Ultime recensioni

lunedì 25 gennaio 2016

Angelica (#StuntLove Vol. 1) di Flumeri & Giacometti


“Angelica volava sul muro con la stessa grazia, la stessa eleganza, lo stesso impeto con cui volteggiava sul trapezio. La stessa combattiva determinazione che aveva dimostrato nell’arrampicarsi sulle rocce del Precipizio.” Angelica Fusco vive tra stelle e luci, libertà e adrenalina. Il gusto del rischio e la magia del cinema sono inscritti nel suo dna. Nutrita dal mito di Cinecittà, dove la famiglia degli stunt Fusco è di casa, ha scelto questa vita. L’unica che le regala emozioni a cui non può rinunciare. David Evans non è solo uno stuntman. È un coordinator. Il migliore. Ma ha una regola ferrea: niente donne sul set. Una storia d’amore che ha il sapore della magia del cinema, vissuta attraverso gli occhi di una famiglia che ha attraversato l’epopea indimenticabile della Hollywood sul Tevere.



Angelica fa parte del Fusco Team, una famiglia di circensi e stuntmen da generazioni. Come unica donna del clan, non ha modo di farsi notare e dimostrare il suo talento al pari dei suoi familiari. A parte qualche esibizione a scopo dimostrativo, non ha le stesse opportunità di trovare un ingaggio in un film, a differenza di Augusto e Antonio, i suoi fratelli.

Vivono in un casolare rinnovato a Tuscolo, nelle prossimità di Roma. Si allenano quotidianamente grazie al padre Aris, anche lui uno stuntman famoso e ormai in pensione, il quale ha costruito un luogo attrezzato per gli allenamenti. Possiedono una scuderia, motociclette e ogni altra attrezzature al fine di potersi preparare per i prossimi lavori.
Quando una nuova casa di produzione americana giunge a Cinecittà per girare un film d'azione, tutti i fratelli Fusco mandano i loro showreel, curriculum in formato video che mostrano le loro acrobazie. Come volevasi dimostrare, solo gli uomini vengono assunti e Angelica è, ancora una volta, costretta ad assistere da dietro le quinte.
Durante una delle cavalcate serali insieme a Bellezza, la sua cavalla, incontra uno sconosciuto americano, anche lui a cavallo, dalla pelle abbronzata e gli occhi azzurri.


Il suo fascino straniero e la conversazione gradevole, ammaliano la nostra amazzone. La cosa ha dell'incredibile in quanto ella non permette mai a nulla di distogliere l'attenzione dal suo lavoro.
In una capatina fugace e per nulla benvenuta, sul set del nuovo film Angelica conosce David, il coordinator delle scene d'azione, alle quali prendono parte Augusto e Antonio, e scopre che si tratta del fascinoso americano incontrato quella sera al tramonto.
David ha una regola sacra alla quale non viene mai meno: la sicurezza degli stuntman viene prima di qualsiasi cosa, nessuna distrazione è consentita sul set.
Angelica è decisamente una donna che può mettere a dura prova la concertazione anche dell'uomo più controllato. Sarà una bella lotta tra i due, entrambi sono persone estremamente determinate e cocciute. Chi cederà per primo ?

Angelica si può definire la classica donna dolcemente complicata. La sua vita è sempre stata focalizzata solo su un unico obiettivo, quello di diventare una stuntwoman. Si allena quotidianamente in ogni stile, nuoto, equitazione, velocità alla guida, per essere completa e all'altezza in ogni situazione. La famiglia, soprattutto il padre, per quanto orgoglioso di vedere la figlia eccellere nell'arte dell'action movie, non dorme tranquillo a saperla in situazioni pericolose e ciò è motivo di frequenti scontri. Sia i fratelli che lo zio Amedeo, anche lui uno stuntman in pensione ma ormai retrocesso a cuoco della famiglia Fusco, sanno quanto vale e cercano di sostenerla.

Desidera dimostrare con tutta se stessa che anche una donna può prendere parte alle scene d'azione, senza che vengano sostituite dagli uomini. Conosce se stessa e le sue abilità, sa di poter far parte di questo film, ma il coordinator si dimostra essere un osso davvero duro.
L'incontro con David, per quanto fortuito, li trova uniti per interessi professionali comuni ma non sarà il solo motivo di avvicinamento tra i due. Imparando a conoscersi, troveranno altri argomenti che consoliderà la loro attrazione. 
Scopriamo Angelica non solo come una giovane donna dal carattere forte, ma anche sensibile e vulnerabile. Per quanto si consideri immune ad ogni emozione, il suo pensiero si dirige troppo spesso verso l'americano e il desiderio di volere altro, oltre a ottenere una parte del film, la destabilizza. Una confusione tipicamente femminile avvolge il suo cuore, un territorio decisamente inesplorato.


