Ultime recensioni

giovedì 13 settembre 2018

DOVE BATTE IL CUORE di Laura Schiavini


Danny, dopo il fallimento della sua band, si improvvisa scrittore di romance erotici. In fondo per uno come lui, adorato dalle fan più per il suo sex appeal che per le sue doti di frontman, non dovrebbe essere tanto difficile parlare dei suoi trascorsi con le groupie. Trovare lavoro nella Dublino degli anni ’80 non è facile e spera così di guadagnare qualche soldo. Nel romanzo, di stampo autobiografico, Danny si ispira ad Alicia ed Elizabeth, le donne più importanti della sua vita. Dove batte il cuore ha un successo inaspettato e lui si impegna a scrivere una trilogia. Andando avanti con la stesura scopre che il confine tra erotismo e amore è molto sottile e quando c’è di mezzo quest’ultimo, tutto si fa confuso, nella vita come nei romanzi.
L’amore è un sentimento complicato, ma se sai ascoltare il tuo cuore diventa estremamente semplice.
Danny è solo un bambino quando resta orfano di padre e le sorti di quello che succederà sono nelle mani del destino. Un destino che porta il nome di John e Melany O’Kelley. La madre si trova a lavorare per quella ricca famiglia irlandese e lui ha la fortuna di crescere con un tetto sopra la testa e la forte amicizia con la figlia di quella famiglia, Alicia. Si cresce, il rapporto si consolida e i sentimenti e gli ormoni iniziano a farsi sentire. Alicia e Danny sono nel pieno della loro adolescenza quando succede il fattaccio: Alicia viene così spedita a studiare in America e Danny, beh, il suo destino non prevede tutto rose e fiori. L’aria a casa O’Kelley è quasi irrespirabile, tensione e ostilità si tagliano con il coltello, per questo decide di allontanarsi per un periodo da casa, grazie alla proposta di un amico di liceo che lo invita ad entrare nella band che ha formato e che, guarda caso, gli manca il cantante. Danny diventa il front man del gruppo, la loro musica discreta e il loro successo è in rapida ascesa; ma si sa che gli equilibri di una band camminano sul filo di un rasoio e così presto anche loro vedono svanire il futuro fatto di successo e ricchezza. Danny si ritrova a ricominciare nuovamente da capo, e durante una sbronza presa in un locale dove erano soliti suonare, conosce la proprietaria, Elizabeth che gli offre ospitalità. Tra loro nasce un’intesa inaspettata e un affetto sincero, e Dannè è pronto ad abbracciare il sogno di una vita: diventare uno scrittore. Decide di ispirarsi a un racconto autobiografico che vede Alicia ed Elizabeth come le protagoniste che si contenderanno il cuore della rockstar Patrick. Un romanzo che riscuote successo fin da subito, e che ribalta la situazione finanziaria di Danny; gli editori lo cercano, le fan impazziscono per sapere a chi il protagonista cederà il suo cuore e lui per la prima volta si renderà conto che il filo tra erotismo e amore, finzione e realtà è molto sottile.

Elizabeth pensò che oltre a diffidare dei rockettari, a scuola avrebbero dovuto insegnare alle ragazze a prendere le distanze dagli uomini violenti che chiedono scusa e giurano di cambiare.

Laura Schiavini torna a far parlare di sé con un nuovo ed emozionante romanzo. Di suo ho letto una commedia romantica uscita con Newton Compton editori diversi anni fa, e sono rimasta piacevolmente stupita da questa nuova storia. Siamo nella Dublino degli anni ‘80, una Dublino che ha conosciuto il successo degli U2 e che ha dato il via alle sperimentazioni musicali e alla nascita di nuove band, tutte con lo stesso sogno: raggiungere la popolarità che hanno riscosso gli U2. Ma è anche la Dublino perbene, dove i libri erotici vengono banditi e parlare apertamente di sesso in pubblico è proibito. Ho ammirato il coraggio di questa autrice di mettersi in gioco ancora una volta, e il risultato è eccezionale.
Mescolare l’amicizia con il sesso, anche se immaginario, poteva incasinare il loro rapporto e non voleva rovinare tutto come al suo solito.

Una scrittura semplice, fluida, in una storia originale che sa come tenere il lettore incollato alle sue pagine. Dico sempre che mi piace quando viene usata la prima persona perché ci racconta la storia attraverso gli occhi del protagonista, ma oggi devo ricredermi. La terza persona non è sempre semplice da usare, si rischia di fare confusione, e ammiro chi ha questa capacità. Avete letto bene, perché parliamo di un romanzo scritto interamente in terza persona, che ci narra le vicende del giovane Danny alle prese con l’adolescenza, le sperimentazioni, il sesso, la crescita verso l’età adulta e l’amore. Danny non solo scrive romanzi erotici, scrive IL romanzo erotico per eccellenza, un perfetto spaccato della sua vita quando le donne cadevano ai suoi piedi e bastava poco per portarsi a letto una ragazza diversa ogni sera. Un ragazzo che ha deciso di lanciarsi nel vuoto per inseguire un sogno, un romanzo che rappresenta la sua vita a 360 gradi, che non lo fa riflettere, decidendo quindi di mettersi a nudo. Un ragazzo che ha deciso di non nascondere più la testa sotto la sabbia e di dare una scossa potente a quella Dublino che tanto ama.

Passato e presente si confusero in un turbine d emozioni, riallacciando il filo della loro storia, fino al punto in cui era stato brutalmente reciso, gettandoli, smarriti su due universi paralleli.

Realtà e finzione per la prima volta si sovrappongono e questo lo costringerà a fare i conti con i propri sentimenti e con il proprio cuore. Cedere all’amore della sua vita, continuando a inseguire un sogno o gettarsi nell’ignoto con una donna più grande di lui e con un figlio a carico?
Quanto può diventare complicato l’amore a qualsiasi età, ma ascoltare la voce del proprio cuore significa avere coraggio; e forse è vero quando dicono che l’amore ci fa fare quelle follie che la nostra ragione tenta in tutti i modi di ostacolare.
Un romanzo che ho gustato nel vero senso della parola e che consiglio a tutti coloro che cercano una storia originale che va al di là dei soliti cliché.



Nessun commento:

Posta un commento