una direzione in cui andare. Sul piatto della bilancia c’è molto in gioco, non c’è solo una competizione o una gara a cui partecipare, ma bensì un sentimento che sgomita tra i rimpianti e risentimenti per uscire allo scoperto, che lotta tutti i giorni contro un senso di colpa troppo grande per essere affrontato. Stella e Bear si lasciano andare per una sola notte, ma in quella stessa notte qualcosa stravolgerà la loro vita e cambierà le carte in tavola perché in quel momento la più grande priorità sarà stare vicino al proprio fratello e migliore amico che giace in un letto d’ospedale.



“Erano bloccati in quel modo, entrambi frustrati dalle circostanze, incapaci di ottenere ciò di cui avevano bisogno e soprattutto incapaci di riprendere in mano le redini della loro amicizia”

Entrambi si troveranno a mettere in stand by le loro vite e i loro sentimenti, ma questo non basterà a mettere a tacere i loro cuori, perché nonostante tutto c’è molto di più che il ricordo di una semplice e indimenticabile notte a tenerli legati, c’è un’amicizia profonda, un senso di protezione, un legame affettivo che va oltre il sesso e un’alchimia profonda e inesauribile. Stella e Bear si ritroveranno vicini in un momento delle loro vite in cui dovranno scegliere chi essere e cosa fare del proprio percorso, e questo li condurrà a gettare pian piano la maschera di indifferenza che hanno indossato per troppo tempo. Avverrà in un momento in particolare che li obbligherà a scoprire le carte in tavola, perché non farlo è quasi inevitabile e contro natura.


“Avevano respirato la stessa aria per così tanto tempo che non sapeva come vivere senza la consapevolezza della sua presenza, e non era nemmeno sicuro di volerlo fare.”

Il libro è narrato in terza persona da entrambi i protagonisti, il loro punto di vista è argomentato a 360° per tutto il romanzo senza pause e interruzioni, e questo ha fatto in modo che mi sentissi maggiormente coinvolta, facendomi entrare a fondo nei loro pensieri più reconditi. Bear e Stella sono due personaggi che non sempre incontro nelle mie letture, perché anticonvenzionali e originali. Stella è una ragazza senza troppi grilli per la testa: ambiziosa, audace, divertente, determinata e con un carattere forte. Bear è un ragazzo che nonostante non abbia avuto un'infanzia rosea come i Lazarus, è cresciuto a pane e umiltà, la sua gentilezza, dedizione al sacrificio e devozione verso il suo migliore amico e la sua sorellina Off limits ve lo faranno adorare in men che non si dica. Lui è un ragazzo che si fa in quattro per i suoi amici, che a volte tende a mettere da parte se stesso per garantire la felicità a qualcun altro che la merita più di lui. La trama è intrecciata in modo esemplare perché nonostante tratti di un argomento visto e rivisto lascia molto spazio ad altre tematiche quali l’amicizia, il valore della famiglia, il sacrificio e la determinazione a realizzare i propri desideri, argomenti che vanno ad amplificare quelle emozioni che già proviamo grazie alla dolcissima storia d’amore per Bear e Stella. Una storia fatta di ricordi che l’autrice ad ogni pagina non manca mai di mostrarci dando profondità e veridicità a questo intenso rapporto. La prosa è fluida e scorrevole, Bear e Stella sono come cane e gatto, si fronteggiano, si confrontano, e si tengono testa senza mai abbassare la guardia. La loro complicità è una costante nella lettura, e non potrete non adorare questo rapporto che in più di un’occasione vi metterà di fronte a scene divertenti, stuzzicanti ed esilaranti. Questo romanzo mi ha tenuta incollata alla lettura per due motivi: il primo è perché ho adorato questo loro rapporto così ben radicato e profondo che ti tiene sempre sulle spine. Il secondo motivo è che nulla in questa lettura è mai scontato, ci saranno dei momenti in cui penserete: “okay, ora deve per forza accadere questa cosa” e proprio sul più bello l’autrice vira bruscamente, ma non in modo “tattico” solo per mantenere una certa suspense nel lettore, ma perché i personaggi e la storia sono talmente coerenti e in linea con il loro percorso e con il loro modo di essere che non potranno fare diversamente; e questa è stata una delle cose che ho apprezzato di più: il modo in cui l’autrice ha dato un percorso coerente alla storia senza forzarlo mai, rendendola vera e coerente in tutto e per tutto. In molte situazioni sarete pervasi da un senso di adrenalina, in quanto l’autrice ci mostra con dovizia di particolari e in modo molto veritiero le ripide discese di uno snowboarder, quasi a volerti rendere protagonista in prima persona e a farti provare sula tua pelle la stessa scarica elettrica che provano i personaggi in questo sport estremo. Finisco col dire che tutto mi è piaciuto di questo libro, la trama sempre coerente e mai scontata. I personaggi: molto introspettivi e originali. E i dialoghi freschi e frizzanti ma che celano molte volte qualcosa di più profondo che fa emergere in superficie la vera profondità del rapporto. Questa non è una semplice storia d’amore e d’amicizia, è tante altre cose che non sto qui a dirvi perché vi consiglio assolutamente di leggere questo libro e scoprirlo da voi.
Buona lettura.



Nessun commento:

Posta un commento