Ultime recensioni

martedì 20 dicembre 2016

UNRAVEL ME di Tahereh Mafi

Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa.


Siamo giunte al secondo capitolo della serie Shatter me di Tahereh Mafi. L'ultima volta che un editore italiano ci aveva provato, non si era superato il primo capitolo; facciamo progressi!!

Vi confesserò che sono davvero in difficoltà questa volta. E' praticamente impossibile parlarvi di questo libro se non avete letto Shatter me; e se non l'avete ancora fatto vi consiglio caldamente di farlo...ORA!

In questo romanzo, ci troviamo in una dimensione distopica della Terra. Un regime chiamato Restaurazione sta governando con la paura e il terrore quello che è rimasto integro del nostro Pianeta, lasciando dietro di sé una scia infinita di morti e devastazione.
Questo Pianeta è un osso fratturato che non si è saldato bene, un centinaio di frammenti di cristallo incollati insieme. Spezzati e ricomposti, giorno dopo giorno ci siamo sentiti ripetere che dovevamo far finta di essere ancora gli stessi. Ma è tutta una bugia: persone posti oggetti e idee sono menzogne. Io non sono la stessa.Sono solo la conseguenza di una catastrofe.
Chi è sopravvissuto ha sviluppato dei Doni, diversi a seconda delle persone. Alcuni possiedono capacità telecinetiche, altri poteri guaritori; non tutti però sono stati graziati. Juliette, ha un potere immenso che non riesce a gestire. E' talmente forte da poter spaccare il pavimento con un singolo pugno, se emotivamente sconvolta. Ciò che l'ha sempre fatta sentire diversa in un mondo di diversi, è di non poter toccare nessuno; anche solo sfiorare la sua pelle può uccidere chi ha commesso questo sbaglio.

Come prevedibile, chi è al potere è interessato a sfruttare le sue capacità per i propri contorti scopi. Al momento si trova al Punto Omega sotto l'esperta guida di Castle, capo e guida di questo centro che ormai è diventato un luogo di rifugio per la resistenza contro la Restaurazione.
Qui potrà imparare a controllare il suo Dono, studiarlo e comprenderlo; ma non è tutto rose e fiori.
Dopo essere scappata da Warner, il figlio del massimo sovrano del regime, insieme a Adam ( il suo salvatore e apparentemente l'unico che riesce a toccarla ), Kenji ( migliore amico e compagno d'armi di Adam ) e James ( fratellino di Adam), si prepara ad affrontare il suo torbido futuro.


Le sofferenze non sono finite per la povera Juliette che si vedrà costretta ad allontanarsi dal grande amore, Adam, per il suo bene; gli allenamenti la sfiancheranno e ogni giorno dovrà sopportare gli sguardi spaventati e preoccupati dei suoi compagni di addestramento.
Il fantasma di Warner continua a perseguitarla, probabilmente perché non ha raccontato a nessuno come sono andate veramente le cose durante la fuga....

Questa serie è qualcosa di spettacolare. Un distopian analizzato in ogni minimo dettaglio, soprattutto per la protagonista. Conosciamo di lei praticamente ogni pensiero e la ragione di ogni comportamento; dopo aver letto anche un singolo paragrafo siamo in grado di percepirne la presenza nella nostra stanza.
Lo stile è unico e inimitabile. Tahereh Mafi inserisce una componente poetica al suo testo: similitudini fisiche sono associate alle emozioni effimere; l'inserimento di numeri e frasi cancellate ci dimostrano il lato oscuro di Juliette, che sta cercando con tutta se stessa di ritagliarsi una fetta di normalità in un mondo in cui nemmeno gli uccelli volano più.
Gli uccelli non volano, affermano gli scienziati, ma la storia dice che un tempo lo facevano. E un giorno voglio vederlo con i miei occhi. Voglio toccarne uno. Voglio guardarlo volare com'è giusto che sia, come non è stato in grado di fare nei miei sogni. 
La relazione tra Juliette e Adam è intesa e passionale, fisica e contemporaneamente platonica, inconcludente e soddisfacente al tempo stesso. Non è possibile però ignorare i loro sentimenti, che gli permettono una boccata di ossigeno in un mondo altrimenti soffocante, ma non possono più tenersi per mano finché alcune cose non saranno sistemate. 
Sarà possibile per loro restare ugualmente uniti nell'animo e sul campo di battaglia?
Adoro quando me lo dice. Adoro quando mi dice che gli piace toccarmi perché va contro quello che mi sono sentita dire per tutta la vita,  e vorrei potermi infilare le sue parole in tasca solo per toccarle ogni tanto e ricordarmi che esistono. 
Non tralasciamo Kenji, per favore! Un personaggio secondario che fungerà da collante in più di un'occasione e che saprà stemperare l'atmosfera tetra di un contesto triste e deprimente. 

La scrittrice sa il fatto suo e con questa serie non può che conquistare le appassionate del genere e far innamorare perdutamente anche chi non n'è mai stato interessato. 

Per leggere la recensione del primo capitolo di questa serie, cliccare l'immagine!!

Tahereh Mafi è nata in una cittadina del Connecticut, ultima di cinque fratelli, e abita a Santa Monica, in California, con il marito, Ransom Riggs, autore della Casa per bambini speciali di Miss Peregrine, sempre edito da Rizzoli. La sua trilogia d’esordio, iniziata con Shatter me, ha scalato le classifiche di vendite del New York Times ed è stata opzionata da ABC Signature Studios per farne una serie TV.


Nessun commento:

Posta un commento