Ultime recensioni

lunedì 11 dicembre 2017

DIMMI CHE CI SEI ( Rock Chick Series # 2 ) di Kristen Ashley



Jet McAlister ha un segreto che non è disposta a condividere con nessuno. Nonostante le sue stranezze, Eddie Chavez la trova mostruosamente sexy (per la verità anche lui non è niente male), ma Jet ha davvero troppi problemi per rendersi conto del suo interesse. Quando, però, Jet si ritrova in un vicolo con un coltello puntato alla gola dopo una notte passata in uno strip club, Eddie perde la pazienza: perché diavolo non si lascia aiutare? Lui è un poliziotto, potrebbe rendersi utile se solo la ragazza si decidesse a parlare. Ma Jet è testarda, senza contare che di norma è lei quella che risolve i problemi agli altri, e non viceversa. Ed è proprio per tirare fuori dai guai un’altra persona che Jet è finita in una situazione estremamente pericolosa. Tanto che se Eddie provasse a salvarla, non farebbe altro che mettere in gioco la vita della donna che ama.

Ragazze, questo è un momento importante, per non dire catartico, nella mia carriera da Blogger. Uno dei libri che mi ha spinto a buttarmi nella parte più profonda di questa meravigliosa piscina che sono i libri romance, è stato finalmente tradotto in italiano. Queste sì che sono Gioie!!
Dopo averlo letto un'infinità di volte in inglese, sono contenta di poter condividere finalmente questa stupenda storia con tutte voi.
Come avrete letto dal titolo, si tratta del secondo volume di una serie, ma posso tranquillizzarvi: ciascun tomo può essere considerato uno stand alone. Ogni romanzo ha per protagonista uno degli appartenenti alla società investigativa Lee Nightingale Investigations: questo è il filo conduttore tra tutti i libri, secondo solo al forte spirito di amicizia e lealtà che unisce tutti i personaggi. 


Passiamo all'analisi della trama.
Jet è una ragazza complicata e complessa. Ha tanti di quei problemi familiari da perderci il sonno, ma è caparbia e non vuole farsi aiutare da nessuno: è disposta a fare due/tre lavori per guadagnare quanto serve alla sua povera mamma, rimasta disabile dopo un ictus. Le spese sono tante: l'affitto di una casa costruita specificatamente per persone che devono convivere con questo tipo di insufficienze, la spesa quotidiana, la benzina per la macchina. Non vuole diventare un peso per nessuno, tant'è che ha celato la sua situazione persino alla sorella che vive a Los Angeles e ai suoi amici.

Uno di questi lavori è fare la barista nella libreria Fortnum's ( le affezionados si ricorderanno essere di proprietà di Indie, la protagonista del primo romanzo della serie ).  Cerca di tenere un basso profilo facendosi sempre i fatti suoi, trovando mille scuse per mancare agli inviti che i suoi colleghi le propongono per trascorrere del tempo insieme. Tutto questo alone di mistero non fa altro che incuriosire Eddie, il migliore amico di Lee e adesso fidanzato di Indie, frequentatore abituale del Fortnum's.
Quando gli occhi scuri di Eddie ti guardano, lo giuro su Dio, l'aria ti brucia nei polmoni, talmente è ardente il suo sguardo.
La tiene d'occhio come un falco e lei lo sente su se stessa; da tempo il suo sguardo aveva indugiato sui bicipiti marcati dalle magliette troppo strette dell'uomo dai tratti latino-americani. Consapevole di non poter svelare la sua situazione personale, fa di tutto per non lasciarlo avvicinare perché non vuole condizionarlo e ricevere attenzioni per pietà, persino sfruttare un deprecabile equivoco a suo sfavore pur di tenerlo lontano.
"Lui ti piace" [...]"Be'..." ho risposto, "sì".Non è che Eddie mi piacesse, lo amavo alla follia e volevo essere la madre dei suoi figli, ecco.

Ma quando il padre di Jet torna in città, con tutto il suo mare di guai appresso, Eddie decide che non ha più voglia di giocare al gatto e al topo: aiuterà quella ragazza, volente o nolente.
"Prima, ero intenzionato a occuparmi di te. Ma le cose sono diverse una volta che ho dormito con una donna, l'ho fatta venire e intendo rifarlo. Adesso tu sei affar mio".
Il mio cuore di romantica batte per le donzelle in difficoltà salvate dal principe azzurro su un cavallo bianco; chiamatemi illusa, ingenua o disillusa, ma è questa la tipologia di personaggi che mi conquistano. In un contesto più moderno, dove la fanciulla lavora di notte in uno strip club e viene minacciata da spacciatori e usurai con un coltello alla gola, e il principe azzurro non viaggia su un bianco destriero ma guida una Jeep rosso fuoco, parla spagnolo e veste con fierezza un distintivo da detective, un amore sboccerà tra cappuccini macchiati, partite a pocker clandestine e baci rubati tra gli scaffali di una libreria.


"A prescindere da tutto, ne vali la pena,  e non voglio sentirti dire mai più che non è così. Mi hai capito?".
Personalmente, adoro lo stile di questa scrittrice. Molte la trovano prolissa, ma io apprezzo questo sua caratteristica perché rende chiara e precisa ogni azione, ogni dialogo e ogni sentimento, nella mente del lettore. Non se ne ha mai abbastanza del mondo creato dalla penna di Kristen Ashley e giunti alla fine non si desidera altro che tornare all'inizio per riviverlo ancora una volta e un'altra ancora.

Questa serie è un vero inno all'Alpha Man, all'amicizia, alla solidarietà femminile, alla famiglia che una persona sceglie anche se non scorre lo stesso sangue nelle proprie vene. Io lo consiglio a occhi chiusi e non vedo l'ora di sapere cosa ne penserete anche voi!!

Piccola chicca: nel prossimo romanzo, toccherà a Hank trovare la sua anima gemella!


Per leggere la nostra recensione del primo romanzo di questa serie, cliccare l'immagine!!






Nessun commento:

Posta un commento