David è già venuto in Italia. La professionalità degli Studios di Cinecittà è proverbiale, celebri film sono stati girati proprio qui. Il suo compito è quello di coreografare le scene d'azione, controllando che tutto sia al giusto posto ma soprattutto in sicurezza. Ha già rischiato troppo in passato, nulla può allontanarlo dalla sua unica priorità. Questo pensava prima di conoscere Angelica. Una donna focosa e decisamente in gamba, come mai incontrate. Non può negare che sappia il fatto suo in materia di acrobazie ma resta pur sempre una donna, una distrazione. Lei non può stare sul set.


Questo non significa che ad ogni battibecco l'attrazione nei suoi confronti aumenti esponenzialmente. Il suo autocontrollo, guadagnato a fatica praticando quotidianamente Tai Chi, crolla ad ogni scrollo della sua folta chioma corvina e ad ogni commento sarcastico uscito dalla sua invitante bocca.


L'aver assunto Augusto e Antonio, lo porta inevitabilmente a conoscere meglio la famiglia Fusco, una combriccola folcloristica dove ogni occasione è buona, specialmente a tavola, per raccontare curiosi aneddoti sul cinema classico di quando Aris e Amedeo lavoravano a Cinecittà. Non sarà solo il carattere fumantino della stunwoman più eccitante che abbia mai incontrato, a far capitolare David.

A far contorno al walzer pericoloso, danzato da Angelica e David, conosciamo altri personaggi che, anche se secondari, non sono meno importanti e il loro contributo è fondamentale al fine dello svolgimento del romanzo.
Ambra, la sorella di Aris e Amedeo, è l'unica Fusco della vecchia leva ad aver seguito le origini circensi fondando un circo tutto suo. Le ha insegnato a volteggiare sul trapezio e desidera che accetti la sua proposta di lavorare insieme a lei, ma il cinema è troppo importante per Angelica.
Conosciamo inoltre le sue amiche, Giulia e Laura. Quest'ultima ha una relazione turbolenta e coinvolge la nostra stuntwoman in una situazione sempre pericolosa, ma di tutt'altro genere.
Amedeo, lo zio, ha conquistato un posto nel mio cuore. Ha rovinato la sua gamba durante una scena d'azione e ha scoperto nell'arte culinaria un nuovo scopo di vita. Molto vicino ai fratelli Fusco, li ha cresciuti insieme ad Aris quando la madre li ha abbandonati. Si prende cura di loro in un modo discreto nell'età adulta, ha sempre la parola di conforto giusta e la sua saggezza li guida nel loro mestiere, che una volta era il suo. Con la cucina, crea un ambiente familiare confortevole e unito.  

Stilisticamente, il romanzo è scorrevole in modo piacevole. La trama è appassionante e intrigante, non solo per la storia d'amore tra i protagonisti. In quanto appassionata di cinema, è stato davvero interessante scoprire tutti gli aneddoti sui film classici e sugli attori che vi hanno preso parte. 
Il nuovo contesto in cui è situato il romanzo, è stato come una ventata di aria fresca e ritengo che sia una qualità determinante e di assoluta rilevanza, che distingue questo romanzo dalle mie letture precedenti e da tutti i romanzi in circolazione al momento. 
Non mancano gli argomenti seri quali la violenza sulle donne, a cui la povera Laura è sottomessa, e anche il credere fermamente nei propri mezzi e far si che il sogno di una vita si avveri. La determinazione di Angelica è una caratteristica da ammirare, per quanto a volte sia stata avventata, ha saputo rischiare e, lo sappiamo tutti, chi non risica...



ANGELICA: 

La protagonista. È una stuntwoman. Il suo desiderio più grande è quello di lavorare nel cinema, come tutta la sua famiglia. Il rischio, lo sport, il brivido dell’adrenalina, sono da sempre il suo pane quotidiano. 
Fa parte del grande Team Fusco, una famiglia di circensi e di stuntmen da generazioni. L’essere donna in questo settore professionale le crea non poche discriminazioni. 
Il suo carattere forte e battagliero non le permette però di abbandonare i suoi sogni.



DAVID: 

Il protagonista. Di origine americana, si trova a Roma, e più precisamente a Cinecittà, in qualità di coordinator delle scene di azione di un nuovo film di produzione statunitense. 
Ossessionato dalla sicurezza sul set, non permette a nessuno di eccedere in manierismi, e non accetta nemmeno donne come stunt, in quanto motivo di forte distrazione. 
Sfortunatamente con Angelica, non ci sarà Tai Chi che tenga.



