Ultime recensioni

lunedì 3 settembre 2018

IL FRATELLO DELLA MIA MIGLIORE AMICA di Kendall Ryan



L’ultima volta che ho visto il fratello minore della mia migliore amica, era il ritratto dello sfigato perfetto, con tanto di bretelle. Ma quando Cannon si è presentato all’improvviso come il mio nuovo coinquilino, l’impatto con la realtà è stato incredibile. Ha 24 anni, un fisico mozzafiato ed è terribilmente sexy. Mi viene voglia di saltargli addosso come quando giocavamo da piccoli. Con quel sorrisetto ammiccante con cui mi fissa, poi, è una tentazione irresistibile… Peccato che sia appena uscito da una storia, e non abbia alcuna intenzione di impegnarsi. Resistere è dura, ma riesco a trattenermi fino alla terza notte della nostra convivenza, quando finiamo ubriachi nel nostro appartamento e Cannon mi confida il suo segreto. Ogni volta che passa la notte con una donna, lei si innamora di lui. Che scemenza. Voglio dimostrargli che si sbaglia: non mi innamorerò di Cannon e intendo vincere la scommessa… Perché perdere significherebbe avere commesso il più grande errore della mia vita.

La maggior parte delle persone probabilmente non sa
 che il battito cardiaco di una donna
 è più rapido di quello di un uomo
 di circa otto battiti al minuto o che le sue quattro camere pompano sangue verso ogni cellula del corpo,
 fatta eccezione per le cornee.
Tuttavia, a volte può essere una seccatura alquanto fastidiosa. 
Ci fa provare cose che non vogliamo, 
ci fa dire e fare cose che non abbiamo mai programmato.
 E di recente era stato la fonte di tutti i miei problemi.

Ventiquattrenne, studente di medicina e a tanto così dal coronare il suo sogno, Cannon ha deciso di dire stop ad ogni relazione, stop alle sveltine, e di dedicarsi solamente allo studio e al suo sogno.
Proveniente da una famiglia che non navigava propriamente nell'oro, il ragazzo è cresciuto cercando di dare il massimo in ogni cosa, in modo da poter finalmente divenire ciò che lui ha sempre sognato di essere. L'unica pecca?
Le donne.
Nemmeno gli è concessa una serata di sano divertimento con la ragazza di turno prima che quella si trasformi in una sociopatica e gli rovini la vita. Letteralmente.
Qui entra in gioco Paige, la migliore amica di Allie e sorella del nostro doc.

Lui è senza più un tetto sopra la testa, visto cosa è successo alla precedente dimora, lei ha una stanza in più (stanzetta, o stanzina sarebbe meglio dire), dunque perché non chiedere un aiuto alla sua migliore amica? Sì che il preavviso potrebbe non essere tanto, ma vivere a poco dall'università del Michigan ed essere una delle persone più fidate al mondo, sembra essere per Allie tutto l'occorrente per tenere sottocchio suo fratello e, ancor più, per fargli avere un posto dove potersi concentrare sullo studio.

Il fattore non calcolato? L'attrazione dapprima unilaterale che presto diventa bilaterale.

Si stava prendendo il suo tempo. 
Non ero sicura del perché mi sorprendesse questa cosa. Quando avevamo concordato quella botta e via, avevo immaginato che ci saremmo infilati sotto le lenzuola e ci saremmo dati da fare. Avevo pensato che si sarebbe trattato di una scopata senza importanza, ma accidenti se ero in errore. Un piacevolissimo errore.

Se prima Paige era il sogno ad occhi aperti di un adolescente, ora sembra essere divenuto Cannon l'oggetto degli sguardi della ragazza, gli stessi che anni prima lui le lanciava.
Praticamente la realizzazione di ogni preghiera di quel ragazzino ormai diventato uomo.

L'unico ostacolo?
La promessa che che il protagonista si è fatto pochi attimi prima di vedere come è diventata la sua nuova coinquilina, di apprezzare come quegli abiti le avvolgano il corpo, come... tante cose che si è ripromesso di non notare più e sa che sarà una delle battaglie più difficili da combattere, non solo per lui, ma anche per lei.

In tutto ciò, però, come fare quando quella che per te è come una sorella, anche se non di sangue, non vede di buon occhio nessuna che gli si avvicini?
Come fare ad impedire al proprio cuore di accelerare quando lui è nei paraggi?
Come venire a patti con le consapevolezze che il nuovo giorno sembra portare nella loro casa?



Non so se posso farlo», mormorai.
«È successo qualcosa?».
 La sua voce era dolce ed esitante,
 come se già sapesse la risposta.
«Sì», 
dissi con voce rotta. 
«Oggi abbiamo perso un paziente». 
Persino dirlo ad alta voce era difficile.
 Paige rimase in silenzio per un bel po’, poi si mosse tra le mie braccia e sentii il suo respiro sul collo. 
«Certo che puoi», sussurrò.
 «Tornerai domani e il giorno dopo e il giorno dopo ancora. Salverai molte più vite di quelle che perderai. Sei un grande uomo, Cannon Roth. 
Il mondo ha bisogno di più uomini come te»

Primo volume della serie Room Mates di Kendall Ryan, Il fratello della mia migliore amica affronta temi molto vicini a chiunque lo legga, come l'amicizia, l'inseguire un sogno, il sacrificio, la speranza... argomenti che chiunque può sentire suoi, non fosse che l'autrice accompagna il tutto con il suo stile molto colorito, accattivante e che lascia poco all'immaginazione, qualcosa che per un attimo mi ero scordata ma che subito ho risentito suoi. Certe parti mi sarebbero piaciute maggiormente approfondite poiché, lasciate così, mi hanno lasciato un po' l'amaro in bocca.


Kendall Ryan è autrice di un gran numero di romanzi bestseller negli Stati Uniti. I suoi libri hanno dominato le classifiche di «New York Times», «USA Today» e «Wall Street Journal», hanno venduto più di due milioni di copie in tutto il mondo. Dopo il grande successo della serie Filthy Beautiful Lies (Maledette bellissime bugie, Maledetto bellissimo amore, Maledetta bellissima passione, Maledetto bellissimo bastardo), torna a pubblicare con la Newton Compton con Il fratello della mia migliore amica.


Nessun commento:

Posta un commento