Ultime recensioni

venerdì 8 settembre 2017

COSA HO FATTO PER AMORE di Susan Elizabeth Phillips



TITOLO: Cosa ho fatto per amore
AUTORE: Susan Elizabeth Phillips
EDITORE: Leggereditore
SERIE: autoconclusivo 

Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l'ha appena lasciata... Un bel danno d'immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi avessero mai sospettato.


Lasciata dal marito e con una carriera deludente Georgie è disperata. Vuole dei bambini e vuole recitare per una volta una parte che la emozioni davvero. Entrambi i suoi desideri sono però irrealizzabili: Non ha un marito e non riesce a dire di no al suo agente, che guarda caso è suo padre. 





Bram è inaffidabile, un drogato e un ubriacone, lavorare con lui è impossibile. Questo è ciò che pensa la stampa e tutti i pezzi grossi dell'industria cinematografica. Peccato che lui sia cambiato dal giovane che era tanto tempo fa... non tocca alcol e droghe da anni. Ma come può farlo a capire all'agente di una delle case di produzione più grande di Hollywood? La persona che potrebbe cambiare tutta la sua vita?


Bram e Georgie si odiano. Dopo che, a causa del comportamento sconsiderato di Bram, la serie Skip e Scooter, alla quale stavano lavorando insieme da quasi dieci anni, era stata cancellata i due non si erano più visti di persona. Davanti alla telecamera la loro intesa era fantastica ma a luci spente stare nella stessa stanza era impossibile. Sopratutto perché lui le aveva spezzato il cuore...

Georgie se ne uscì con una risata allegra. "Ti odio"
Bram bevve un sorso del suo tè con ghiaccio e lasciò che gli angoli cesellati della sua bocca si arricciassero in un sorriso. "Il sentimento è reciproco."

Ma ecco che una notte cambia tutto...
Quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas... oppure no?
Per due star di Hollywood perseguitate dalla stampa nascondere un segreto è quasi impossibile... un matrimonio ancora di meno!


Georgie non aveva un grammo di cattiveria dentro di sé, non era un match alla pari. Lei metteva sempre gli interessi degli altri davanti ai suoi e poi dava la colpa a se stessa se questi la deludevano. Lui, al contrario, era un egoista figlio di puttana cresciuto con la consapevolezza di dover badare a se stesso, e non aveva alcun problema a usarla. Ora che sapeva finalmente cosa voleva dalla sua vita, avrebbe provato a ottenerla in qualsiasi modo. Georgie York non aveva speranze contro di lui. 



E quando il matrimonio porta innumerevoli vantaggi separarsi è fuori discussione. Anche se questo vuol dire sopportarsi a vicenda. E forse innamorarsi... 

"Allora, quand'è che ti sei innamorato di me?" chiese. "Nell'istante in cui ti ho vista" Rispose Bram. "No, aspetta... quello ero io. La prima volta che mi sono visto allo specchio."


Come al solito i libri della SEP sono splendidi. Emozionanti, realistici, dolci. VERI. 
Aprire un suo romanzo è come tornare a casa e una volta finito ti mancano tutte le persone che hai conosciuto tramite la lettura.  
Penso che sia davvero bravissima a esprimere i sentimenti dei personaggi; fino a metà libro l'ansia e il loro dolore ti divorano, poi procede in un crescendo e l'ultima parte è sempre un'esplosione di sensazioni. Ogni opera che scrive è unica a suo modo e per ora non mi ha mai deluso. Un libro forse è poco più bello dell'altro ma questo dipende sempre dal gusto dei lettori. 
Le storie parallele a quelle dei protagonisti danno sempre quel tocco in più. 
Io la adoro. Ho adorato questo libro. E adorerò il prossimo che pubblicherà. 


Per trentun anni Georgie aveva lasciato che fossero gli altri a tracciare il suo destino, e ne aveva avuto abbastanza. Poteva continuare a vivere secondo i dettami altrui, oppure poteva stabilire da sé il proprio percorso, per quanto bizzarro potesse rivelarsi.




Nessun commento:

Posta un commento