ARIS : 

Il padre di Angelica, Antonio e Augusto. Dopo la partenza improvvisa della moglie, ha dovuto crescere da solo i suoi figli. 
Proveniente da un’antica famiglia di circensi ha lavorato per anni come stuntman in numerosi film colossal, quali Ben-Hur e Cleopatra. Non perde occasione per raccontare aneddoti e curiosità di quello che era il suo lavoro, ai bei tempi andati. 
Estremamente esigente e cocciuto, rimprovera spesso i figli, spronandoli a fare sempre meglio.


AMEDEO: 

Fratello di Aris. Lo zio Amedeo è stato vicino ad Aris nella crescita dei suoi figli. Anche lui stuntman, è rimasto offeso ad una gamba durante la ripresa di una scena e da allora si è dedicato alla cucina. E’ una figura rassicurante per i piccoli Fusco, rappresenta la voce della coscienza e interviene con discrezione nei momenti di tensione famigliare. 

AMBRA: 

Sorella di Aris e Amedeo. Ha seguito le origini famigliari creando un proprio circo. 
Desidera che Angelica lavori insieme a lei, il suo talento è strabiliante e lo considera sprecato nel cinema, ma la incita a seguire sempre il suo cuore. 
E’ una figura materna per Angelica.


ANTONIO: 

Fratello di Angelica. Tra tutti è quello più spericolato e sbruffone, spesso viene accusato di essere troppo imprevedibile e incurante delle conseguenze delle sue azioni. 
Stima la sorella e riconosce le sue capacità come stuntwoman, ma non riesce ad aiutarla quanto vorrebbe a costruirsi una carriera. 



AUGUSTO: 
Fratello di Angelica e Augusto. E’ il più posato e, per quanto faccia parte del Team Fusco e lavori come stuntman, ha altri progetti. Laureando in ingegneria meccanica, sfrutta ogni opportunità per studiare, al fine di conseguire al più presto la laurea. Prospettiva aliena al padre che non vede il motivo di ottenere un titolo, considerato che lavora già come stuntman.

LAURA: 

Una delle migliori amiche di Angelica. E’ la tutor di nuoto, la segue negli allenamenti. La sua relazione con Mauro, disapprovata dall'amica, mette più di una volta in pericolo la vita della protagonista. 


MAURO: 

Fidanzato di Laura è un uomo violento, possessivo e abusivo. 
Fa credere a Laura di essere cambiato pur di dargli una nuova possibilità. In realtà, non è cambiato affatto e questo Angelica lo ha capito subito, ritiene infatti che abbia messo in guardia Laura contro di lui. 
Non mancherà di vendicarsi. 





Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti sono da anni una collaudata coppia creativa. Esordiscono come autrici di romanzi, per poi passare a scrivere per la radio, la pubblicità e le riviste per ragazzi. Successivamente lavorano come sceneggiatrici televisive di lunga serialità, affrontando generi diversi, dalla commedia al sentimentale, dal ‘legal’ al dramma in costume. Hanno pubblicato con Emma Books e Sperling & Kupfer divenendo grazie a L’amore è un bacio di dama autrici di best-seller internazionali. La loro ultima sfida è l’autopubblicazione. Convinte che anche in Italia sia arrivata l’ora dell’autore ibrido, hanno seguito le orme di molti autori anglosassoni. Grazie alla loro esperienza di sceneggiatrici, hanno voluto scommettere su #StuntLove, una serie ambientata all’ombra della nostra Hollywood sul Tevere, protagonista una famiglia di stuntman. Storie d’amore intrecciate a ricordi del cinema che ha fatto grande Cinecittà. Angelica è il primo titolo della serie #StuntLove.


4 commenti:

  1. grazie di cuore a Fidi, non solo per le sue belle parole e l'apprezzamento, ma per il riconoscimento al nostro voler cercare di creare, oltre alle storie d'amore, un gruppo con legami forti in un ambiente nuovo.E' stata questa la nostra sfida ed è su questa strada che vogliamo continuare. Grazie!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono Fidi, e sono contenta di sapere che avete apprezzato la mia recensione. Ho assaporato molto la lettura di questo romanzo e sono davvero curiosa di sapere come proseguirà la serie!!

      Elimina
    2. Grazie Fidi, sono felice che ti sia piaciuto posso anticiparti che a San Valentino uscirà Il colore della passione #StuntLove 1.5 una piccola novella che lancerà il tema del secondo volume :) <3

      Elimina
  2. bellissima recensione devo dire che questo libro mi incuriosisce molto e mi dispiace essermi persa buona parte del blog tour

    RispondiElimina